Home > Germania: 'cittadino del regno' condannato all'ergastolo

Germania: 'cittadino del regno' condannato all'ergastolo

23.10.2017 - aggiornato: 23.10.2017 - 20:16

Si autodefinisce "cittadino del regno", l'uomo di 50 anni di Georgensmuend, in Baviera, condannato oggi all'ergastolo dal tribunale di Norinberga per l'omicidio di un poliziotto e il ferimento di altri due.

Il regno di cui si parla è l'impero tedesco, i cui confini riconosciuti - secondo il movimento dei "cittadini del regno" - sono quelli precedenti al 1937.

Durante il processo che lo ha riconosciuto colpevole di avere ucciso un poliziotto durante un intervento di controllo nell'ottobre del 2016, Wolfgang P. ha ripetutamente dichiarato di considerare illegittima l'autorità giudicante e di non riconoscere lo Stato tedesco. Nella casa di Wolfgang P. sono state ritrovate oltre 30 armi di diverso calibro. Il presidente della Baviera, Joachimm Hermann, ha definito il giudizio della corte "severo ma giusto". Sono circa 3250 i "cittadini del regno", secondo il ministero degli interni della Baviera.

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg