Home > Italia: bimbo muore schiacciato da tivù

Italia: bimbo muore schiacciato da tivù

20.10.2017 - aggiornato: 20.10.2017 - 18:27

Voleva accendere la tivù, forse per vedere i cartoni animati. Si sarebbe quindi arrampicato sul carrello traballante sul quale si trovava il pesante elettrodomestico, e nel tentativo di accenderlo se lo sarebbe tirato addosso.

Così è morto, Giorgio, un bimbo di 26 mesi che questa mattina si trovava con la mamma nella sua casa nel centro di Leverano, la città dei fiori, quasi 14mila abitanti a circa 25 chilometri da Lecce.

La donna, di 27 anni, era nella stanza accanto al soggiorno, dove si è verificata la tragedia. Pare che stesse sbrigando delle faccende domestiche. Dopo aver sentito un forte rumore e le urla del figlio, è accorsa nella stanza. In preda al panico ha liberato il figlio dal peso dell'apparecchio e ha tentato di rianimarlo. Poi ha allertato i soccorritori.

A nulla è servito il massaggio cardiaco che i sanitari hanno compiuto sul piccolo nel tentativo disperato di rianimarlo. E non è servita neppure la corsa in ambulanza verso l'ospedale più vicino perché Giorgio è morto subito dopo l'incidente.

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg