Home > Italia: tentata estorsione per albero Natale a Bari, 2 arresti

Italia: tentata estorsione per albero Natale a Bari, 2 arresti

29.12.2017 - aggiornato: 29.12.2017 - 16:18

Avrebbero tentato di estorcere denaro al titolare della ditta incaricata dell'allestimento dell'albero di Natale nella centrale piazza del Ferrarese a Bari, chiedendo 2000 euro, poi ridotti a 500, per non bruciarlo.

Con l'accusa di tentata estorsione in concorso aggravata dal metodo mafioso, la Squadra Mobile ha arrestato nella tarda serata di ieri il 30enne Antonio Manzari, soprannominato "Tonino l'impiccioso" e il 42enne Francesco Longo.

I due sono attualmente in carcere mentre una terza persona, un minorenne di Bari Vecchia, è indagata in stato di libertà.

I fatti contestati dalla Direzione distrettuale antimafia di Bari risalgono al 5 dicembre scorso, il giorno prima dell'accensione dell'Albero in piazza Ferrarese. Stando alla denuncia della vittima i tre, in momenti diversi e in giorni diversi, gli si erano avvicinati chiedendo prima 2 mila euro, poi 600 euro, infine ridotti a 500, per proseguire la sua attività imprenditoriale "serenamente" ed "evitare guai".

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg