Home > Catholica

"Caro Papa, sei benvenuto a Wittenberg"

31.10.2017 - aggiornato: 31.10.2017 - 23:40

L'invito, rivolto a Francesco, è stato espresso dal capo degli evangelici in occasione della celebrazione odierna in Germania per i 500 anni dalla riforma di Lutero.

© AP Photo/Jens Meyer

Cinquecento anni fa, Martin Lutero si ribellò a Roma con l'affissione delle sue 95 Tesi - così vuole la tradizione - alla porta della chiesa del castello di Wittenberg. E la divise, osando la sua Riforma. Cinque secoli dopo, da quella stessa chiesa, il capo degli evangelici si è rivolto direttamente al pontefice romano, per invitarlo nella roccaforte della ribellione, che costò la scomunica al monaco agostiniano. "Papa Francesco, grazie per l'attestato d'amore e di riconciliazione nei nostri confronti. Se vorrai venire un giorno, mezzo millennio dopo che è stata bruciata la bolla papale, a Wittenberg, sarai benvenuto di cuore", ha affermato Heinrich Bedford-Strohm. "Si deve parlare con Cristo e andare avanti con coraggio". 

Un terzo dei cristiani al mondo ha seguito lo scisma del 1517, e la metà dei 45 milioni di cristiani tedeschi è ancora oggi protestante. Ma le Chiese, accomunate da un esodo drammatico, e dalle molte sfide di un mondo in disordine, non sono mai sembrate vicine come stasera. "Per il futuro ci vincoliamo a proseguire la strada verso una maggiore unità", hanno affermato in una nota comune. E poi è stato il cardinale Reinhard Marx, presidente della Chiesa cattolica tedesca, ospite alla celebrazione, ad affermare che "la chiesa è più vecchia e più grande delle divisioni fra le chiese. Noi cristiani promettiamo di essere testimoni di speranza".

Il messaggio di Lutero, nella lettura di Bedford-Strohm, è risuonato forte ed attuale: "Il suo fu un atto di liberazione, per la chiesa, ma anche per il mondo". Fu la manifestazione della coscienza che si muove contro il potere, ha spiegato. E oggi la Germania avrebbe bisogno proprio di quella stessa libertà interiore. "Una forza che supera la paura". "500 anni dopo siamo qui come un Paese combattuto. Un Paese benedetto come mai prima. Un Paese che ha dimostrato una impressionante capacità di empatia - ha scandito facendo un implicito riferimento all'accoglienza dei profughi del 2015 -. Un Paese che ha intrapreso degli sforzi, anche morali. E allo stesso tempo, un Paese che si sente sopraffatto moralmente. Un Paese, in cui le persone hanno paura di perdere il loro mondo di sempre, di perdere la propria sicurezza. Un Paese che ha nostalgia di casa. E quindi un Paese, che ha bisogno urgente del messaggio della riforma della salvezza attraverso la sola grazia". È questo il principio cardine degli evangelici, cui Lutero consegnò una Bibbia tradotta in tedesco, perché la leggessero da soli, eliminando l'illusione che la salvezza potesse essere conquistata attraverso le opere. O addirittura comprando le indulgenze, messe in vendita nella Roma dell'epoca.

Anche la cancelliera Angela Merkel, alla cerimonia successiva, quella laica, ultimo atto dei 10'000 eventi che hanno segnato l'anno del giubileo, ha preso la parola. E ne ha approfittato per sottolineare la responsabilità della politica nella tutela della libertà della professione religiosa. "La tolleranza è il fondamento della convivenza pacifica in Europa, la tolleranza è l'anima dell'Europa. Senza tolleranza, non è possibile avere una società aperta", ha affermato. "La tolleranza finisce, però, laddove le regole costituzionali vengono violate".

E stasera, in televisione, sarà possibile ascoltare il pop-oratorio dedicato a "Luther", "progetto da 10'000 voci" con 3000 cantanti, che chiedono al pubblico di partecipare.

(Ats)

Catholica

Dalle fiamma olimpica alla fede

IL PERSONAGGIO - Yuna Kim, 28 anni, è una grande campionessa coreana di pattinaggio artistico (anche alle Olimpiadi coreane) che ha scoperto il Dio cristiano. …

Catholica

La ricerca di Dio nell'uomo

SPECIALE SABATO - Dal 19 al 26 febbraio la Settimana Intensiva alla Facoltà di Teologia di Lugano. Ne parliamo con il coordinatore, Manfred Hauke. 

Catholica

Nei lager portò la carità cristiana

IL PERSONAGGIO - Teresio Olivelli, morto a soli 29 anni nel campo di concentramento di Hersbruck, è stato beatificato nella sua diocesi di Vigevano.

Catholica

In Terra Santa con gli occhi di un bimbo

IL PERSONAGGIO - Abbiamo incontrato padre Francesco Ielpo, Commissario di Terra Santa per il Nord Italia, a Lugano per l’iniziativa "OgniVentiAlleVenti". …

Catholica

La vita della gente illumina il Vangelo

IL PERSONAGGIO - La storia di don Roberto Seregni, sacerdote fidei donum della diocesi di Como in missione in Perù, Paese che in questi giorni accoglie il Papa.

Catholica

Il Papa celebra le nozze in volo

(LE FOTO) Francesco ha unito in matrimonio una hostess e uno steward cileni della compagnia Latam. È la prima volta che un Pontefice celebra delle nozze in aereo.

Catholica

Da Ginevra alle Ande: il Vangelo dei poveri

IL PERSONAGGIO - Il Papa visiterà l’opera del missionario svizzero padre Xavier Arbex a Puerto Maldonado, nel cuore dell’Amazzonia peruviana.

Catholica

Visita del Papa: "Troppo poveri per il viaggio"

SPECIALE SABATO - Intervista alla ticinese suor Nadia Gianolli, missionaria in una zona indigente del Perù.

Catholica

Coltivare la fede con curiosità e altruismo

SPECIALE SABATO - Il Gruppo Santa Lucia di Unitas, associazione che raggruppa ciechi e ipovedenti, offre visite alle Parrocchie, ritiri spirituali e pellegrinaggi.

Catholica

"Il peccato divide, sempre"

Nella prima udienza generale del 2018, il Pontefice ha proseguito con il ciclo di riflessioni dedicate alla Celebrazione eucaristica, spiegando il significato dell'atto …

Catholica

"Quel giorno quel neonato..."

SPECIALE SABATO - 40 anni di storie di accoglienza e di condivisione: quelle dei progetti portati avanti dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana.

Catholica

Il Papa in visita nelle terre di Padre Pio

Il Pontefice si recherà il 17 marzo 2018 a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo per il Centenario dell'apparizione delle sue stimmate e il 50esimo dalla sua …

Catholica

"Costruttore di ponti, non di muri"

IL PERSONAGGIO - L’impegno di don Giusto di Como a favore dei migranti, il quale ha fatto della sua parrocchia un centro di accoglienza.

Catholica

Panettone ticinese per la prima volta dal Papa

A fare assaggiare al Pontefice a Roma il prelibato dolce è stata la Società Mastri Panettieri-Pasticcieri ticinese. Francesco ha gradito e ringraziato …

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_sanremo_2018.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg