Home > Catholica

Clarisse in Ticino: la fioritura di una storia

20.05.2017 - aggiornato: 20.05.2017 - 14:40

SPECIALE SABATO - Venticinque anni fa la fondazione del monastero a Cademario. Oggi sono 9 le clarisse in clausura. Tutti gli eventi in programma per la ricorrenza.

di Cristina Vonzun

 

La presenza del monastero delle clarisse a Cademario compie 25 anni. Arrivate in Ticino nel 1992 rispondendo ad un desiderio dell'allora vescovo di Lugano, mons. Eugenio Corecco, attualmente 9 sorelle risiedono nel monastero dei Santi Francesco e Chiara a Cademario.

La storia di un monastero è quella di un gruppo di persone che hanno messo in gioco la loro vita seguendo una chiamata.

Il GdP  ripercorre la vicenda di questa fondazione, dalla prima comunità di sorelle povere di Santa Chiara, giunte nel 1992 dall’Umbria nel Malcantone, fino ad oggi.

L’attuale abbadessa del Monastero, sr. Myriam, rilegge il quarto di secolo di presenza di questa comunità monastica in Ticino alla luce della loro esperienza di fede, perché – come dice – “Tutto è possibile per amore di Cristo”.

L’intuizione di fondare un monastero di clarisse in Ticino nasce da un incontro avvenuto tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90. I protagonisti sono monsignor Eugenio Corecco, allora vescovo di Lugano; Monica Benedetta Umiker, svizzera, figlia spirituale di Eugenio Corecco ed entrata nel Monastero delle clarisse di Sta Chiara a Perugia nel 1979, e l’allora Abbadessa della Comunità di Santa Maria di Monteluce in Sant’Erminio a Perugia, in Umbria, sr. Anna Gabriella Murru.

 

foto_la_fraternita_con_l_ministro_prov.le_.jpg

(La comunità delle clarisse e la fraternità con il ministro provinciale p. Mario Favretto (OFM) che ha presieduto l’ultimo Capitolo elettivo del monastero lo scorso 6 settembre)

 

Tra i ricordi vergati di quei giorni c’è la lettera che Corecco scrisse all’Abbadessa Anna Gabriella, il 23 settembre 1986. Vi si legge: «I progetti di Dio nascono molte volte dai progetti degli uomini, che sono tanto più veri quanto più son fatti per amore della Chiesa. Penso che la verifica della volontà di Dio scaturisce dal riuscire a realizzare il progetto stesso. Se si riesce a realizzarlo, rispettando tutti i passaggi che le circostanze e le persone interessate impongono, allora non dobbiamo dubitare di noi stessi. Su questo punto vedo tutto molto chiaramente e in modo semplice. Come si debba procedere nella realizzazione potrebbe essere più difficile da capire. Ma qui conto molto sulla vostra esperienza e sulla vostra preghiera». Madre Anna Gabriella, allora superiora di un monastero ricco di vocazioni, rispose così a Corecco: «Dio farà crescere il tutto secondo il piano della sua volontà.

Per intanto, con la nostra disponibilità e con la preghiera, cominciamo a custodire in cuore questo progetto, che il Signore porterà a termine secondo i suoi tempi». I tempi maturano e 6 anni dopo la prima missiva di Corecco all’Abbadessa di Sant’Erminio, le prime quattro sorelle arrivano a Cademario dal monastero umbro.

La presenza in Ticino delle sorelle di Santa Chiara ha raccolto negli anni amicizia, consensi, affetti e sostegno. Poi, per quattro anni, dal 2008 al 2012, le religiose devono lasciare Cademario per trasferirsi temporaneamente nel monastero San Giuseppe a Lugano: la casa nel Malcantone è ormai troppo piccola, ci sono nuove vocazioni e occorre ampliare e rinnovare la struttura. Nel 2012 – a lavori quasi ultimati- le clarisse rientrano a Cademario dopo il soggiorno a Lugano. Le attende un monastero completamente rimodernato e ampliato. 

Oggi dalle clarisse salgono tanti ticinesi che negli anni hanno stretto una feconda amicizia con le sorelle. La porta del monastero dei Santi Francesco e Chiara è sempre aperta per chiunque vi si rechi pellegrino, in cerca di un luogo di pace, silenzio e preghiera.

 

cademarioclarisse.jpg

 

GLI EVENTI IN PROGRAMMA PER LA RICORRENZA

Giovedì 25 maggio: in occasione della Solennità dell’Ascensione alle ore 15.30 ci sarà in monastero una solenne Santa Messa di ringraziamento per il XXV di fondazione, presieduta da S. E. Monsignor Valerio Lazzeri, vescovo di Lugano.

Mercoledì 31 maggio: alle ore 10.30 una Santa Messa in monastero sarà presieduta da S. E. Monsignor Thomas Gullickson, Nunzio Apostolico in Svizzera.

Sabato 17 giugno:  alle ore 17, si terrà in monastero una Divina liturgia in rito bizantino – slavo presieduta da Mons. Braschi e accompagnata dal coro di Russia Cristiana. 
Altri eventi saranno annunciati nei prossimi mesi. 

 

monastero2.jpg

 

di sr. Myriam

"Tutto è possibile per amore di Cristo"

Non stiamo ponendo la prima pietra di un monumento, ma di una storia di persone, una storia che ci porta verso l’eternità. Quattro piccole persone che nel mondo non contano nulla iniziano un cammino di salvezza per tutti noi …

Vivere la vita laboriosissima del monastero di clausura è possibile solo per amore di Cristo, che rende capaci di seguirlo fino in fondo, ma anche per amore dell’umanità; diventare presenza del Signore sulla terra, affinché gli uomini non dimentichino la loro vocazione». 

Continua a leggere sul GdP di oggi

 

Catholica

Venduta la Lamborghini "del Papa"

Il ricavato dell'asta, 715mila euro, sarà destinato al finanziamento di tre progetti di carità. L'auto era stata donata a Francesco lo scorso 27 novembre …

Catholica

La suora che "cura" il Sud Sudan

IL PERSONAGGIO - Conosciamo suor Maria Martinelli, medico chirurgo in Sud Sudan, che venerdì sera ha portato la sua testimonianza al centro San Giuseppe di Lugano.

Catholica

Don Tonino, prete dalla parte degli ultimi

IL PERSONAGGIO - Mons. Antonio Bello, un vescovo dalle scelte forti e coraggiose, che il Papa ha voluto omaggiare visitando le sue terre e pregando sulla sua tomba.

Catholica

I 91 anni di papa Ratzinger

Per il compleanno del papa emerito viene presentato il documentario "Benedetto XVI, l’ora della verità", in onda per l'occasione su TV2000.

Catholica

Lo spunto per la predica? Da un'App

È nata l'applicazione che aiuta i sacerdoti nelle omelie. È il teologo Rupnik l’autore dei testi di "Clerus-App", l’ultimo strumento …

Catholica

"Sono rimasta, come atto d'amore"

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA - Conosciamo meglio Anan Alkass Yousif, vergine consacrata in una Baghdad dilaniata​.

Catholica

Speranza dentro la miseria

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA - La svizzera Lotti Latrous ha lasciato tutto per aiutare i malati di Aids.

Catholica

Accanto a chi porta una croce pesante

SPECIALE SETTIMANA SANTA - Incontro con don Vincent, cappellano della Fondazione Maddalena Grassi di Milano, che si occupa di disabili gravi e malati incurabili.

Catholica

Ricostruite le fattezze dell'uomo della Sindone

La rappresentazione 3D è stata realizzata da un artista a partire dagli studi di un professore dell’Università di Padova, studioso della reliquia.

Catholica

"Desidero vedere gli Adivasi felici"

SACRIFICIO QUARESIMALE - Dall’India la testimonianza di padre Caesar, uno degli ospiti della Campagna Ecumenica, che presenta il progetto nello Stato dell’Assam.

Catholica

In scena il dramma di Cristo sulla croce

IL PERSONAGGIO - Padre Finco, francescano che da anni firma spettacoli teatrali, propone nella chiesa del monastero delle Clarisse di Cademario l'opera di Haydn …

Catholica

Lanciato il trailer del film sul Papa

(IL VIDEO) "Papa Francesco. Un uomo di parola", che prende spunto dalla volontà che non fosse un film su papa Francesco ma con papa Francesco.

Catholica

Sulle sue labbra il "programma di Cristo"

IL PERSONAGGIO - Questa settimana vi presentiamo don Francesco Alberti, al centro di un incontro nell’ambito degli eventi de "Il Giardino dei Giusti" di …

Catholica

Verso il cambiamento tutelando i braccianti

SPECIALE SABATO - È in Sudafrica uno dei progetti della campagna ecumenica di Sacrificio Quaresimale, che si impegna in particolare nella formazione dei lavoratori.

Catholica

Musica e fede a sostegno dei più piccoli

SPECIALE SABATO - "Medjugorje per l’infanzia" compie 30 anni; numerosi i progetti concretizzati a favore di bambini e minorenni a cui la vita aveva tolto le …

Catholica

Viaggio del Papa nei Paesi baltici

Francesco si recherà in Lituania, Lettonia ed Estonia dal 22 al 25 settembre di quest'anno, dando seguito a un invito dei rispettivi capo di Stato e dei Vescovi.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg