Home > Catholica

"Cristo è incontrabile in un'umanità cambiata"

16.12.2017 - aggiornato: 16.12.2017 - 12:50

SPECIALE SABATO - L'intervista a don Julian Carron, presidente di Comunione e Liberazione, a Lugano per il primo convegno europeo dedicato al pensiero di mons. Giussani.

© Foto Chiara Zocchetti

di Cristina Vonzun

 

Si è tenuto in questi giorni alla Facoltà di Teologia di Lugano il primo convegno europeo dedicato al pensiero di mons. Giussani (1922-2005), fondatore di Comunione e Liberazione ma anche teologo e pensatore originale. Ne parliamo con don Julian Carron che ha tenuto la Lectio Magistralis: "Il cammino al Vero è un'esperienza: l'eredità di don Giussani".

Quando si sente parlare di Vero la gente oggi pensa a ideali da dover seguire, magari neppure tanto veri, visto che gli ideali, per molta gente oggi, vanno e vengono come le stagioni. Giussani parla però di "esperienza del Vero". Cos'è questo accento posto sull'esperienza?

L'accento sull'esperienza è decisivo perché è la possibilità che ciascuno possa incontrare personalmente la Verità. Come è possibile questo? È possibile perché nel cristianesimo la Verità è diventata carne e quindi uno può incontrarla, può sapere cosa significa per la sua vita, che novità vi introduce e può veramente farne esperienza personale. "Il Verbo (ciò in cui tutto consiste) si è fatto carne", dice Giovanni. Il cuore del cristianesimo è un avvenimento. Cristo è incontrabile oggi. Questo accade quando lo incontriamo in un'umanità cambiata, che incide nel presente. L'uomo di oggi è come l'Innominato di Manzoni: attende, forse senza rendersene conto, l'esperienza di un incontro. Attende una  provocazione, come quella che Gesù rivolse a Zaccheo quando gli disse di scendere "subito" dal Sicomoro.

 

presidentecl_0.jpg

 

“La realtà è superiore all'idea", scrive Francesco nell'Evangelii gaudium (nr. 231). Questo sappiamo che è uno dei quattro principi chiave del pensiero del Papa. C'è una possibile consonanza tra il Papa e Giussani su questo punto, quando lei parla di esperienza del Vero?

Certo, per noi cristiani la Verità è talmente reale da essere diventata carne e quando uno la trova, può verificare nella propria vita che razza di sconvolgimento provoca e come risveglia la vera natura del proprio io, che razza di autocoscienza nuova il rapporto con la realtà genera, perché è talmente reale, talmente concreta che uno vede quanto è superiore all'idea.

Lei ha ricordato che la Verità per Giussani si incontra in volti e storie, in persone cambiate, nella Chiesa vissuta come amicizia. Oggi siamo nella società liquida, tanto social quanto virtuale. In che modo la proposta di Giussani parla a questo contesto?

È attuale perché propone un tipo di rete concreta che in realtà è la relazione che la gente cerca quando naviga nel mondo virtuale. Don Giussani ha detto che la compagnia che genera Cristo nella Chiesa avvolge la persona in una tenerezza, in un'amicizia, in una proposta di significato. Tutto questo è molto più reale e costituisce una risposta molto più adeguata al vero bisogno dell'uomo, rispetto a qualsiasi realtà virtuale.

 

presidentecl-4_0.jpg

 

Quindi questo avvenimento incontrabile è una risposta anche alla società liquida, senza punti di riferimento, quella in cui si dice che viviamo?

Certo. Per questo tante persone malgrado siano sempre connesse, via social, alla fine sono sole.

Lei ha parlato di eredità come di qualcosa di cui riappropriarsi personalmente, oggi, rivivendola. L'eredità quindi è anche "sempre nuova"?

Goethe ha detto che "quello che abbiamo ricevuto dobbiamo riguadagnarcelo". Papa Benedetto ha ricordato che l'eredità non si trasmette automaticamente, ma che ogni generazione deve compiere un nuovo inizio per appropriarsi di quanto ha ricevuto nel passato. Questo passaggio non è mai automatico, ma avviene solo attraverso un'immedesimazione e un'esperienza che deve essere personale, perché diventi veramente propria. Per fare propria l'eredità di Giussani l'unica modalità è riguadagnarla all'interno dell'esperienza stessa, altrimenti sarebbe una ripetizione di frasi o gesti che così non diventano mai propri.

 

Leggi l'intervista completa nell'inserto di Catholica

 

Catholica

Da Ginevra alle Ande: il Vangelo dei poveri

IL PERSONAGGIO - Il Papa visiterà l’opera del missionario svizzero padre Xavier Arbex a Puerto Maldonado, nel cuore dell’Amazzonia peruviana.

Catholica

Visita del Papa: "Troppo poveri per il viaggio"

SPECIALE SABATO - Intervista alla ticinese suor Nadia Gianolli, missionaria in una zona indigente del Perù.

Catholica

Coltivare la fede con curiosità e altruismo

SPECIALE SABATO - Il Gruppo Santa Lucia di Unitas, associazione che raggruppa ciechi e ipovedenti, offre visite alle Parrocchie, ritiri spirituali e pellegrinaggi.

Catholica

"Il peccato divide, sempre"

Nella prima udienza generale del 2018, il Pontefice ha proseguito con il ciclo di riflessioni dedicate alla Celebrazione eucaristica, spiegando il significato dell'atto …

Catholica

"Quel giorno quel neonato..."

SPECIALE SABATO - 40 anni di storie di accoglienza e di condivisione: quelle dei progetti portati avanti dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana.

Catholica

Il Papa in visita nelle terre di Padre Pio

Il Pontefice si recherà il 17 marzo 2018 a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo per il Centenario dell'apparizione delle sue stimmate e il 50esimo dalla sua …

Catholica

"Costruttore di ponti, non di muri"

IL PERSONAGGIO - L’impegno di don Giusto di Como a favore dei migranti, il quale ha fatto della sua parrocchia un centro di accoglienza.

Catholica

Panettone ticinese per la prima volta dal Papa

A fare assaggiare al Pontefice a Roma il prelibato dolce è stata la Società Mastri Panettieri-Pasticcieri ticinese. Francesco ha gradito e ringraziato …

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Cile e Perù

Francesco si recherà dal 15 al 18 gennaio in Cile e dal 18 al 22 dello stesso mese in Perù. Due Paesi latino-americani uniti nella lingua, ma con storie diverse …

Catholica

Un nuovo sito per le Scuole cattoliche

Nuova offerta online per la Federazione svizzera, composta da 37 scuole membri a pieno titolo e 13 scuole private associate per un totale di 8.200 tra bambini e …

Catholica

Un'amicizia che colma tanti bisogni

IL PERSONAGGIO - Padre Maurizio Bezzi, nato e cresciuto vicino al lago d’Iseo, ora lavora con evangelici e islamici per i ragazzi di strada in Camerun.

Catholica

Martire della giustizia contro gli usurai

IL PERSONAGGIO - Sabato 4 novembre, una coraggiosa religiosa diventata troppo scomoda per tanti, suor Rani Maria, è stata beatificata in India.

Catholica

Frère Léo, nelle strade per gli ultimi

IL PERSONAGGIO - Neuchâtel ricorda con una targa il religioso, fondatore di un servizio di apostolato ecumenico di strada per persone fragili, a 10 anni dalla morte …

Catholica

Musulmani e cristiani insieme per la pace

SPECIALE SABATO - Incontro con il cardinale centrafricano Nzapalainga, che si oppone a chi definisce un conflitto tra gruppi religiosi ciò che sta accadendo nel suo …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg