Home > Catholica

FTL: giubileo ricordando Giussani e Martini

07.10.2017 - aggiornato: 07.10.2017 - 18:33

SPECIALE SABATO - Fondata nel 1992 a Lugano dal compianto monsignor Corecco, la FTL sottolinea il giubileo con un convegno e numerosi altri eventi.

di Cristina Vonzun

 

«Con questi primi venticinque anni la Facoltà diventa più che maggiorenne, facendosi sempre più presente anche nel mondo sociale ticinese», ci dice il rettore della Facoltà di teologia di Lugano, prof. dr. René Roux, nel fare il punto e nel presentarci gli eventi previsti, che da questi mesi fino a primavera, accompagneranno il giubileo di quello che è il primo istituto universitario sorto sul suolo ticinese. «Sono arrivato da pochi anni in Ticino - continua il prof. Roux -, e non posso che esprimere la mia profonda ammirazione per tutte le persone che alla FTL hanno lavorato e continuano ad impegnarsi. Posso dire che risultati di questo genere non sono affatto scontati, allo stesso tempo questo importante anniversario ci chiede di guardare al futuro».

Guardando al futuro, prof. Roux come vede la collaborazione con gli istituti e le facoltà dell’Università della Svizzera italiana?

I rapporti sono davvero buoni. La collaborazione avviene a diversi livelli: da parte degli istituti, dei docenti, degli allievi, degli uffici. C’è il desiderio di andare nella direzione di un’ulteriore integrazione e di una maggiore sinergia, il tutto a vantaggio del polo universitario luganese. La nostra è una facoltà di teologia, dunque per natura siamo favorevoli a tutte le forme di collaborazione che si presentano, cercando di lavorare in questa direzione.

Lei intende che il processo di sinergie tra FTL e USI procede verso una sempre maggiore integrazione?

Sono molti gli elementi coinvolti in questo processo. Ci sono delle decisioni accademiche e dei cammini politici, ciascuno con i suoi tempi di riflessione e maturazione. La tradizione elvetica però ci aiuta: in Svizzera la collaborazione e l’integrazione delle facoltà teologiche nell’ambito del sapere universale è un dato di fatto, quindi non si vede per quale motivo non lasciarsi ispirare anche a Lugano da questa tradizione.

Alla FTL il numero degli studenti di teologia è in  crescita, un dato che fa di questa teologica un istituto in controtendenza rispetto a molte altre in Occidente. Quali sono le ragioni?

Infatti anche nel Dipartimento di teologia abbiamo una crescita di studenti. Mi piace pensare che la ragione risieda in alcune caratteristiche particolari della FTL. La prima è la sua internazionalità: siamo una facoltà di dimensioni medie ma con un numero di studenti e docenti di diversi paesi. Il secondo aspetto è l’ambiente è familiare che mette gli studenti a proprio agio. E, terzo aspetto, nella nostra offerta formativa vi è una certa ampiezza di prospettive: se osserviamo il numero di professori incaricati e docenti e consideriamo le posizioni teologiche che rappresentano, vediamo che c’è molta varietà. Mi piace pensare che questa pluralità crei un’atmosfera positiva per la formazione intellettuale.

Nel programma del 25° spiccano due eventi: in dicembre ci sarà un convegno su mons. Luigi Giussani, fondatore di Comunione e Liberazione e in primavera è previsto un secondo convegno dedicato alla figura del cardinale Carlo Maria Martini. Le ragioni di queste due scelte, decisamente diverse, quali sono?

Come facoltà teologica di lingua italiana volevamo concentrarci su dei pensatori che provenissero da questa area culturale, in controtendenza rispetto a molte facoltà teologiche che puntano su autori di lingua tedesca o statunitensi. Inoltre abbiamo cercato dei pensatori la cui opera avesse avuto un impatto reale sulla vita della gente e quindi rappresentassero una teologia non elaborata a tavolino, ma un pensiero teologico che è di stimolo per la vita, capace di trasformarsi in movimento e in vita organizzata e sociale. E questo è il caso sia di mons. Giussani, sia del cardinale Martini che, pur provenienti da ambiti teologici diversi, hanno avuto un impatto sulla vita di tantissime persone.

Continua a leggere nell'inserto di Catholica di oggi

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Cile e Perù

Francesco si recherà dal 15 al 18 gennaio in Cile e dal 18 al 22 dello stesso mese in Perù. Due Paesi latino-americani uniti nella lingua, ma con storie diverse …

Catholica

Un nuovo sito per le Scuole cattoliche

Nuova offerta online per la Federazione svizzera, composta da 37 scuole membri a pieno titolo e 13 scuole private associate per un totale di 8.200 tra bambini e …

Catholica

Un'amicizia che colma tanti bisogni

IL PERSONAGGIO - Padre Maurizio Bezzi, nato e cresciuto vicino al lago d’Iseo, ora lavora con evangelici e islamici per i ragazzi di strada in Camerun.

Catholica

Martire della giustizia contro gli usurai

IL PERSONAGGIO - Sabato 4 novembre, una coraggiosa religiosa diventata troppo scomoda per tanti, suor Rani Maria, è stata beatificata in India.

Catholica

Frère Léo, nelle strade per gli ultimi

IL PERSONAGGIO - Neuchâtel ricorda con una targa il religioso, fondatore di un servizio di apostolato ecumenico di strada per persone fragili, a 10 anni dalla morte …

Catholica

Musulmani e cristiani insieme per la pace

SPECIALE SABATO - Incontro con il cardinale centrafricano Nzapalainga, che si oppone a chi definisce un conflitto tra gruppi religiosi ciò che sta accadendo nel suo …

Catholica

"La famiglia non è un ideale astratto”

SPECIALE SABATO -  Mons. Vincenzo Paglia ci illustra il rinnovamento accademico in atto nel centro di studi dopo il Motu Proprio di papa Francesco.

Catholica

Scartate da tutti, oggi sono capolavori

IL PERSONAGGIO - In Uganda, Paese poverissimo e martoriato dalle violenze, suor Rosemary Nyirumbe ha ridato speranza a oltre 2.000 ragazze.

Catholica

Una fede ragionata, vissuta e praticata

IL PERSONAGGIO - È quella di Bono, cantante degli U2, che ha fatto di nuovo parlare di sé per le recenti foto sui social mentre riceve l'Eucarestia e posa coi …

Catholica

Edizione speciale del Catechismo

Stampato a Varese per i 25 anni dalla pubblicazione del Catechismo della Chiesa cattolica promulgata da Giovanni Paolo II. Presenta un nuovo commento teologico pastorale.

Catholica

"Il cristiano non è fatto per la noia"

Nell'udienza generale del mercoledì Papa Francesco ha spiegato che la nostra esistenza sia laboriosa, per accogliere con gratitudine ogni giorno donatoci da Dio.

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Asia

Francesco, che si recherà dal 26 novembre al 2 dicembre in Myanmar e Bangladesh, incontrerà i giovani dei due Paesi e parteciperà a incontri interreligiosi …

Catholica

Testimone della fede fino all’ultimo istante

IL PERSONAGGIO - Il martirio di Giovan Battista Sidotti, morto in Giappone nel 1715. Abate palermitano è stato ucciso per aver battezzato i suoi custodi. 

Catholica

"Quando è tutto nuvoloso, parlate di sole"

All'Udienza generale, nel giorno di San Francesco d'Assisi, il Papa ha ricordato come i cristiani siano "persone che propagano speranza con il loro modo di amare …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_concorso_presepi_2017.jpg

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg