Home > Catholica

I Padri cercano soluzioni comuni attorno ai temi caldi

21.10.2015 - aggiornato: 23.10.2015 - 13:31

Ecco il risultato della terza fase dei lavori a gruppi. Domani sarà pubblicata la Relazione finale nelle riflessioni dei Circoli minori.

(EPA)

Si intravedono degli spiragli di quella che sarà la Relazione finale nelle riflessioni dei Circoli minori - pubblicate domani - sulla terza parte dell’Instrumentum laboris (documento di lavoro). Ovvero la parte dedicata al tema “La missione della famiglia oggi”, che raccoglie le questioni più controverse, come sacramenti a divorziati risposati, accoglienza omosessuali e via dicendo.

 

Ciò che emerge dalle relazioni dei 13 gruppi linguistici è che effettivamente il Sinodo 2015 abbia preso una piega diversa rispetto a quello dello scorso ottobre, raggiungendo un consenso e una maggioranza riguardo a certi temi ben prima della presentazione della Relatio finale al Papa. Essa verrà presentata e votata in Aula sabato prossimo.

In alcuni gruppi è emersa un’apertura su una delle questioni più controverse che è quella della comunione ai divorziati risposati (tema di questa terza parte dei dibattiti sinodali). I Padri hanno riflettuto sulla necessità di valutare i singoli casi. Il gruppo tedesco, composto da eminenti teologi, tra i quali i cardinali Müller (Dottrina della fede), Schönborn, Kasper, Marx e lo svizzero Kurt Koch ha formulato un testo unanime (e questa è una magnifica notizia, visto che l’unità di questo gruppo era stata messa in dubbio da molti media). Nel testo si auspica di “discernere in foro interno (sotto la guida di un padre spirituale) le singole situazioni” di divorziati risposati in vista di un accesso al Sacramento.

 

Ma questa proposta emerge anche da altri gruppi, certamente con meno unanimità, soprattutto in ambito anglofono. Durante la conferenza stampa guidata da padre Lombardi, si è parlato a lungo della questione, sottolineando che i divorziati risposati non sono una categoria a cui applicare una soluzione generale, ma persone, ognuna con la sua storia, fatta di circostanze e fatti diversi. In questo senso, il gruppo tedesco ha approfondito la teologia di San Tommaso e a partire da essa ha colto future piste di indagine. Per questo gli stessi teologi e cardinali tedeschi, hanno auspicato la creazione di un gruppo di lavoro. Altri temi emersi dai gruppi vanno nella direzione di  «rimuovere alcune forme di esclusione liturgica, educativa, pastorale, ancora esistenti» (esempio: la possibilità di essere padrini o madrine); «promuovere cammini di integrazione umana, familiare e spirituale da parte di sacerdoti, coppie esperte e consultori»; «affidare al Santo Padre l’approfondimento del rapporto tra aspetto comunionale e medicinale della comunione eucaristica, in riferimento a Cristo e alla Chiesa».

 

Infine, in ordine alla partecipazione alla comunione, «ferma restando la dottrina attuale», bisogna «discernere in foro interno sotto la guida del vescovo e di presbiteri designati le singole situazioni con criteri comuni secondo la virtù di prudenza, educando le comunità cristiane all’accoglienza». Da altri gruppi linguistici è uscita la proposta di demandare al Papa o ad una commissione istituita da Francesco, lo studio del problema. Alcuni chiedono al Papa un gesto significativo durante il Giubileo, un arcivescovo americano ha invocato un Concilio.

«Non cambiamo la verità, cerchiamo una verità più grande», ha detto in conferenza stampa il cardinale tedesco Marx. La dottrina non è un «negozio chiuso» e «quando diciamo “stiamo con voi” nelle situazioni difficili non vogliamo distruggere le fondamenta del matrimonio ma rafforzarlo». Va detto che davanti alla problematica tutti hanno espresso auspici di accoglienza pastorale nei confronti delle persone ferite e stima e ammirazione per quei separati che vivono la loro fede con amore a Cristo e alla Chiesa, rispettandone la dottrina.  
                                         

(Agenzie/red)

 

 

Catholica

Da Ginevra alle Ande: il Vangelo dei poveri

IL PERSONAGGIO - Il Papa visiterà l’opera del missionario svizzero padre Xavier Arbex a Puerto Maldonado, nel cuore dell’Amazzonia peruviana.

Catholica

Visita del Papa: "Troppo poveri per il viaggio"

SPECIALE SABATO - Intervista alla ticinese suor Nadia Gianolli, missionaria in una zona indigente del Perù.

Catholica

Coltivare la fede con curiosità e altruismo

SPECIALE SABATO - Il Gruppo Santa Lucia di Unitas, associazione che raggruppa ciechi e ipovedenti, offre visite alle Parrocchie, ritiri spirituali e pellegrinaggi.

Catholica

"Il peccato divide, sempre"

Nella prima udienza generale del 2018, il Pontefice ha proseguito con il ciclo di riflessioni dedicate alla Celebrazione eucaristica, spiegando il significato dell'atto …

Catholica

"Quel giorno quel neonato..."

SPECIALE SABATO - 40 anni di storie di accoglienza e di condivisione: quelle dei progetti portati avanti dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana.

Catholica

Il Papa in visita nelle terre di Padre Pio

Il Pontefice si recherà il 17 marzo 2018 a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo per il Centenario dell'apparizione delle sue stimmate e il 50esimo dalla sua …

Catholica

"Costruttore di ponti, non di muri"

IL PERSONAGGIO - L’impegno di don Giusto di Como a favore dei migranti, il quale ha fatto della sua parrocchia un centro di accoglienza.

Catholica

Panettone ticinese per la prima volta dal Papa

A fare assaggiare al Pontefice a Roma il prelibato dolce è stata la Società Mastri Panettieri-Pasticcieri ticinese. Francesco ha gradito e ringraziato …

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Cile e Perù

Francesco si recherà dal 15 al 18 gennaio in Cile e dal 18 al 22 dello stesso mese in Perù. Due Paesi latino-americani uniti nella lingua, ma con storie diverse …

Catholica

Un nuovo sito per le Scuole cattoliche

Nuova offerta online per la Federazione svizzera, composta da 37 scuole membri a pieno titolo e 13 scuole private associate per un totale di 8.200 tra bambini e …

Catholica

Un'amicizia che colma tanti bisogni

IL PERSONAGGIO - Padre Maurizio Bezzi, nato e cresciuto vicino al lago d’Iseo, ora lavora con evangelici e islamici per i ragazzi di strada in Camerun.

Catholica

Martire della giustizia contro gli usurai

IL PERSONAGGIO - Sabato 4 novembre, una coraggiosa religiosa diventata troppo scomoda per tanti, suor Rani Maria, è stata beatificata in India.

Catholica

Frère Léo, nelle strade per gli ultimi

IL PERSONAGGIO - Neuchâtel ricorda con una targa il religioso, fondatore di un servizio di apostolato ecumenico di strada per persone fragili, a 10 anni dalla morte …

Catholica

Musulmani e cristiani insieme per la pace

SPECIALE SABATO - Incontro con il cardinale centrafricano Nzapalainga, che si oppone a chi definisce un conflitto tra gruppi religiosi ciò che sta accadendo nel suo …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg