Home > Catholica

Il coraggio profetico di Benedetto

11.02.2018 - aggiornato: 11.02.2018 - 09:00

La rinuncia di papa Ratzinger cinque anni fa nel commento di Cristina Vonzun. Un gesto umile, che nasconde il coraggio di dichiararsi "uomo" come tutti noi.

di Cristina Vonzun

 

L’11 febbraio di 5 anni fa siamo stati tutti colti da un’incredibile sorpresa quando è giunta nelle redazioni giornalistiche e nelle case di tutto il mondo la notizia della rinuncia al Pontificato da parte di papa Ratzinger. Le analisi che ne seguirono in quelle ore e nei mesi successivi furono ricche di spunti, ci fu anche chi avanzò -e ogni tanto riprova a proporre- tesi a dir poco bizzarre, forse più sconfinanti nel genere dei romanzi di Dan Brown che appartenenti al mondo reale. Personalmente vorrei tornare sugli aspetti “umani” del papato che quella rinuncia ha straordinariamente evidenziato. Fu il Papa stesso a mettere in luce le ragioni vere di quella scelta: Ratzinger aveva lasciato il suo incarico soprattutto perché «il vigore» «nel corpo e nell’animo», disse, era «diminuito».

Un gesto umile e insieme profetico: l’affermare di essere un uomo come tutti che ad un certo punto deve arrendersi all’età che avanza e alle condizioni psicofisiche che diventano progressivamente incompatibili con il ministero impegnativo che svolge e che -dunque- apre profeticamente una porta per i suoi Successori. Solo chi è toccato dall’anzianità, dagli acciacchi dilaganti, dalla debolezza fisica e dalla malattia può sapere quanto siano state fondate le parole che Benedetto pronunciò quel giorno di 5 anni fa e che riportiamo a pagina 6 dell’inserto di catholica di oggi. Ma queste parole sono state anche altamente coraggiose. Non solo perché Benedetto è stato il primo Papa a rinunciare per ragioni di anzianità, ma perché lo ha fatto dichiarandosi soprattutto “uomo” come tutti noi. Per molto tempo sul papato si sono infatti proiettate e si proiettano purtroppo ancora, talvolta, immagini sproporzionate. Piace allora pensare ai Pontefici che ribadiscono la loro umanità: Benedetto lo ha fatto nella rinuncia, Francesco lo fa tutte le volte che riconosce pubblicamente di essere un peccatore o che afferma di avere sbagliato, come  ha fatto ancora di recente, davanti ai giornalisti del volo papale che lo riportava a casa dal suo sesto viaggio latinoamericano. Un’umanità ribadita anche da papa Wojtyla che “fuggiva” dal Vaticano per rigenerarsi nelle montagne, in estate e in inverno, andando a camminare o a sciare. Ma Benedetto  con la sua rinuncia ha forse mandato un messaggio in più: ha parlato del modo di vivere il Pontificato dentro alle esigenze molteplici di questo XXI secolo dove tutto corre veloce, tutto è infinitamente complesso, dove i dossier di un Papa sono tanti, tantissimi e oggi grazie alle nuove forme di comunicazione si moltiplicano a ritmi impensabili 20 o 30 o  solo 50 anni fa. Tutto arriva lì, tutto sale a quel piano e se le condizioni fisiche non sono ottimali, l’età è quella che è, la fatica può anche diventare ingestibile.

C’è da chiedersi, allora, se la rinuncia di Benedetto non contenesse il germoglio di quelle scelte di Francesco che hanno fatto discutere taluni e che percorrono la strada della collegialità di governo. La nascita del Consiglio dei Cardinali che aiuta il Papa nella riforma della Curia, il maggiore ruolo auspicato per le Conferenze episcopali, l’insistere su dinamiche sinodali, dunque di coinvolgimento e cammino di riflessione con la base, con il popolo, sono alcune strade percorse dal Papa argentino. Di certo sappiamo che il Successore di Benedetto, senza minimamente perdere di vista il Primato di Pietro ma rileggendone le modalità operative alla luce di un Vangelo che è da vivere e annunciare nell’infinita e dinamica complessità di questo XXI secolo, ha scelto espressamente questa direzione. Ratzinger forse, anche in questo, ha aperto una porta.

 

Catholica

Venduta la Lamborghini "del Papa"

Il ricavato dell'asta, 715mila euro, sarà destinato al finanziamento di tre progetti di carità. L'auto era stata donata a Francesco lo scorso 27 novembre …

Catholica

La suora che "cura" il Sud Sudan

IL PERSONAGGIO - Conosciamo suor Maria Martinelli, medico chirurgo in Sud Sudan, che venerdì sera ha portato la sua testimonianza al centro San Giuseppe di Lugano.

Catholica

Don Tonino, prete dalla parte degli ultimi

IL PERSONAGGIO - Mons. Antonio Bello, un vescovo dalle scelte forti e coraggiose, che il Papa ha voluto omaggiare visitando le sue terre e pregando sulla sua tomba.

Catholica

I 91 anni di papa Ratzinger

Per il compleanno del papa emerito viene presentato il documentario "Benedetto XVI, l’ora della verità", in onda per l'occasione su TV2000.

Catholica

Lo spunto per la predica? Da un'App

È nata l'applicazione che aiuta i sacerdoti nelle omelie. È il teologo Rupnik l’autore dei testi di "Clerus-App", l’ultimo strumento …

Catholica

"Sono rimasta, come atto d'amore"

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA - Conosciamo meglio Anan Alkass Yousif, vergine consacrata in una Baghdad dilaniata​.

Catholica

Speranza dentro la miseria

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA - La svizzera Lotti Latrous ha lasciato tutto per aiutare i malati di Aids.

Catholica

Accanto a chi porta una croce pesante

SPECIALE SETTIMANA SANTA - Incontro con don Vincent, cappellano della Fondazione Maddalena Grassi di Milano, che si occupa di disabili gravi e malati incurabili.

Catholica

Ricostruite le fattezze dell'uomo della Sindone

La rappresentazione 3D è stata realizzata da un artista a partire dagli studi di un professore dell’Università di Padova, studioso della reliquia.

Catholica

"Desidero vedere gli Adivasi felici"

SACRIFICIO QUARESIMALE - Dall’India la testimonianza di padre Caesar, uno degli ospiti della Campagna Ecumenica, che presenta il progetto nello Stato dell’Assam.

Catholica

In scena il dramma di Cristo sulla croce

IL PERSONAGGIO - Padre Finco, francescano che da anni firma spettacoli teatrali, propone nella chiesa del monastero delle Clarisse di Cademario l'opera di Haydn …

Catholica

Lanciato il trailer del film sul Papa

(IL VIDEO) "Papa Francesco. Un uomo di parola", che prende spunto dalla volontà che non fosse un film su papa Francesco ma con papa Francesco.

Catholica

Sulle sue labbra il "programma di Cristo"

IL PERSONAGGIO - Questa settimana vi presentiamo don Francesco Alberti, al centro di un incontro nell’ambito degli eventi de "Il Giardino dei Giusti" di …

Catholica

Verso il cambiamento tutelando i braccianti

SPECIALE SABATO - È in Sudafrica uno dei progetti della campagna ecumenica di Sacrificio Quaresimale, che si impegna in particolare nella formazione dei lavoratori.

Catholica

Musica e fede a sostegno dei più piccoli

SPECIALE SABATO - "Medjugorje per l’infanzia" compie 30 anni; numerosi i progetti concretizzati a favore di bambini e minorenni a cui la vita aveva tolto le …

Catholica

Viaggio del Papa nei Paesi baltici

Francesco si recherà in Lituania, Lettonia ed Estonia dal 22 al 25 settembre di quest'anno, dando seguito a un invito dei rispettivi capo di Stato e dei Vescovi.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg