Home > Catholica

"Il mio apostolato della stampa con don Leber"

11.06.2017 - aggiornato: 12.06.2017 - 12:18

IL PERSONAGGIO - I ricordi di suor Ester Isepponi di Poschiavo, 98enne religiosa delle suore di St. Maurice in Vallese, che lavorò al GdP 60 anni fa! 

© foto GdP

di Cristina Vonzun

 

Ottant’anni di fedeltà al Signore. È il bellissimo traguardo, un “record” quasi, che suor Ester Isepponi di Poschiavo, religiosa delle suore di St. Maurice in Vallese ha festeggiato con letizia lo scorso 24 maggio. Suor Ester che è nata ben 98 anni fa in val Poschiavo, nella sua vita è anche passata dal Ticino, per 5 anni, dal 1945 al 1950, lavorando con altre consorelle alla Buona Stampa, quando la tipografia stampava il Giornale del Popolo.

Ester, infatti, dopo l’infanzia trascorsa negli anni ’20 del secolo scorso in val Poschiavo, conclusa la scuola dell’obbligo, va a St. Maurice a studiare francese, accompagnata da una cugina, suor Agnese, che era già nella congregazione di St. Augustine. “Fin da piccola ho sentito il desiderio di dedicare a Dio la mia vita, ma non in monastero, anche se in valle avevamo una vita monastica, quella delle agostiniane. Io volevo qualcosa di attivo e poi sentivo la necessità di allontanarmi”.

La località di St. Maurice in quegli anni è molto legata alla vallata grigionese. “Il rapporto tra St. Maurice e la val Poschiavo – racconta suor Ester - era dato dalla presenza di molti poschiavini impiegati nei lavori per la costruzione della tratta ferroviaria tra Martigny e Chamonix”. L’incontro con le religiose di St. Augustine dischiude al “sì” definitivo il desiderio di Ester di donare la vita al Signore in una congregazione religiosa di vita attiva che ha nel carisma della preghiera e dell’apostolato della stampa, soprattutto di bollettini, i suoi punti forti.

 

sresther2.jpg

 

Dopo due anni di noviziato, il 24 maggio 1937, suor Ester pronuncia i voti. Non c’è per lei una cerimonia pubblica perché all’epoca la Costituzione federale vietava i conventi. “Nessuno sapeva che eravamo suore, non avevamo abiti religiosi, portavamo solo una veste nera”. La sobria cerimonia di professione religiosa di suor Esther ha luogo alla conclusione di un normale giorno lavorativo. Ma non è l’unica difficoltà: le suore sono vittime di un’altra discriminazione: i sindacati vietano alle donne di seguire un apprendistato nei mestieri tipografici. Per superare questo ostacolo le religiose assumono dei laici che possano insegnare loro il mestiere. “Il lavoro era molto pesante, soprattutto fisico, non c’era l’ausilio di macchine né per piegare i bollettini e neppure per imballarli”, racconta l’anziana religiosa.

Nel 1945 suor Ester che nel frattempo ha appreso la professione di tipografa, arriva in Ticino. Le suore di St. Augustine infatti furono chiamate a Lugano un secolo fa, nel 1917, da monsignor Bacciarini quando nacque la Buona Stampa. Successivamente, nel 1926, Bacciarini fondò il Giornale del Popolo. Le religiose vennero impiegate per decenni nel lavoro tipografico, in particolare nella stampa dei bollettini e –successivamente- in quella del GdP.

Ho un bellissimo ricordo di Lugano e di don Alfredo Leber, il direttore del Giornale del Popolo di allora – racconta suor Ester. Io lavoravo alla spedizione dei bollettini parrocchiali e talvolta anche a quella del GdP. Dovevamo spedire il Giornale del Popolo ogni sera”.

Le religiose, ci racconta suor Ester, facevano questo lavoro durante la notte. “Una persona di Lugano che ricordo sempre con tanto affetto e che lavorava con me è la signora Rose De Maria. Rose si è fatta viva da noi qui a St. Maurice per tanti anni”. Di altri ticinesi suor Ester non ricorda più, essendo la religiosa anche anziana.

Dopo 5 anni trascorsi in Ticino, suor Ester riparte verso St. Maurice, con la speranza di andare missionaria in Africa, in Togo. Il Signore ha voluto però altrimenti e la religiosa è rimasta in Vallese, lavorando nella tipografia del convento, responsabile di un reparto con diversi impiegati laici. Suor Ester nei suoi 98 anni di vita di cui 80 come religiosa ha imparato in un semplice e resistente “abbandono quotidiano nella preghiera, ad essere accolta dal Signore”, confida.

Grazie di cuore, suor Ester, dai tuoi “giovani colleghi” del GdP!

 

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Cile e Perù

Francesco si recherà dal 15 al 18 gennaio in Cile e dal 18 al 22 dello stesso mese in Perù. Due Paesi latino-americani uniti nella lingua, ma con storie diverse …

Catholica

Un nuovo sito per le Scuole cattoliche

Nuova offerta online per la Federazione svizzera, composta da 37 scuole membri a pieno titolo e 13 scuole private associate per un totale di 8.200 tra bambini e …

Catholica

Un'amicizia che colma tanti bisogni

IL PERSONAGGIO - Padre Maurizio Bezzi, nato e cresciuto vicino al lago d’Iseo, ora lavora con evangelici e islamici per i ragazzi di strada in Camerun.

Catholica

Martire della giustizia contro gli usurai

IL PERSONAGGIO - Sabato 4 novembre, una coraggiosa religiosa diventata troppo scomoda per tanti, suor Rani Maria, è stata beatificata in India.

Catholica

Frère Léo, nelle strade per gli ultimi

IL PERSONAGGIO - Neuchâtel ricorda con una targa il religioso, fondatore di un servizio di apostolato ecumenico di strada per persone fragili, a 10 anni dalla morte …

Catholica

Musulmani e cristiani insieme per la pace

SPECIALE SABATO - Incontro con il cardinale centrafricano Nzapalainga, che si oppone a chi definisce un conflitto tra gruppi religiosi ciò che sta accadendo nel suo …

Catholica

"La famiglia non è un ideale astratto”

SPECIALE SABATO -  Mons. Vincenzo Paglia ci illustra il rinnovamento accademico in atto nel centro di studi dopo il Motu Proprio di papa Francesco.

Catholica

Scartate da tutti, oggi sono capolavori

IL PERSONAGGIO - In Uganda, Paese poverissimo e martoriato dalle violenze, suor Rosemary Nyirumbe ha ridato speranza a oltre 2.000 ragazze.

Catholica

Una fede ragionata, vissuta e praticata

IL PERSONAGGIO - È quella di Bono, cantante degli U2, che ha fatto di nuovo parlare di sé per le recenti foto sui social mentre riceve l'Eucarestia e posa coi …

Catholica

Edizione speciale del Catechismo

Stampato a Varese per i 25 anni dalla pubblicazione del Catechismo della Chiesa cattolica promulgata da Giovanni Paolo II. Presenta un nuovo commento teologico pastorale.

Catholica

"Il cristiano non è fatto per la noia"

Nell'udienza generale del mercoledì Papa Francesco ha spiegato che la nostra esistenza sia laboriosa, per accogliere con gratitudine ogni giorno donatoci da Dio.

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Asia

Francesco, che si recherà dal 26 novembre al 2 dicembre in Myanmar e Bangladesh, incontrerà i giovani dei due Paesi e parteciperà a incontri interreligiosi …

Catholica

Testimone della fede fino all’ultimo istante

IL PERSONAGGIO - Il martirio di Giovan Battista Sidotti, morto in Giappone nel 1715. Abate palermitano è stato ucciso per aver battezzato i suoi custodi. 

Catholica

"Quando è tutto nuvoloso, parlate di sole"

All'Udienza generale, nel giorno di San Francesco d'Assisi, il Papa ha ricordato come i cristiani siano "persone che propagano speranza con il loro modo di amare …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_concorso_presepi_2017.jpg

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg