Home > Catholica

"Il più bell'abito Dio l'ha cucito su di me"

07.05.2017 - aggiornato: 08.05.2017 - 08:56

IL PERSONAGGIO - La storia di suor Marta Maria del monastero delle Clarisse di Cademario. Prima di pronunciare i voti, è stata stilista di moda

© red.

di Sivia Guggiari

 

Originaria della Brianza, «nata e cresciuta in una comunità cristiana attiva e fervente, bella e vivace»: è qui che ha inizio la vocazione di suor Marta Maria, che pochi giorni fa ha pronunciato i voti solenni tra le sorelle del monastero delle Clarisse di Cademario, alla presenza del Vescovo Valerio Lazzeri. Una storia, la sua, che parte dalla dimensione parrocchiale, dove suor Marta fonda le sue radici.

Come è continuato il suo percorso di fede e di vita?

Il mio cammino si è poi sviluppato attraverso dei volti e degli incontri che hanno segnato la mia vocazione. Ora posso riconoscere che il passaggio di Dio nella mia vita è stato come un filo rosso che ha attraversato la mia storia senza che io me ne accorgessi. Dopo la mia comunità parrocchiale, il secondo incontro è stato quello con un istituto missionario di Milano (PIME) che mi ha entusiasmato alla vita di fede. Erano gli anni dell’adolescenza, e mi ricordo di essere rimasta segnata da una frase che mi ha accompagnata a lungo: «la vita è fatta per andare lontano, se rimane chiusa in sé stessa muore». Poi ho incrociato il carisma francescano - clariano, e qui è stata la svolta perché ha aperto la via a qualcosa che già profondamente esisteva in me. Il primo approccio che ho avuto con questo mondo sono stati i frati da cui sono stata profondamente accolta. Penso che l’accoglienza e la testimonianza siano stati gli elementi che hanno attratto il mio cercare. Nel fondo, infatti c’era la ricerca profonda di questo senso intimo ed essenziale della vita.

Attraverso la presenza francescana, ho poi incontrato le sorelle Clarisse di Cademario, dove fin da subito mi sono sentita a casa, nel luogo che il Signore aveva pensato per me da sempre. Nel 2009, all’età di 36 anni, ho così fatto il mio ingresso nella comunità di Cademario.

Una vocazione giunta in età matura. Qual era la sua vita prima della “chiamata”?

Per parecchi anni mi sono occupata di sartoria: confezionavo abiti da sposa. Sono infatti stilista di moda e ho lavorato in diverse boutique milanesi.

Proprio un bel cambiamento...

Il Signore opera attraverso questo filo rosso presente in tutte le situazioni della vita, entrando nella storia e nel quotidiano concreto. Avevo una vita piena, una vita bella, con il lavoro, gli amici, la parrocchia, l’oratorio. Non mi mancava nulla, ma c’era un desiderio profondo che continuava ad interpellarmi.

E ora ha modo di coltivare il suo talento?

Spesso confeziono i nostri abiti e dall’esterno ci vengono richiesti diversi lavori. Con una modalità diversa, niente va perduto.

Il Papa nella Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni, che si celebrerà domani, rimanda più volte alla dimensione missionaria di ogni cristiano. Cosa significa per lei essere «missionaria del Vangelo»?

Questa è una domanda che mi ha interpellato a lungo. Qual è, per una vita claustrale, la missione vera? Nel messaggio, il Papa parla di un piccolo seme che cresce in silenzio, in maniera nascosta e che spinge avanti. Da questo piccolo seme entra la vita. Nella nostra esistenza, fatta di preghiera e di intercessione per il mondo, questo essere missionari ci riguarda in prima persona, pur non operando a livello materiale. È questo piccolo seme che spinge e dà vita.

Quali sono le difficoltà più grandi di questa quotidianità?

La prova più grande ora sta nel prendere il passo del Signore. Penso a due sposi che piano piano si conoscono e dopo tanti anni di matrimonio assumono gli stessi gesti e gli stessi comportamenti: in questo modo anche noi cerchiamo nel tempo di essere conformi a Cristo, ovvero di prendere il Suo passo.

E le gioie?

Sono quelle che vengono dall’essere riempite, ricolmate di tutto, dagli affetti, dalle cose concrete, e innanzitutto dal Signore.

Com’è la sua quotidianità?

Le mie giornate si svolgono tra il lavoro e la preghiera che ci conforma a Cristo.

 

Catholica

Venduta la Lamborghini "del Papa"

Il ricavato dell'asta, 715mila euro, sarà destinato al finanziamento di tre progetti di carità. L'auto era stata donata a Francesco lo scorso 27 novembre …

Catholica

La suora che "cura" il Sud Sudan

IL PERSONAGGIO - Conosciamo suor Maria Martinelli, medico chirurgo in Sud Sudan, che venerdì sera ha portato la sua testimonianza al centro San Giuseppe di Lugano.

Catholica

Don Tonino, prete dalla parte degli ultimi

IL PERSONAGGIO - Mons. Antonio Bello, un vescovo dalle scelte forti e coraggiose, che il Papa ha voluto omaggiare visitando le sue terre e pregando sulla sua tomba.

Catholica

I 91 anni di papa Ratzinger

Per il compleanno del papa emerito viene presentato il documentario "Benedetto XVI, l’ora della verità", in onda per l'occasione su TV2000.

Catholica

Lo spunto per la predica? Da un'App

È nata l'applicazione che aiuta i sacerdoti nelle omelie. È il teologo Rupnik l’autore dei testi di "Clerus-App", l’ultimo strumento …

Catholica

"Sono rimasta, come atto d'amore"

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA - Conosciamo meglio Anan Alkass Yousif, vergine consacrata in una Baghdad dilaniata​.

Catholica

Speranza dentro la miseria

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA - La svizzera Lotti Latrous ha lasciato tutto per aiutare i malati di Aids.

Catholica

Accanto a chi porta una croce pesante

SPECIALE SETTIMANA SANTA - Incontro con don Vincent, cappellano della Fondazione Maddalena Grassi di Milano, che si occupa di disabili gravi e malati incurabili.

Catholica

Ricostruite le fattezze dell'uomo della Sindone

La rappresentazione 3D è stata realizzata da un artista a partire dagli studi di un professore dell’Università di Padova, studioso della reliquia.

Catholica

"Desidero vedere gli Adivasi felici"

SACRIFICIO QUARESIMALE - Dall’India la testimonianza di padre Caesar, uno degli ospiti della Campagna Ecumenica, che presenta il progetto nello Stato dell’Assam.

Catholica

In scena il dramma di Cristo sulla croce

IL PERSONAGGIO - Padre Finco, francescano che da anni firma spettacoli teatrali, propone nella chiesa del monastero delle Clarisse di Cademario l'opera di Haydn …

Catholica

Lanciato il trailer del film sul Papa

(IL VIDEO) "Papa Francesco. Un uomo di parola", che prende spunto dalla volontà che non fosse un film su papa Francesco ma con papa Francesco.

Catholica

Sulle sue labbra il "programma di Cristo"

IL PERSONAGGIO - Questa settimana vi presentiamo don Francesco Alberti, al centro di un incontro nell’ambito degli eventi de "Il Giardino dei Giusti" di …

Catholica

Verso il cambiamento tutelando i braccianti

SPECIALE SABATO - È in Sudafrica uno dei progetti della campagna ecumenica di Sacrificio Quaresimale, che si impegna in particolare nella formazione dei lavoratori.

Catholica

Musica e fede a sostegno dei più piccoli

SPECIALE SABATO - "Medjugorje per l’infanzia" compie 30 anni; numerosi i progetti concretizzati a favore di bambini e minorenni a cui la vita aveva tolto le …

Catholica

Viaggio del Papa nei Paesi baltici

Francesco si recherà in Lituania, Lettonia ed Estonia dal 22 al 25 settembre di quest'anno, dando seguito a un invito dei rispettivi capo di Stato e dei Vescovi.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg