Home > Catholica

Il povero che c'è in me

19.11.2017 - aggiornato: 20.11.2017 - 09:33

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

di Marco Fantoni*

 

C’è, dentro di noi, un povero, una parte del nostro essere che non è in “linea” con il resto. C’è dentro di noi un povero che cerca qualche cosa di migliore, di più grande; c’è dentro di noi una persona che vuole essere felice. Capita a volte che il povero che c’è in noi orienta lo sguardo altrove e insiste nel rifiutare di accostarsi al vicino di casa. Già, il vicino di casa che a volte è povero in altro modo: perché il lavoro non è quello desiderato o non c’è del tutto; per la fattura improvvisa, per la separazione; perché il figlio è sulla strada sbagliata, perché “il gioco d’azzardo mi ha rovinato” ma, soprattutto, per la solitudine.

E io continuo a costruire il povero che c’è in me, perché lui è “solo” un vicino di casa e allora non oso disturbarlo, non oso chiedergli come sta, nemmeno lo invito a prendere un caffè nel mio appartamento. Il povero che c’è in me non lo riconosce; lo guarda ma non lo vede, lo sente ma non lo ascolta, lo saluta ma non lo incontra. Se il povero che c’è in me langue in questo modo, chi mi sta attorno probabilmente continuerà a languire. Allora il povero che c’è in me inizierà ad interrogarsi sul fatto di essere parte di questa società, ma di non desiderarla e di non voler costruire questo modello di civiltà. Il povero che c’è in me inizierà a capire che il mio caffè potrà essere offerto al mio vicino, che quando lo guardo, lo vedo, che quando parla, lo ascolto, che quando è accanto a me, lo incontro. Una società dell’incontro è una società solidale che condivide e che ama.

Di questa società ne sono parte attiva pure io, io insieme al povero che era in me e che ha deciso di amare, con il cuore. Sì, il mio sguardo ha preso il largo, ha varcato la soglia dello stagno, è andato oltre. Il mio vicino l’ho visto, l’ho ascoltato; ci siamo incontrati. Sono diventato una risorsa, ero povero dentro e sono diventato ricco assieme a lui. Quello ad amare è l’invito di papa Francesco nel Messaggio per la Prima Giornata Mondiale dei Poveri: “L’amore non ammette alibi: chi intende amare come Gesù ha amato, deve fare proprio il suo esempio; soprattutto quando si è chiamati ad amare i poveri.” È il “comandamento nuovo” che abbiamo ricevuto, che dobbiamo sentire nel nostro cuore e diffondere nel quotidiano. Il Santo Padre ci chiede anche di reagire alla cultura dello scarto e dello spreco che coinvolge persone che vivono fatiche diverse.

Una cultura a cui molti, che hanno capito il significato del “comandamento nuovo” -spesso in modo silenzioso- danno una risposta. Anche Caritas Ticino, da 75 anni a servizio quotidianamente nell’accoglienza, ha ben chiaro il senso della cultura dello scarto: incontrando ogni giorno donne e uomini con necessità diverse, affonda le proprie radici nella Dottrina Sociale della Chiesa Cattolica, volgendo lo sguardo alla persona come portatrice di risorsa, a cui non dobbiamo e non vogliamo sostituirci, ma affiancarci affinché sia fatto tutto il possibile perché possa essere in grado di ritrovare, in modo autonomo, la speranza. Allora anche la persona disoccupata, la persona indebitata che vive una situazione personale di sofferenza, come indica il Papa, non rimarrà un problema ma: “(…) una risorsa a cui attingere per accogliere e vivere l’essenza del Vangelo”. Così anche il povero che c’è in me avrà riconosciuto di aver ricevuto la sovrabbondanza dell’amore di Dio e di doverla trasformare nella risorsa quotidiana dell’incontro, della relazione, della condivisione. Scomparirà “l’arrossire” e si costruirà la società del bene comune.

*direttore di Caritas Ticino

Link al messaggio del Papa: https://w2.vatican.va/content/francesco/it/messages/poveri/documents/papa-francesco_20170613_messaggio-i-giornatamondiale-poveri-2017.html

Catholica

Dalle fiamma olimpica alla fede

IL PERSONAGGIO - Yuna Kim, 28 anni, è una grande campionessa coreana di pattinaggio artistico (anche alle Olimpiadi coreane) che ha scoperto il Dio cristiano. …

Catholica

La ricerca di Dio nell'uomo

SPECIALE SABATO - Dal 19 al 26 febbraio la Settimana Intensiva alla Facoltà di Teologia di Lugano. Ne parliamo con il coordinatore, Manfred Hauke. 

Catholica

Nei lager portò la carità cristiana

IL PERSONAGGIO - Teresio Olivelli, morto a soli 29 anni nel campo di concentramento di Hersbruck, è stato beatificato nella sua diocesi di Vigevano.

Catholica

In Terra Santa con gli occhi di un bimbo

IL PERSONAGGIO - Abbiamo incontrato padre Francesco Ielpo, Commissario di Terra Santa per il Nord Italia, a Lugano per l’iniziativa "OgniVentiAlleVenti". …

Catholica

La vita della gente illumina il Vangelo

IL PERSONAGGIO - La storia di don Roberto Seregni, sacerdote fidei donum della diocesi di Como in missione in Perù, Paese che in questi giorni accoglie il Papa.

Catholica

Il Papa celebra le nozze in volo

(LE FOTO) Francesco ha unito in matrimonio una hostess e uno steward cileni della compagnia Latam. È la prima volta che un Pontefice celebra delle nozze in aereo.

Catholica

Da Ginevra alle Ande: il Vangelo dei poveri

IL PERSONAGGIO - Il Papa visiterà l’opera del missionario svizzero padre Xavier Arbex a Puerto Maldonado, nel cuore dell’Amazzonia peruviana.

Catholica

Visita del Papa: "Troppo poveri per il viaggio"

SPECIALE SABATO - Intervista alla ticinese suor Nadia Gianolli, missionaria in una zona indigente del Perù.

Catholica

Coltivare la fede con curiosità e altruismo

SPECIALE SABATO - Il Gruppo Santa Lucia di Unitas, associazione che raggruppa ciechi e ipovedenti, offre visite alle Parrocchie, ritiri spirituali e pellegrinaggi.

Catholica

"Il peccato divide, sempre"

Nella prima udienza generale del 2018, il Pontefice ha proseguito con il ciclo di riflessioni dedicate alla Celebrazione eucaristica, spiegando il significato dell'atto …

Catholica

"Quel giorno quel neonato..."

SPECIALE SABATO - 40 anni di storie di accoglienza e di condivisione: quelle dei progetti portati avanti dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana.

Catholica

Il Papa in visita nelle terre di Padre Pio

Il Pontefice si recherà il 17 marzo 2018 a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo per il Centenario dell'apparizione delle sue stimmate e il 50esimo dalla sua …

Catholica

"Costruttore di ponti, non di muri"

IL PERSONAGGIO - L’impegno di don Giusto di Como a favore dei migranti, il quale ha fatto della sua parrocchia un centro di accoglienza.

Catholica

Panettone ticinese per la prima volta dal Papa

A fare assaggiare al Pontefice a Roma il prelibato dolce è stata la Società Mastri Panettieri-Pasticcieri ticinese. Francesco ha gradito e ringraziato …

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_sanremo_2018.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg