Home > Catholica

"La gioia di vivere è possibile!"

31.12.2017 - aggiornato: 31.12.2017 - 08:00

IL PERSONAGGIO - A Basilea migliaia di ragazzi sono in queste ore con frère Alois. Si stanno incontrando nel segno della spiritualità di Taizé.

di Cristina Vonzun

 

A Basilea, in queste ore, migliaia di giovani cattolici, ortodossi e riformati si stanno incontrando nel segno della spiritualità di Taizé, la comunità ecumenica fondata in Provenza nel 1940 dal protestante svizzero frère R. Schutz (1915-2005). Il suo successore, frère Alois (Alois Löser), cattolico e originario della Baviera, dal 2005 è alla guida della comunità. Alois Löser ha conosciuto la comunità monastica di Taizé negli anni ‘70, nel 1978 è entrato a farne parte e dopo molti anni di impegno tra le nuove generazioni, per volontà del predecessore, ne è diventato il responsabile. «Per il priore, come per i fratelli, il discernimento, lo spirito di misericordia, una bontà inesauribile del cuore, sono doni insostituibili», è il testamento spirituale che frère Roger gli ha lasciato. 

Con i fratelli, frère Alois continua ad animare il “pellegrinaggio di fiducia” lanciato da frère Roger oltre trent’anni fa. In questi giorni la tappa di questo pellegrinaggio europeo contraddistinto da un raduno all’anno in una grande città del Continente, è in corso, fino al 1. gennaio, a Basilea. Frère Alois ha realizzato diverse pubblicazioni indirizzate alle nuove generazioni. «La fede non è in primo luogo una questione di attenersi a delle verità, ma una relazione personale con Dio. Il centro della nostra fede è il Risorto, presente in mezzo a noi, che ha un legame personale di amore e di fiducia con ogni persona», dice il priore di Taizé. Il raduno di Basilea per Frère Alois è «un segno di speranza lasciato nel cuore dei giovani, perché -come ha dichiarato in questi giorni- per i giovani oggi il futuro non è facile». Una delle caratteristiche della proposta che da decenni risulta vincente a Taizé e nei raduni che la comunità propone in Europa è il silenzio.

Non un silenzio vuoto, un semplice tacere, ma qualcosa di molto di più. Così lo descrive il priore: «Siamo tutti insieme, in migliaia anche. E facciamo silenzio insieme perché ciascuno possa soprattutto trovare dentro e fuori di sé un momento di pace. Un momento in cui non si deve fare nulla. Che chiede solo di essere semplicemente là. Essere là, in presenza di Dio. È questa l’esperienza che vorremmo far sperimentare ai giovani: essere insieme in presenza di Dio. Per i giovani diventa sempre più raro e difficile vivere un momento così di pace, in una vita dove anche se si è soli, si è sempre perennemente connessi». Ma a Basilea, in queste ore, si discute anche: di lavoro, accoglienza, impegno sociale, si parla delle sfide non facili di oggi.

«Da Basilea vorrei che uscisse un messaggio di gioia che non si spenga mai. La gioia di vivere. Domandiamoci: che cosa ci dà gioia nella vita? Una gioia che non è una fuga dai problemi. Ma al contrario, ci incoraggia ad affrontare le difficoltà e a metterci in ascolto del grido di chi è nella sofferenza. In Sud Sudan e Sudan da cui sono tornato recentemente, si vivono grandissime difficoltà e sofferenze. Eppure ho trovato persone che conoscono momenti di gioia profonda. Ed ho sperimentato che quando c’è la solidarietà, anche se le situazioni sono difficili, c’è sempre la possibilità di vivere una gioia profonda».  
 

Catholica

Da Ginevra alle Ande: il Vangelo dei poveri

IL PERSONAGGIO - Il Papa visiterà l’opera del missionario svizzero padre Xavier Arbex a Puerto Maldonado, nel cuore dell’Amazzonia peruviana.

Catholica

Visita del Papa: "Troppo poveri per il viaggio"

SPECIALE SABATO - Intervista alla ticinese suor Nadia Gianolli, missionaria in una zona indigente del Perù.

Catholica

Coltivare la fede con curiosità e altruismo

SPECIALE SABATO - Il Gruppo Santa Lucia di Unitas, associazione che raggruppa ciechi e ipovedenti, offre visite alle Parrocchie, ritiri spirituali e pellegrinaggi.

Catholica

"Il peccato divide, sempre"

Nella prima udienza generale del 2018, il Pontefice ha proseguito con il ciclo di riflessioni dedicate alla Celebrazione eucaristica, spiegando il significato dell'atto …

Catholica

"Quel giorno quel neonato..."

SPECIALE SABATO - 40 anni di storie di accoglienza e di condivisione: quelle dei progetti portati avanti dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana.

Catholica

Il Papa in visita nelle terre di Padre Pio

Il Pontefice si recherà il 17 marzo 2018 a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo per il Centenario dell'apparizione delle sue stimmate e il 50esimo dalla sua …

Catholica

"Costruttore di ponti, non di muri"

IL PERSONAGGIO - L’impegno di don Giusto di Como a favore dei migranti, il quale ha fatto della sua parrocchia un centro di accoglienza.

Catholica

Panettone ticinese per la prima volta dal Papa

A fare assaggiare al Pontefice a Roma il prelibato dolce è stata la Società Mastri Panettieri-Pasticcieri ticinese. Francesco ha gradito e ringraziato …

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Cile e Perù

Francesco si recherà dal 15 al 18 gennaio in Cile e dal 18 al 22 dello stesso mese in Perù. Due Paesi latino-americani uniti nella lingua, ma con storie diverse …

Catholica

Un nuovo sito per le Scuole cattoliche

Nuova offerta online per la Federazione svizzera, composta da 37 scuole membri a pieno titolo e 13 scuole private associate per un totale di 8.200 tra bambini e …

Catholica

Un'amicizia che colma tanti bisogni

IL PERSONAGGIO - Padre Maurizio Bezzi, nato e cresciuto vicino al lago d’Iseo, ora lavora con evangelici e islamici per i ragazzi di strada in Camerun.

Catholica

Martire della giustizia contro gli usurai

IL PERSONAGGIO - Sabato 4 novembre, una coraggiosa religiosa diventata troppo scomoda per tanti, suor Rani Maria, è stata beatificata in India.

Catholica

Frère Léo, nelle strade per gli ultimi

IL PERSONAGGIO - Neuchâtel ricorda con una targa il religioso, fondatore di un servizio di apostolato ecumenico di strada per persone fragili, a 10 anni dalla morte …

Catholica

Musulmani e cristiani insieme per la pace

SPECIALE SABATO - Incontro con il cardinale centrafricano Nzapalainga, che si oppone a chi definisce un conflitto tra gruppi religiosi ciò che sta accadendo nel suo …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg