Home > Catholica

La terza lettera di mons. Lazzeri

16.09.2017 - aggiornato: 16.09.2017 - 14:12

SPECIALE SABATO - È uscita in questi giorni la terza lettera pastorale del vescovo di Lugano, Valerio Lazzeri, "Respirate sempre in Cristo". Lo abbiamo intervistato. 

di Cristina Vonzun

 

È uscita in questi giorni la terza lettera pastorale del vescovo di Lugano, Valerio Lazzeri. Si intitolata "Respirate sempre in Cristo". Il profeta Elia è la figura biblica che mons. Lazzeri ha scelto per accompagnare i lettori in una riflessione sulle paure dell'uomo del nostro tempo, le fatiche sociali ed ecclesiali di oggi, per arrivare ad una rilettura della missione di ciascuno nella vita quotidiana e della Chiesa sul territorio diocesano. In un'intervista al GdP mons. Valerio ci introduce al suo terzo scritto pastorale, da lui presentato in occasione dell'annuncio della riapertura della Cattedrale di Lugano, dopo 7 anni di lavori di restauro. 

Eccellenza, lei ha presentato la sua lettera pastorale dal titolo “Respirate sempre in Cristo” mercoledì, in occasione dell’annuncio della riapertura della Cattedrale. Che rapporto c’è tra questo suo scritto e il significativo evento che la Chiesa in Ticino si appresta a celebrare?

Diciamo subito che il legame evidentemente c’è, pur non essendo del tutto immediato. La lettera esce in concomitanza con un evento importante per la nostra Diocesi: la riapertura della Chiesa madre, dove il vescovo celebra le feste e gli avvenimenti più importanti. Mi limito a cogliere lo spunto di questa riapertura per proseguire il percorso proposto in questi anni, partendo dal fuoco passando all’acqua e giungendo ora all’aria. Il legame con la Cattedrale sta nel fatto che restaurare i muri è un’occasione per riprendere il respiro, per ridare una percezione più profonda del nostro essere in cammino. Mi pare di vedervi un invito a inserire le nostre vicende in una storia più grande, che ha le sue tappe e i suoi momenti, riflessi nell’edificio stesso della Cattedrale.

Lei non ha mai celebrato da vescovo in San Lorenzo…

Effettivamente, è così. Nella sostanza, le cose non cambiano. Ma simbolicamente trovarmi per la prima volta da vescovo con il popolo di Dio in Cattedrale può essere letto come l’invito a una presa di coscienza più viva della continuità del tratto di strada percorso fino ad ora con la storia che ci precede, lunga e articolata, come dimostra la complessa stratificazione di stili e di sensibilità riassunta dall’edificio.

Continua a leggere nell'inserto di Catholica di oggi

Catholica

Dalle fiamma olimpica alla fede

IL PERSONAGGIO - Yuna Kim, 28 anni, è una grande campionessa coreana di pattinaggio artistico (anche alle Olimpiadi coreane) che ha scoperto il Dio cristiano. …

Catholica

La ricerca di Dio nell'uomo

SPECIALE SABATO - Dal 19 al 26 febbraio la Settimana Intensiva alla Facoltà di Teologia di Lugano. Ne parliamo con il coordinatore, Manfred Hauke. 

Catholica

Nei lager portò la carità cristiana

IL PERSONAGGIO - Teresio Olivelli, morto a soli 29 anni nel campo di concentramento di Hersbruck, è stato beatificato nella sua diocesi di Vigevano.

Catholica

In Terra Santa con gli occhi di un bimbo

IL PERSONAGGIO - Abbiamo incontrato padre Francesco Ielpo, Commissario di Terra Santa per il Nord Italia, a Lugano per l’iniziativa "OgniVentiAlleVenti". …

Catholica

La vita della gente illumina il Vangelo

IL PERSONAGGIO - La storia di don Roberto Seregni, sacerdote fidei donum della diocesi di Como in missione in Perù, Paese che in questi giorni accoglie il Papa.

Catholica

Il Papa celebra le nozze in volo

(LE FOTO) Francesco ha unito in matrimonio una hostess e uno steward cileni della compagnia Latam. È la prima volta che un Pontefice celebra delle nozze in aereo.

Catholica

Da Ginevra alle Ande: il Vangelo dei poveri

IL PERSONAGGIO - Il Papa visiterà l’opera del missionario svizzero padre Xavier Arbex a Puerto Maldonado, nel cuore dell’Amazzonia peruviana.

Catholica

Visita del Papa: "Troppo poveri per il viaggio"

SPECIALE SABATO - Intervista alla ticinese suor Nadia Gianolli, missionaria in una zona indigente del Perù.

Catholica

Coltivare la fede con curiosità e altruismo

SPECIALE SABATO - Il Gruppo Santa Lucia di Unitas, associazione che raggruppa ciechi e ipovedenti, offre visite alle Parrocchie, ritiri spirituali e pellegrinaggi.

Catholica

"Il peccato divide, sempre"

Nella prima udienza generale del 2018, il Pontefice ha proseguito con il ciclo di riflessioni dedicate alla Celebrazione eucaristica, spiegando il significato dell'atto …

Catholica

"Quel giorno quel neonato..."

SPECIALE SABATO - 40 anni di storie di accoglienza e di condivisione: quelle dei progetti portati avanti dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana.

Catholica

Il Papa in visita nelle terre di Padre Pio

Il Pontefice si recherà il 17 marzo 2018 a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo per il Centenario dell'apparizione delle sue stimmate e il 50esimo dalla sua …

Catholica

"Costruttore di ponti, non di muri"

IL PERSONAGGIO - L’impegno di don Giusto di Como a favore dei migranti, il quale ha fatto della sua parrocchia un centro di accoglienza.

Catholica

Panettone ticinese per la prima volta dal Papa

A fare assaggiare al Pontefice a Roma il prelibato dolce è stata la Società Mastri Panettieri-Pasticcieri ticinese. Francesco ha gradito e ringraziato …

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_sanremo_2018.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg