Home > Catholica

L'abbraccio di Francesco all'imam

23.05.2016 - aggiornato: 24.06.2016 - 13:24

Storico incontro fra Papa Francesco e il Grande imam Ahmad Muhammad Al-Tayyb, una delle più elevate autorità religiose sunnite. Oggi il Pontefice ha pure inviato un messaggio al Summit umanitario di Istanbul, "a nessun rifugiato va negata l'accoglienza".

(Foto:  EPA/L'OSSERVATORE ROMANO)

Un abbraccio che scioglie cinque anni di gelo e un incontro che di per sé è "un messaggio". Oggi Papa Francesco ha incontrato lo Sceicco Amhed al Tayyeb, Grande Imam di Al Azhar, università del Cairo e è uno dei principali centri di insegnamento dell'islam sunnita. Un faccia a faccia di mezz'ora per parlare di pace nel modo e ribadire insieme un deciso "no" alla violenza e al terrorismo.

Ma soprattutto si apre un nuovo capitolo nelle relazioni tra la Chiesa e l'Islam. Il Papa ha ricevuto l'Imam nella sua Biblioteca e lo ha accolto, riferisce l'entourage di Bergoglio, con parole chiare: "questo incontro è un messaggio", mettendo dunque in risalto l'importanza dell'evento di per sé. 
Circa mezz'ora il faccia a faccia, poi l'abbraccio e i doni. Francesco, a suggello di questo storico incontro, ha regalato al Grande Imam il medaglione con l'ulivo della pace. 

L'incontro tra il Papa e l'Imam di Al Azhar è stato "molto cordiale", ha riferito il direttore della sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi. I due interlocutori "hanno rilevato il grande significato di questo nuovo incontro - sono ancora parole di Lombardi - nel quadro del dialogo fra la Chiesa cattolica e l'Islam. Poi si sono intrattenuti sul tema del comune impegno delle autorità e dei fedeli delle grandi religioni per la pace nel mondo, il rifiuto della violenza e del terrorismo, la situazione dei cristiani nel contesto dei conflitti e delle tensioni nel Medio Oriente e la loro protezione".

Era il 2011 quando Al Azhar, centro che forma migliaia di imam l'anno e che è considerato un punto di riferimento dell'islam moderato, decise di sospendere i rapporti con il Vaticano, che comunque da diversi anni non erano più costanti. "I problemi erano seguiti non alla lezione di Papa Ratzinger a Ratisbona - spiega Anba Kyrillos William Samaan, vescovo copto cattolico di Assiut -, ma alle dichiarazioni di Benedetto XVI seguite all'attentato alla cattedrale copta di Alessandria: in quell'occasione, il Pontefice aveva richiamato le responsabilità delle autorità locali nella difesa dei cristiani". Parole che erano state lette come un'ingerenza.

In questi anni però molti sono stati i contatti informali e costante l'opera di riavvicinamento condotta dal cardinale Jean-Louis Tauran, presidente del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso, che oggi era presente all'incontro e che ha accolto l'Imam egiziano in Vaticano per condurlo da Papa Francesco. 

Decisiva poi la missione a febbraio di quest'anno della delegazione vaticana al Cairo nel corso della quale fu espressa "la necessità di una ripresa del dialogo tra le due istituzioni"; in quell'occasione fu consegnata una lettera in cui il card. Tauran indicava "la sua disponibilità a ricevere il Gran Imam e accompagnarlo ufficialmente in udienza dal Santo Padre". Un invito vero e proprio suggellato dall'incontro di oggi. L'impegno comune per giocare un ruolo contro il terrorismo e contro quella che il pontefice definisce "la terza guerra mondiale a pezzi" ha portato all'abbraccio di oggi. Domani invece al Tayyeb sarà a Parigi per un incontro, sempre all'insegna del dialogo e della pace, organizzato dalla Comunità di Sant'Egidio.

 

Messaggio per il summit

"Nessuna famiglia deve essere privata di una casa, a nessun rifugiato va negata l'accoglienza, a nessun ferito siano negate le cure, nessun bambino sia privato della sua infanzia, nessun uomo e nessuna donna devono essere privati del futuro".

Così papa Francesco in un messaggio al Summit umanitario mondiale di Istanbul, letto in plenaria dal Segretario di Stato Vaticano, cardinale Pietro Parolin.
"Oggi lancio una sfida a questo Summit: ascoltiamo il pianto delle vittime e di coloro che soffrono. Consentiamo loro di darci una lezione di umanità. Cambiamo i nostri stili di vita, politiche, scelte economiche, comportamenti e atteggiamenti di superiorità culturale", ha aggiunto il papa. "Imparando dalle vittime e da coloro che soffrono, saremo capaci di costruire un mondo più umano", ha concluso il pontefice nel suo messaggio. 

 

 

(Ats)

 

Catholica

I 91 anni di papa Ratzinger

Per il compleanno del papa emerito viene presentato il documentario "Benedetto XVI, l’ora della verità", in onda per l'occasione su TV2000.

Catholica

Lo spunto per la predica? Da un'App

È nata l'applicazione che aiuta i sacerdoti nelle omelie. È il teologo Rupnik l’autore dei testi di "Clerus-App", l’ultimo strumento …

Catholica

"Sono rimasta, come atto d'amore"

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA - Conosciamo meglio Anan Alkass Yousif, vergine consacrata in una Baghdad dilaniata​.

Catholica

Speranza dentro la miseria

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA - La svizzera Lotti Latrous ha lasciato tutto per aiutare i malati di Aids.

Catholica

Accanto a chi porta una croce pesante

SPECIALE SETTIMANA SANTA - Incontro con don Vincent, cappellano della Fondazione Maddalena Grassi di Milano, che si occupa di disabili gravi e malati incurabili.

Catholica

Ricostruite le fattezze dell'uomo della Sindone

La rappresentazione 3D è stata realizzata da un artista a partire dagli studi di un professore dell’Università di Padova, studioso della reliquia.

Catholica

"Desidero vedere gli Adivasi felici"

SACRIFICIO QUARESIMALE - Dall’India la testimonianza di padre Caesar, uno degli ospiti della Campagna Ecumenica, che presenta il progetto nello Stato dell’Assam.

Catholica

In scena il dramma di Cristo sulla croce

IL PERSONAGGIO - Padre Finco, francescano che da anni firma spettacoli teatrali, propone nella chiesa del monastero delle Clarisse di Cademario l'opera di Haydn …

Catholica

Lanciato il trailer del film sul Papa

(IL VIDEO) "Papa Francesco. Un uomo di parola", che prende spunto dalla volontà che non fosse un film su papa Francesco ma con papa Francesco.

Catholica

Sulle sue labbra il "programma di Cristo"

IL PERSONAGGIO - Questa settimana vi presentiamo don Francesco Alberti, al centro di un incontro nell’ambito degli eventi de "Il Giardino dei Giusti" di …

Catholica

Verso il cambiamento tutelando i braccianti

SPECIALE SABATO - È in Sudafrica uno dei progetti della campagna ecumenica di Sacrificio Quaresimale, che si impegna in particolare nella formazione dei lavoratori.

Catholica

Musica e fede a sostegno dei più piccoli

SPECIALE SABATO - "Medjugorje per l’infanzia" compie 30 anni; numerosi i progetti concretizzati a favore di bambini e minorenni a cui la vita aveva tolto le …

Catholica

Viaggio del Papa nei Paesi baltici

Francesco si recherà in Lituania, Lettonia ed Estonia dal 22 al 25 settembre di quest'anno, dando seguito a un invito dei rispettivi capo di Stato e dei Vescovi.

Catholica

Con l'istinto di chi ama arrampicarsi

IL PERSONAGGIO - Intervista alla 33enne Denise Carniel di Bellinzona che, in occasione della Giornata del Malato, ci parla anche della sua esperienza a Lourdes.

Catholica

"Vivere in modo più sano è possibile"

SPECIALE SABATO - Incontro con Ellen Bermann, co-fondatrice dell’associazione Transition Italia, sul tema della Campagna ecumenica di Sacrificio Quaresimale 2018.

Catholica

Dalla contemplazione a scelte sostenibili

IL PERSONAGGIO - Suor Cécile Renouard delle religiose dell’Assunzione e le proposte di Sacrificio Quaresimale.

Accesso e-GdP

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg