Home > Catholica

Laici, testimoni della famiglia

11.10.2014 - aggiornato: 24.06.2016 - 12:28

Ieri sono intervenuti gli uditori, quasi tutti laici impegnati nell’ambito della pastorale familiare, della bioetica e dell’ecologia umana. Aprovato un messaggio indirizzato alle famiglie di Siria, Iraq e di tutto il Medio Oriente, «vittime innocenti della barbarie in atto».  

(AP photo)

Tra la serata di giovedì e la mattinata di ieri si è conclusa la discussione generale – tornata ancora, tra l’altro, sull’ipotesi di concedere la comunione ai divorziati risposati dopo un percorso penitenziale – ipotesi che verrà riassunta nella “relatio post disceptationem” di lunedì. «È stata evidenziata - si legge in una sintesi diffusa ieri dalla sala stampa della Santa Sede - la necessità di un percorso penitenziale, accompagnato anche da una riflessione sui divorziati rimasti soli, che spesso soffrono in silenzio, ai margini della vita sociale. In secondo luogo, si è sottolineato il bisogno di tutelare i figli di coniugi divorziati dalle ricadute psicologiche del divorzio su di loro». 

«Siamo tutti in attesa della relazione di lunedì, non sta a me anticipare i contenuti», ha detto padre Lombardi nel briefing con la stampa. «Io sono già rimasto colpito dalla evoluzione che c’è stata dall’instrumentum laboris (documento di base del sinodo, ndr) alla relatio ante-disceptationem (presentata lunedì dal cardinale relatore Peter Erdo, ndr), ora i padri sinodali hanno ascoltato 240 interventi e hanno avuto molti testi, vediamo cosa ci diranno», ha proseguito il Gesuita, sottolineando che la «dinamica» del sinodo è quella di una «comunità che sta riflettendo nella preghiera» sui temi della famiglia, con una «serenità» tanto più accentuata a causa del fatto che è già previsto che il dibattito proseguirà l’anno prossimo con un sinodo ordinario. Il Papa «non è mai intervenuto», dopo l’indirizzo introduttivo, perché in questa fase vuole «ascoltare».
La discussione proseguirà nei  gruppi da lunedì e si concluderà, il 19 ottobre, con una “relatio finalis”. 

Ieri intanto sono intervenuti gli uditori, quasi tutti laici impegnati nell’ambito della pastorale familiare, della bioetica e dell’ecologia umana.  I laici – è stato rimarcato – devono essere attivi e competenti nella difesa pubblica dei valori della vita e della famiglia. Gli interventi si sono, quindi, soffermati sul bisogno di formare in modo adeguato e permanente i sacerdoti sui temi della famiglia, in particolare sull’apertura alla vita, affinché riescano a spiegare e a parlare con naturalezza e chiarezza dell’amore coniugale. Anche perché, ad esempio, è stato notato che se la pianificazione naturale della famiglia viene spiegata in modo approfondito, evidenziandone il valore positivo, essa rinsalda la vita di coppia. Un ulteriore spunto di riflessione ha messo in luce l’importanza della testimonianza: i giovani non hanno bisogno di tanta teoria, si è detto, ma comprendono molto bene la centralità della famiglia se essa viene dimostrata dalle famiglie stesse, testimoni credibili e soggetto di evangelizzazione. 

 

Messaggio alle famiglie di Iraq e Siria 

«Riuniti attorno al Successore dell’Apostolo Pietro, noi Padri sinodali della III Assemblea generale straordinaria del Sinodo dei vescovi, insieme a tutti i partecipanti, condividiamo la paterna sollecitudine del Santo Padre, esprimendo profonda vicinanza a tutte le famiglie che soffrono a causa dei numerosi conflitti in corso».

Si apre così il messaggio approvato ieri dal Sinodo, indirizzato in particolare alle famiglie di Siria, Iraq e di tutto il Medio Oriente, «vittime innocenti della barbarie in atto».  «Eleviamo al Signore la nostra supplica per le famiglie irachene e siriane, costrette, a causa della fede cristiana che professano o dell’appartenenza ad altre comunità etniche o religiose, ad abbandonare tutto e a fuggire verso un futuro privo di ogni certezza», si legge nel messaggio approvato dai padri. 

«Con il Santo Padre Francesco ribadiamo che “nessuno può usare il nome di Dio per commettere violenza” e che “uccidere in nome di Dio è un grande sacrilegio!”. Nel ringraziare le organizzazioni internazionali e i Paesi per la loro solidarietà, invitiamo le persone di buona volontà a offrire la necessaria assistenza e l’aiuto alle vittime innocenti della barbarie in atto, e allo stesso tempo chiediamo alla comunità internazionale di adoperarsi per ristabilire la convivenza pacifica in Iraq, in Siria e in tutto il Medio Oriente», proseguono i padri sinodali, che rivolgono il loro pensiero, nel prosieguo del messaggio, anche «alle famiglie lacerate e sofferenti nelle altre parti del mondo, che subiscono persistenti violenze».
 
 

(Vaticaninsider/red)

Catholica

Da Ginevra alle Ande: il Vangelo dei poveri

IL PERSONAGGIO - Il Papa visiterà l’opera del missionario svizzero padre Xavier Arbex a Puerto Maldonado, nel cuore dell’Amazzonia peruviana.

Catholica

Visita del Papa: "Troppo poveri per il viaggio"

SPECIALE SABATO - Intervista alla ticinese suor Nadia Gianolli, missionaria in una zona indigente del Perù.

Catholica

Coltivare la fede con curiosità e altruismo

SPECIALE SABATO - Il Gruppo Santa Lucia di Unitas, associazione che raggruppa ciechi e ipovedenti, offre visite alle Parrocchie, ritiri spirituali e pellegrinaggi.

Catholica

"Il peccato divide, sempre"

Nella prima udienza generale del 2018, il Pontefice ha proseguito con il ciclo di riflessioni dedicate alla Celebrazione eucaristica, spiegando il significato dell'atto …

Catholica

"Quel giorno quel neonato..."

SPECIALE SABATO - 40 anni di storie di accoglienza e di condivisione: quelle dei progetti portati avanti dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana.

Catholica

Il Papa in visita nelle terre di Padre Pio

Il Pontefice si recherà il 17 marzo 2018 a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo per il Centenario dell'apparizione delle sue stimmate e il 50esimo dalla sua …

Catholica

"Costruttore di ponti, non di muri"

IL PERSONAGGIO - L’impegno di don Giusto di Como a favore dei migranti, il quale ha fatto della sua parrocchia un centro di accoglienza.

Catholica

Panettone ticinese per la prima volta dal Papa

A fare assaggiare al Pontefice a Roma il prelibato dolce è stata la Società Mastri Panettieri-Pasticcieri ticinese. Francesco ha gradito e ringraziato …

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Cile e Perù

Francesco si recherà dal 15 al 18 gennaio in Cile e dal 18 al 22 dello stesso mese in Perù. Due Paesi latino-americani uniti nella lingua, ma con storie diverse …

Catholica

Un nuovo sito per le Scuole cattoliche

Nuova offerta online per la Federazione svizzera, composta da 37 scuole membri a pieno titolo e 13 scuole private associate per un totale di 8.200 tra bambini e …

Catholica

Un'amicizia che colma tanti bisogni

IL PERSONAGGIO - Padre Maurizio Bezzi, nato e cresciuto vicino al lago d’Iseo, ora lavora con evangelici e islamici per i ragazzi di strada in Camerun.

Catholica

Martire della giustizia contro gli usurai

IL PERSONAGGIO - Sabato 4 novembre, una coraggiosa religiosa diventata troppo scomoda per tanti, suor Rani Maria, è stata beatificata in India.

Catholica

Frère Léo, nelle strade per gli ultimi

IL PERSONAGGIO - Neuchâtel ricorda con una targa il religioso, fondatore di un servizio di apostolato ecumenico di strada per persone fragili, a 10 anni dalla morte …

Catholica

Musulmani e cristiani insieme per la pace

SPECIALE SABATO - Incontro con il cardinale centrafricano Nzapalainga, che si oppone a chi definisce un conflitto tra gruppi religiosi ciò che sta accadendo nel suo …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg