Home > Catholica

Nei lager portò la carità cristiana

04.02.2018 - aggiornato: 05.02.2018 - 08:17

IL PERSONAGGIO - Teresio Olivelli, morto a soli 29 anni nel campo di concentramento di Hersbruck, è stato beatificato nella sua diocesi di Vigevano.

Aderente alla grande associazione laicale cattolica, attivissimo nella San Vincenzo, quindi alpino e infine anche figura di spicco della resistenza milanese, Teresio Olivelli, morto a soli 29 anni, nel campo di concentramento di Hersbruck, è stato beatificato nella sua diocesi di Vigevano.

Una testimonianza, la sua, caratterizzata dalla passione per l’uomo che lo porta a battersi per le ingiustizie, facendosi carico del prossimo prima sui banchi di scuola, tra i poveri della sua città, poi tra i soldati sul fronte e infine nel campo di concentramento dove, a causa dei suoi ripetuti gesti di carità verso i compagni, viene ucciso a colpi di percosse.

Teresio nasce il 7 gennaio 1916 a Bellagio (Como); nel 1926 la famiglia Olivelli si trasferisce definitivamente in provincia di Pavia, dove il giovane consegue la maturità classica, si iscrive all'Azione Cattolica Italiana ed entra a far parte della Conferenza di San Vincenzo de’ Paoli, dove svolge un'intensa attività caritativa. Dopo il liceo si iscrive alla Facoltà di giurisprudenza; questi anni segnano il periodo della scelta consapevole e testimoniata del Cristo come maestro di verità e lampada che illumina la vita. Il 22 maggio 1940 viene chiamato a Roma presso l'Istituto Nazionale di Cultura nell'Ufficio Studi e Legislazione. Inizia una stagione di intenso impegno socio-culturale, caratterizzato dallo sforzo incessante di inserirsi criticamente all’interno del fascismo, con l’obiettivo di costruire una società migliore, con la forza delle idee ispirate alla fede cristiana.

Allo scoppio della guerra il suo pensiero è sempre rivolto agli ultimi e agli umili. È l’amore per i fratelli più esposti al rischio che determina la sua decisione di partire sul fronte russo dove viene arruolato come sottotenente della Tridentina e si impegna a portare Cristo in quelle trincee di morte e disperazione. Durante la tragica ritirata finale, Teresio si ferma a soccorrere eroicamente i feriti. In tanti, rientrati in Italia, diranno di essere vivi grazie a lui.

Dopo la caduta del fascismo, si schiera al fianco della Resistenza cattolica con chi sogna libertà, giustizia e pace. Olivelli diventa presto oggetto dell’odio dei nazifascisti a causa dell’opera di evangelizzazione e di moralizzazione che svolge mediante l’attività editoriale del giornale clandestino “Il Ribelle”. Egli non si lascia mai contaminare dall’ideologia, ma si sforza continuamente di evangelizzare, ponendo i valori cristiani e morali al primo posto.

Arrestato a Milano il 27 aprile 1944 è condotto al carcere di S. Vittore, poi a Fossoli, Bolzano e infine Flossenburg ed Hersabruck. Nei luoghi di prigionia la carità di Teresio raggiunge il momento supremo. Egli riesce a portare nei lager  la fiamma dell’amore evangelico, della bontà, della speranza. La sua opera di assistenza, la sua abnegazione, i suoi interventi presso le SS sono innumerevoli e volti a sostenere i più fragili fino a quando gli viene inflitto il colpo letale. Un giovane ucraino viene brutalmente pestato dal kapò: Teresio si lancia in un estremo gesto di difesa della vittima, facendo da scudo con il proprio corpo alle percosse. Il kapò, irritato per questo ennesimo gesto di carità cristiana, lo colpisce con un calcio al ventre, che lo condurrà alla morte dopo qualche giorno, il 17 gennaio 1945.

(S.G.)

Catholica

Nei lager portò la carità cristiana

IL PERSONAGGIO - Teresio Olivelli, morto a soli 29 anni nel campo di concentramento di Hersbruck, è stato beatificato nella sua diocesi di Vigevano.

Catholica

In Terra Santa con gli occhi di un bimbo

IL PERSONAGGIO - Abbiamo incontrato padre Francesco Ielpo, Commissario di Terra Santa per il Nord Italia, a Lugano per l’iniziativa "OgniVentiAlleVenti". …

Catholica

La vita della gente illumina il Vangelo

IL PERSONAGGIO - La storia di don Roberto Seregni, sacerdote fidei donum della diocesi di Como in missione in Perù, Paese che in questi giorni accoglie il Papa.

Catholica

Il Papa celebra le nozze in volo

(LE FOTO) Francesco ha unito in matrimonio una hostess e uno steward cileni della compagnia Latam. È la prima volta che un Pontefice celebra delle nozze in aereo.

Catholica

Da Ginevra alle Ande: il Vangelo dei poveri

IL PERSONAGGIO - Il Papa visiterà l’opera del missionario svizzero padre Xavier Arbex a Puerto Maldonado, nel cuore dell’Amazzonia peruviana.

Catholica

Visita del Papa: "Troppo poveri per il viaggio"

SPECIALE SABATO - Intervista alla ticinese suor Nadia Gianolli, missionaria in una zona indigente del Perù.

Catholica

Coltivare la fede con curiosità e altruismo

SPECIALE SABATO - Il Gruppo Santa Lucia di Unitas, associazione che raggruppa ciechi e ipovedenti, offre visite alle Parrocchie, ritiri spirituali e pellegrinaggi.

Catholica

"Il peccato divide, sempre"

Nella prima udienza generale del 2018, il Pontefice ha proseguito con il ciclo di riflessioni dedicate alla Celebrazione eucaristica, spiegando il significato dell'atto …

Catholica

"Quel giorno quel neonato..."

SPECIALE SABATO - 40 anni di storie di accoglienza e di condivisione: quelle dei progetti portati avanti dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana.

Catholica

Il Papa in visita nelle terre di Padre Pio

Il Pontefice si recherà il 17 marzo 2018 a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo per il Centenario dell'apparizione delle sue stimmate e il 50esimo dalla sua …

Catholica

"Costruttore di ponti, non di muri"

IL PERSONAGGIO - L’impegno di don Giusto di Como a favore dei migranti, il quale ha fatto della sua parrocchia un centro di accoglienza.

Catholica

Panettone ticinese per la prima volta dal Papa

A fare assaggiare al Pontefice a Roma il prelibato dolce è stata la Società Mastri Panettieri-Pasticcieri ticinese. Francesco ha gradito e ringraziato …

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Cile e Perù

Francesco si recherà dal 15 al 18 gennaio in Cile e dal 18 al 22 dello stesso mese in Perù. Due Paesi latino-americani uniti nella lingua, ma con storie diverse …

Catholica

Un nuovo sito per le Scuole cattoliche

Nuova offerta online per la Federazione svizzera, composta da 37 scuole membri a pieno titolo e 13 scuole private associate per un totale di 8.200 tra bambini e …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_sanremo_2018.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg