Home > Catholica

Oltre 6 milioni di fedeli con Francesco

19.01.2015 - aggiornato: 24.06.2016 - 12:26

Ieri prima della grande Messa al Ryzal Park (la più affollata della storia dei Papi) Francesco ha incontrato migliaia di giovani dialogando con loro.

“Dio ha creato il mondo come uno splendido giardino», ma «l’uomo ha sfigurato quella naturale bellezza» e ha creato «strutture sociali che hanno reso permanente la povertà, l’ignoranza e la corruzione». Piove a dirotto sui milioni di persone che nel Grandstan Rizal Park di Manila assistono alla messa celebrata da Papa Francesco nel giorno conclusivo della sua visita nelle Filippine.

Una folla straboccante lo ha seguito per le vie della città, sfidando il maltempo. Per le autorità di Manila - comunica padre Federico Lombardi, direttore della Sala stampa della Santa Sede - i fedeli presenti sono stati tra 6 e 7 milioni: è record assoluto per gli incontri con i Papi. Bergoglio, con addosso l'impermeabile giallo, a bordo di una papamobile locale che ha la forma della tipica jeepney filippina ci mette un'ora soltanto per attraversare l'aerea e salutare i pellegrini.

Ieri a Manila è stata celebrata la festa del Santo Nino, il Gesù Bambino che festeggiano al terza domenica di gennaio. Tra l'immenso popolo di fedeli, distribuito tra il Rizal Park (che ne conteneva circa 3 milioni) e le laterali e le strade adiacenti il Papa ha voluto passare a tutti costi, e così - a differenza della celebrazione che di 20 anni fa con Giovanni Paolo II in cui la folla era stata tutta stretta dagli organizzatori solo al Rizal Park impedendo al papa di passare in jeep - sono stati creati dei corridoi ampi per la papamobile.

La folla dunque si è distribuita tra il Rizal Park e le molte laterali e piazze circostanti. Tutti hanno così potuto assistere al passaggio dell’auto del Papa e comunque seguire via audio o grandi schermi la celebrazione.

Francesco ha parlato in inglese durante l’omelia. Guardando al Santo Niño, ha detto ricordato che “siamo tutti figli di Dio” un fatto che «ci ricorda l’importanza di proteggere le nostre famiglie e quella più grande famiglia che è la Chiesa, la famiglia di Dio, e il mondo, la nostra famiglia umana”. Il Pontefice ha chiesto in particolare di «proteggere, guidare e incoraggiare i nostri giovani, aiutandoli a costruire una società degna del suo grande patrimonio spirituale e culturale. In modo specifico, abbiamo bisogno di vedere ogni bambino come un dono da accogliere, da amare e da proteggere».

Ha chiesto ai giovani di restare lontano dalle devianze come il gioco d’azzardo e le dipendenze. Soprattutto le dipendenze, come l’alcol, sono molto presenti tra i giovani dei quartieri più povere.

Il Papa ha pure esortato a difendere la famiglia, tema che Bergoglio ha più volte ripreso in questi giorni a Manila, chiedendo che non venga “colonizzata” da pratiche che vengono da altre culture. Infatti, nelle Filippine si stanno promuovendo dei programmi di controllo della natalità che fanno non poco discutere i cattolici. Da ultimo l’invito alla missione: Francesco ha inviato i filippini ad evangelizzare l’Asia. 

Straordinario l’'intervento finale, del giovane cardinale di Manila Luis Tagle che ha salutato Bergoglio a nome dei poveri, degli emarginati, degli orfani, delle vedove, dei senzatetto, degli abbandonati, degli ammalati, delle vittime di discriminazioni, di violenza, di abusi, dei sopravvissuti alle calamità naturali.

«Ogni filippino - ha aggiunto - vuole venire con lei... ma non si preoccupi, non a Roma, ma alle periferie, nelle celle delle prigioni, negli ospedali, nel mondo della politica, della finanza, dell'arte e delle scienze, delle comunicazioni sociali. Andremo in questi mondi portando la luce di Gesù». In mattinata il Papa aveva incontrato i giovani presso l’Università di San Tommaso. Oggi Bergoglio ripartirà alla volta di Roma dove l’aereo papale dovrebbe atterrare attorno alle 17.30.

(vaticaninsider/red)

 

Tutti gli approfondimenti sul Giornale del Popolo di oggi, 19 gennaio.

 

Articoli correlati:

La giornata del Papa a Tacoblan

Il Papa prega con i sopravvissuti al tifone

«Aberrante uccidere, ma rispetto per le religioni»

Manila, l'abbraccio delle famiglie al Papa

Catholica

Dalle fiamma olimpica alla fede

IL PERSONAGGIO - Yuna Kim, 28 anni, è una grande campionessa coreana di pattinaggio artistico (anche alle Olimpiadi coreane) che ha scoperto il Dio cristiano. …

Catholica

La ricerca di Dio nell'uomo

SPECIALE SABATO - Dal 19 al 26 febbraio la Settimana Intensiva alla Facoltà di Teologia di Lugano. Ne parliamo con il coordinatore, Manfred Hauke. 

Catholica

Nei lager portò la carità cristiana

IL PERSONAGGIO - Teresio Olivelli, morto a soli 29 anni nel campo di concentramento di Hersbruck, è stato beatificato nella sua diocesi di Vigevano.

Catholica

In Terra Santa con gli occhi di un bimbo

IL PERSONAGGIO - Abbiamo incontrato padre Francesco Ielpo, Commissario di Terra Santa per il Nord Italia, a Lugano per l’iniziativa "OgniVentiAlleVenti". …

Catholica

La vita della gente illumina il Vangelo

IL PERSONAGGIO - La storia di don Roberto Seregni, sacerdote fidei donum della diocesi di Como in missione in Perù, Paese che in questi giorni accoglie il Papa.

Catholica

Il Papa celebra le nozze in volo

(LE FOTO) Francesco ha unito in matrimonio una hostess e uno steward cileni della compagnia Latam. È la prima volta che un Pontefice celebra delle nozze in aereo.

Catholica

Da Ginevra alle Ande: il Vangelo dei poveri

IL PERSONAGGIO - Il Papa visiterà l’opera del missionario svizzero padre Xavier Arbex a Puerto Maldonado, nel cuore dell’Amazzonia peruviana.

Catholica

Visita del Papa: "Troppo poveri per il viaggio"

SPECIALE SABATO - Intervista alla ticinese suor Nadia Gianolli, missionaria in una zona indigente del Perù.

Catholica

Coltivare la fede con curiosità e altruismo

SPECIALE SABATO - Il Gruppo Santa Lucia di Unitas, associazione che raggruppa ciechi e ipovedenti, offre visite alle Parrocchie, ritiri spirituali e pellegrinaggi.

Catholica

"Il peccato divide, sempre"

Nella prima udienza generale del 2018, il Pontefice ha proseguito con il ciclo di riflessioni dedicate alla Celebrazione eucaristica, spiegando il significato dell'atto …

Catholica

"Quel giorno quel neonato..."

SPECIALE SABATO - 40 anni di storie di accoglienza e di condivisione: quelle dei progetti portati avanti dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana.

Catholica

Il Papa in visita nelle terre di Padre Pio

Il Pontefice si recherà il 17 marzo 2018 a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo per il Centenario dell'apparizione delle sue stimmate e il 50esimo dalla sua …

Catholica

"Costruttore di ponti, non di muri"

IL PERSONAGGIO - L’impegno di don Giusto di Como a favore dei migranti, il quale ha fatto della sua parrocchia un centro di accoglienza.

Catholica

Panettone ticinese per la prima volta dal Papa

A fare assaggiare al Pontefice a Roma il prelibato dolce è stata la Società Mastri Panettieri-Pasticcieri ticinese. Francesco ha gradito e ringraziato …

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg