Home > Catholica

Papa Francesco è atterrato in Myanmar

27.11.2017 - aggiornato: 28.11.2017 - 09:15

(LE FOTO) Il Pontefice è il primo a recarsi nel Paese. Un cambio nel programma: è stata anticipata la visita di cortesia con il generale Min Aung Hlaing.

© EPA/ETTORE FERRARI
© Foto Twitter

Papa Francesco è atterrato all’aeroporto di Yangon dopo un volo di dieci ore e mezza. Il Pontefice è salito a bordo dell’Airbus Alitalia alle 21.30 di domenica, il decollo è avvenuto 35 minuti dopo da Fiumicino.  Francesco si è presentato alle 22.35 nel settore di coda dell’aereo dove viaggiano i giornalisti per un brevissimo saluto, vista l’ora tarda. “Buonanotte e grazie tante per la vostra compagnia e per il vostro lavoro che semina tanto bene”  ha detto il Papa, dopo essere stato salutato dal direttore della Sala Stampa vaticana Greg Burke. 

“Vi auguro un buon soggiorno, dicono che è troppo caldo... che almeno sia fruttuoso!”.  Quindi Francesco è passato tra i giornalisti per salutarli personalmente uno ad uno, ma più velocemente del solito data l’ora tarda: il Papa è abituato a coricarsi abbastanza presto la sera. 

 Francesco ha fatto gli auguri alla vaticanista dell’agenzia spagnola EFE, Cristina Cabrejas, che ieri ha compiuto gli anni, e ha firmato una copia del nuovo libro di Juan Vicente Boo, inviato del quotidiano iberico ABC, che ha raccolto “in pillole” i messaggi del Papa. 

Il 21esimo viaggio apostolico di Francesco è un viaggio all’insegna della pace e della riconciliazione in una regione recentemente toccata dalla violenza a sfondo etnico e religioso.

 

1511768695530_0.jpg

 

All’arrivo all’aeroporto internazionale di Yangon (città che fino al 2005 era la capitale del Myanmar) Bergoglio è stato accolto da un ministro delegato dal Presidente della Repubblica e dai vescovi del Paese, insieme a un centinaio di bambini in abito tradizionale. È stata passata in rassegna la Guardia d’Onore, ma come previsto non ci sono stati discorsi. 

Francesco si traferisce quindi nella residenza dell’arcivescovo di Yangon e la sua giornata non prevede altri appuntamenti pubblici. Celebrerà la messa in privato nella cappella dell’arcivescovado. 

Cambio di programma: anticipata la visita di cortesia al generale Ming Aung Hlaing

Cambio di programma nel viaggio del Papa in Myanmar. Da programma infatti questa giornata doveva essere destinata al riposo, dopo il lungo viaggio in aereo. La visita di cortesia del generale Min Aung Hlaing, comandante in capo della Difesa, all’arcivescovado di Yangon, prevista giovedì prossimo, 30 novembre, è stata anticipata ad oggi. L’incontro è stato breve, è iniziato alle 17.55 (ore locale) ed è finito alle 18.10. Alla fine dell’incontro vi è stato uno scambio di doni. Il Papa ha donato al generale la Medaglia del viaggio apostolico, mentre il generale ha regalato al Papa un’arpa a forma di barca e una ciotola di riso decorata.

“Si è parlato della grande responsabilità delle autorità del paese in questo momento di transizione”, ha reso noto il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Greg Burke. Alla visita, oltre al generale e al seguito, era presente anche un traduttore della Chiesa del Myanmar, che ha affiancato il Papa per tutto l’evento. La giornata di oggi, secondo il programma iniziale del viaggio, era destinata al riposo dopo il lungo viaggio aereo.

I prossimi appuntamenti

Domani, martedì 28 novembre, il viaggio entra nel vivo con il trasferimento in aereo nella nuova capitale del Myanmar, Nay Pyi Taw, dove incontrerà il Presidente Hyundai Kyaw e la Consigliere di Stato Aung San Suu Kyi. Qui prenderà per la prima volta la parola di fronte a circa 700 esponenti delle istituzioni, del mondo politico e del corpo diplomatico. 

L'intero programma del Papa è consultabile cliccando qui (ricordiamo che in Myanmar e Bangladesh vi è un fuso orario di 6,5 ore in avanti rispetto alla Svizzera)

Le parole dell'arcivescovo di Yangon

“Papa Francesco viene a spezzare il pane della pace sul Calvario dei conflitti”. Charles Maung Bo, arcivescovo di Yangon, creato cardinale nel 2015. “È una visita di pace. La presenza del Santo Padre aiuterà a guarire le ferite ancora sanguinanti che troppi conflitti hanno inferto al nostro Paese”, dice il cardinale Bo, pastore attento alla realtà e convinto, come diceva il teologo protestante Karl Barth che il cristiano debba avere “il Vangelo in una mano e il giornale nell’altra”. “Il motto del viaggio è “amore e pace”. Due parole chiave – aggiunge – poiché non c’è spazio per quest’ultima senza una riconciliazione basata sull’amore. Già a Cuba e in Colombia, papa Francesco ha spezzato il pane della pace. Lo stesso farà qui“. 

 

1511767503671_0.jpg

 

Francsco è il primo Papa a recarsi in Myanmar. "Per la comunità cattolica è un momento di grazia. Il Papa sceglie di guardare il centro a partire dai confini. Siano essi luoghi di esclusione estrema. O siano, come in questo caso, Chiese piccole (circa 700mila fedeli, ndr), semplici, poco “importanti”. È uno straordinario regalo." 

(Red/Avvenire)

Catholica

Da Ginevra alle Ande: il Vangelo dei poveri

IL PERSONAGGIO - Il Papa visiterà l’opera del missionario svizzero padre Xavier Arbex a Puerto Maldonado, nel cuore dell’Amazzonia peruviana.

Catholica

Visita del Papa: "Troppo poveri per il viaggio"

SPECIALE SABATO - Intervista alla ticinese suor Nadia Gianolli, missionaria in una zona indigente del Perù.

Catholica

Coltivare la fede con curiosità e altruismo

SPECIALE SABATO - Il Gruppo Santa Lucia di Unitas, associazione che raggruppa ciechi e ipovedenti, offre visite alle Parrocchie, ritiri spirituali e pellegrinaggi.

Catholica

"Il peccato divide, sempre"

Nella prima udienza generale del 2018, il Pontefice ha proseguito con il ciclo di riflessioni dedicate alla Celebrazione eucaristica, spiegando il significato dell'atto …

Catholica

"Quel giorno quel neonato..."

SPECIALE SABATO - 40 anni di storie di accoglienza e di condivisione: quelle dei progetti portati avanti dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana.

Catholica

Il Papa in visita nelle terre di Padre Pio

Il Pontefice si recherà il 17 marzo 2018 a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo per il Centenario dell'apparizione delle sue stimmate e il 50esimo dalla sua …

Catholica

"Costruttore di ponti, non di muri"

IL PERSONAGGIO - L’impegno di don Giusto di Como a favore dei migranti, il quale ha fatto della sua parrocchia un centro di accoglienza.

Catholica

Panettone ticinese per la prima volta dal Papa

A fare assaggiare al Pontefice a Roma il prelibato dolce è stata la Società Mastri Panettieri-Pasticcieri ticinese. Francesco ha gradito e ringraziato …

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Cile e Perù

Francesco si recherà dal 15 al 18 gennaio in Cile e dal 18 al 22 dello stesso mese in Perù. Due Paesi latino-americani uniti nella lingua, ma con storie diverse …

Catholica

Un nuovo sito per le Scuole cattoliche

Nuova offerta online per la Federazione svizzera, composta da 37 scuole membri a pieno titolo e 13 scuole private associate per un totale di 8.200 tra bambini e …

Catholica

Un'amicizia che colma tanti bisogni

IL PERSONAGGIO - Padre Maurizio Bezzi, nato e cresciuto vicino al lago d’Iseo, ora lavora con evangelici e islamici per i ragazzi di strada in Camerun.

Catholica

Martire della giustizia contro gli usurai

IL PERSONAGGIO - Sabato 4 novembre, una coraggiosa religiosa diventata troppo scomoda per tanti, suor Rani Maria, è stata beatificata in India.

Catholica

Frère Léo, nelle strade per gli ultimi

IL PERSONAGGIO - Neuchâtel ricorda con una targa il religioso, fondatore di un servizio di apostolato ecumenico di strada per persone fragili, a 10 anni dalla morte …

Catholica

Musulmani e cristiani insieme per la pace

SPECIALE SABATO - Incontro con il cardinale centrafricano Nzapalainga, che si oppone a chi definisce un conflitto tra gruppi religiosi ciò che sta accadendo nel suo …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg