Home > Catholica

Più spazio alle discussioni nei gruppi di lavoro

02.10.2015 - aggiornato: 24.06.2016 - 12:25

Il cardinale Lorenzo Baldisseri ha presentato il Sinodo ordinario sulla famiglia che si apre domenica (4 - 25 ottobre), illustrando le novità metodologiche.

 (AP Photo/Alessandra Tarantino)

Più spazio alle discussioni nei “circuli minores” - i gruppi ristretti di lavoro suddivisi su base linguistica - rispetto ai sinodi del passato che prevedevano maggiore tempo per il dibattito in assemblea. Il cardinale Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo, ha presentato il Sinodo ordinario sulla famiglia che si aprirà domenica 4 ottobre e che durerà fino al 25 ottobre, illustrando le novità metodologiche.

Quest'anno verranno pubblicate le 39 relazioni dei 13 gruppi di lavoro (13 per ciascuna settimana dunque) ma non è prevista una “relatio post disceptationem” di metà percorso. Altra novità: una commissione di dieci padri sinodali, guidati dal relatore Péter Erdő, supervisionerà i lavori. Ai briefing giornalieri diretti ai media in tre settimane parteciperanno cinquanta padri sinodali.

Polemiche in vista del Sinodo? «Siamo in mare, qualche turbolenza è normale», ha risposto il cardinale sottolineando l’analogia con la temperie del Concilio Vaticano II.

«I padri hanno richiesto di valorizzare il lavoro nei Circuli Minores, dove si verifica una partecipazione più attiva alla discussione, un confronto più diretto e immediato tra i padri nella propria lingua, nel quale eventualmente possono intervenire gli uditori e i delegati fraterni», ha detto mons. Baldisseri. Considerato «l’alto numero di quanti hanno diritto di parola (318 tra padri, delegati fraterni e uditori) e il maggiore spazio riservato ai “Circuli minores” (13 sessioni), ogni oratore ha la facoltà di parlare in aula per tre minuti e di intervenire ampiamente nei “Circuli”», ha spiegato il porporato.

I gruppi di lavoro saranno quattro in inglese, tre in spagnolo, tre in francese, due in italiano, uno in tedesco. Le loro conclusioni saranno pubblicate integralmente a conclusione di ogni settimana. Si tratterà dunque di 39 documenti. Diversamente dall’anno scorso, e dai sinodi precedenti, le «varie fasi» di elaborazione «del documento base» del Sinodo «rimangono riservate, considerando che i testi, nel corso del cammino sinodale, sono suscettibili di continui sviluppi fino alla redazione finale».

Non è prevista, dunque, una “relatio post-disceptationem”, che, insieme alla “relatio ante-disceptationem” iniziale e alla “relatio finalis” conclusiva componeva il trittico dei documenti ufficiali (la pubblicazione del secondo, l’anno scorso, creò qualche polemica interna all’Assemblea). Quanto alla relazione finale - per la quale il Papa, alla fine, dispose, l’anno scorso per la prima volta nella storia dei sinodi, la pubblicazione tanto del testo quanto dei voti per ogni paragrafi - non è ancora stabilito come deciderà Francesco quest’anno.

 

 

SPECIALE SINODO SULLA FAMIGLIA

 

 

(Red)

Articoli correlati:

«Difendiamo la famiglia. È il futuro di tutti»

Sinodo sulla famiglia, ecco le nomine del Papa

 

 

Catholica

Dalle fiamma olimpica alla fede

IL PERSONAGGIO - Yuna Kim, 28 anni, è una grande campionessa coreana di pattinaggio artistico (anche alle Olimpiadi coreane) che ha scoperto il Dio cristiano. …

Catholica

La ricerca di Dio nell'uomo

SPECIALE SABATO - Dal 19 al 26 febbraio la Settimana Intensiva alla Facoltà di Teologia di Lugano. Ne parliamo con il coordinatore, Manfred Hauke. 

Catholica

Nei lager portò la carità cristiana

IL PERSONAGGIO - Teresio Olivelli, morto a soli 29 anni nel campo di concentramento di Hersbruck, è stato beatificato nella sua diocesi di Vigevano.

Catholica

In Terra Santa con gli occhi di un bimbo

IL PERSONAGGIO - Abbiamo incontrato padre Francesco Ielpo, Commissario di Terra Santa per il Nord Italia, a Lugano per l’iniziativa "OgniVentiAlleVenti". …

Catholica

La vita della gente illumina il Vangelo

IL PERSONAGGIO - La storia di don Roberto Seregni, sacerdote fidei donum della diocesi di Como in missione in Perù, Paese che in questi giorni accoglie il Papa.

Catholica

Il Papa celebra le nozze in volo

(LE FOTO) Francesco ha unito in matrimonio una hostess e uno steward cileni della compagnia Latam. È la prima volta che un Pontefice celebra delle nozze in aereo.

Catholica

Da Ginevra alle Ande: il Vangelo dei poveri

IL PERSONAGGIO - Il Papa visiterà l’opera del missionario svizzero padre Xavier Arbex a Puerto Maldonado, nel cuore dell’Amazzonia peruviana.

Catholica

Visita del Papa: "Troppo poveri per il viaggio"

SPECIALE SABATO - Intervista alla ticinese suor Nadia Gianolli, missionaria in una zona indigente del Perù.

Catholica

Coltivare la fede con curiosità e altruismo

SPECIALE SABATO - Il Gruppo Santa Lucia di Unitas, associazione che raggruppa ciechi e ipovedenti, offre visite alle Parrocchie, ritiri spirituali e pellegrinaggi.

Catholica

"Il peccato divide, sempre"

Nella prima udienza generale del 2018, il Pontefice ha proseguito con il ciclo di riflessioni dedicate alla Celebrazione eucaristica, spiegando il significato dell'atto …

Catholica

"Quel giorno quel neonato..."

SPECIALE SABATO - 40 anni di storie di accoglienza e di condivisione: quelle dei progetti portati avanti dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana.

Catholica

Il Papa in visita nelle terre di Padre Pio

Il Pontefice si recherà il 17 marzo 2018 a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo per il Centenario dell'apparizione delle sue stimmate e il 50esimo dalla sua …

Catholica

"Costruttore di ponti, non di muri"

IL PERSONAGGIO - L’impegno di don Giusto di Como a favore dei migranti, il quale ha fatto della sua parrocchia un centro di accoglienza.

Catholica

Panettone ticinese per la prima volta dal Papa

A fare assaggiare al Pontefice a Roma il prelibato dolce è stata la Società Mastri Panettieri-Pasticcieri ticinese. Francesco ha gradito e ringraziato …

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_sanremo_2018.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg