Home > Catholica

Sinodo: l’ottimismo dei vescovi africani

20.10.2015 - aggiornato: 24.06.2016 - 12:25

Il cardinale Napier, arcivescovo di Durban e firmatario della lettera dei 13 prelati al Papa, si dice molto soddisfatto dell’andamento dei lavori sinodali e del metodo scelto. Il suo è un significativo cambiamento di opinione.

(AP Photo/Alessandra Tarantino)

Le famiglie divise dall’emigrazione, la situazione dei matrimoni in Africa con le “coabitazioni” prematrimoniali, il motu proprio sulla nullità matrimoniale sono stati i principali temi affrontati durante il briefing a margine delle sessioni mattutine del Sinodo sulla Famiglia.

 

Al Sinodo si è concluso stamani il lavoro dei gruppi linguistici sulla terza ed ultima parte dell’"Instrumentum laboris" (il documento di lavoro), parte dedicata al tema “La missione della famiglia oggi”.

 

Nel pomeriggio di oggi, le Relazioni dei 13 gruppi linguistici sono state presentate ai Padri sinodali e domani verranno pubblicate. 

“I vescovi africani sono ottimisti sull’esito del Sinodo”, ha affermato il cardinale Wilfrid Fox Napier, arcivescovo di Durban (Sudafrica) nel corso del briefing in Vaticano sui lavori sinodali. “Il nuovo metodo – ha sottolineato il cardinale parlando della metodologia del Sinodo proposta dal Papa– è di grande aiuto perché lascia molto tempo per riflettere nei gruppi linguistici, confrontarsi tra persone di diverse parti del mondo nonché  con gli uditori laici e i delegati fraterni”.

 

Parole che sulle labbra di un cardinale che non ha mai smentito di essere uno dei firmatari della famosa lettera indirizzata a Papa Francesco, nella quale si ponevano dubbi sul metodo sinodale, significa veramente un cambiamento di orizzonti rispetto agli inizi del Sinodo. A chi, infatti, ha fatto notare a Napier questo suo attuale atteggiamento positivo, il cardinale, ha replicato che il Papa “ha risposto immediatamente, il giorno dopo, e questo ha fatto una differenza enorme, ha creato fiducia. Da quel momento tutti abbiamo lavorato per il bene del Sinodo.

Per questo la mia impressione – ha continuato – è di un Sinodo che a differenza del precedente, lavora con sinodalità e collegialità. Camminiamo insieme per il bene della Chiesa”. Il cardinale Napier ha anche elencato una serie di problemi ai quali i vescovi africani tengono in particolar modo. Tra questi, la “coabitazione” prematrimoniale che in Africa “non è contro ma a favore del matrimonio”.

 

“Il matrimonio tradizionale africano, non è un matrimonio tra due individui – ha sottolineato – ma tra due famiglie. Si dice combinato ma in realtà è negoziato. E in questo processo le famiglie dei fidanzati, in attesa di trovare l’accordo finale sulle questioni economiche, possono mettersi d’accordo per una convivenza prima ancora che le nozze siano celebrate. La coabitazione quindi è  parte di un matrimonio a tappe”. In ogni modo, ha concluso il cardinale Napier, si tratta di uno dei quegli argomenti “che deve essere lasciato alla decisione dei vescovi africani”, avvalorando così l’idea di Francesco che non più tardi di sabato aveva parlato di Sinodo come strumento di decentralizzazione. 

 

Al briefing è intervenuto anche il cardinale Lluís Martinez Sistach, arcivescovo di Barcellona (Spagna), canonista di formazione. A lui sono state rivolte soprattutto le domande sulla nuova procedura di nullità dei matrimoni che il Papa ha fatto approvare prima del Sinodo. Sistach ha affermato che la riforma delle procedure sulla nullità matrimoniale, «armonizza pienamente la fedeltà e indissolubilità con la misericordia della Chiesa». 

 

Sistach ha sottolineato che il processo «breve» può diventare senza problemi «ordinario» qualora emerga che non ci siano le condizioni della brevità. Il cardinale messicano Alberto Suarez Inda, arcivescovo di Morella, da parte sua, ha ricordato l’appello del Papa a considerare «la realtà superiore all’idea» anche per quanto riguarda le famiglie: un principio bergogliano di grande concretezza. Suarez ha parlato della sua esperienza pastorale nello stato messicano del Michoacán, dove si è trovato di fronte al dramma di famiglie divise dall’emigrazione negli Stati Uniti, complicato dalla diffusione del crimine organizzato, che miete vittime anche molto giovani, portando il lutto e il dolore tra i loro congiunti. Il ricongiungimento tra migranti, ha spiegato, è reso difficile dalle restrizioni burocratiche, mentre alcune famiglie finiscono sfasciate dall’infedeltà, favorita dalla lontananza tra coniugi. Anche per questi motivi, ha aggiunto l’arcivescovo di Morelia, sarebbe auspicabile “mitigare le cause che portano alla migrazione”.

 

 

(red)

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Cile e Perù

Francesco si recherà dal 15 al 18 gennaio in Cile e dal 18 al 22 dello stesso mese in Perù. Due Paesi latino-americani uniti nella lingua, ma con storie diverse …

Catholica

Un nuovo sito per le Scuole cattoliche

Nuova offerta online per la Federazione svizzera, composta da 37 scuole membri a pieno titolo e 13 scuole private associate per un totale di 8.200 tra bambini e …

Catholica

Un'amicizia che colma tanti bisogni

IL PERSONAGGIO - Padre Maurizio Bezzi, nato e cresciuto vicino al lago d’Iseo, ora lavora con evangelici e islamici per i ragazzi di strada in Camerun.

Catholica

Martire della giustizia contro gli usurai

IL PERSONAGGIO - Sabato 4 novembre, una coraggiosa religiosa diventata troppo scomoda per tanti, suor Rani Maria, è stata beatificata in India.

Catholica

Frère Léo, nelle strade per gli ultimi

IL PERSONAGGIO - Neuchâtel ricorda con una targa il religioso, fondatore di un servizio di apostolato ecumenico di strada per persone fragili, a 10 anni dalla morte …

Catholica

Musulmani e cristiani insieme per la pace

SPECIALE SABATO - Incontro con il cardinale centrafricano Nzapalainga, che si oppone a chi definisce un conflitto tra gruppi religiosi ciò che sta accadendo nel suo …

Catholica

"La famiglia non è un ideale astratto”

SPECIALE SABATO -  Mons. Vincenzo Paglia ci illustra il rinnovamento accademico in atto nel centro di studi dopo il Motu Proprio di papa Francesco.

Catholica

Scartate da tutti, oggi sono capolavori

IL PERSONAGGIO - In Uganda, Paese poverissimo e martoriato dalle violenze, suor Rosemary Nyirumbe ha ridato speranza a oltre 2.000 ragazze.

Catholica

Una fede ragionata, vissuta e praticata

IL PERSONAGGIO - È quella di Bono, cantante degli U2, che ha fatto di nuovo parlare di sé per le recenti foto sui social mentre riceve l'Eucarestia e posa coi …

Catholica

Edizione speciale del Catechismo

Stampato a Varese per i 25 anni dalla pubblicazione del Catechismo della Chiesa cattolica promulgata da Giovanni Paolo II. Presenta un nuovo commento teologico pastorale.

Catholica

"Il cristiano non è fatto per la noia"

Nell'udienza generale del mercoledì Papa Francesco ha spiegato che la nostra esistenza sia laboriosa, per accogliere con gratitudine ogni giorno donatoci da Dio.

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Asia

Francesco, che si recherà dal 26 novembre al 2 dicembre in Myanmar e Bangladesh, incontrerà i giovani dei due Paesi e parteciperà a incontri interreligiosi …

Catholica

Testimone della fede fino all’ultimo istante

IL PERSONAGGIO - Il martirio di Giovan Battista Sidotti, morto in Giappone nel 1715. Abate palermitano è stato ucciso per aver battezzato i suoi custodi. 

Catholica

"Quando è tutto nuvoloso, parlate di sole"

All'Udienza generale, nel giorno di San Francesco d'Assisi, il Papa ha ricordato come i cristiani siano "persone che propagano speranza con il loro modo di amare …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_concorso_presepi_2017.jpg

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg