Home > Catholica

In Terra Santa con gli occhi di un bimbo

28.01.2018 - aggiornato: 29.01.2018 - 12:45

IL PERSONAGGIO - Abbiamo incontrato padre Francesco Ielpo, Commissario di Terra Santa per il Nord Italia, a Lugano per l’iniziativa "OgniVentiAlleVenti".

di Laura Quadri

 

Padre Francesco Ielpo, 47 anni, è l’attuale Commissario di Terra Santa per il Nord Italia; nei giorni scorsi è stato ospite dell’iniziativa “OgniVentiAlleVenti”, che riunisce una volta al mese, da ormai due anni, numerose persone a Lugano per pregare un rosario per i cristiani perseguitati. Lo abbiamo incontrato poco prima.

«Da quando è nata la Custodia di Terra Santa, nel 1342, è stato subito evidente che essa avrebbe potuto funzionare solo grazie alla sensibilità e l’aiuto dei cristiani di tutto il mondo, non potendo il Custode, abbandonare i luoghi santi affidati ai francescani. Nasce per questa esigenza la figura del Commissario, colui che fa le “commissioni” per la Terra Santa, agendo in due modi: anzitutto, sensibilizzando i cristiani di un determinato territorio su quella che è la vita e la situazione di quei luoghi, approfondendone il senso per la cristianità anche attraverso l’organizzazione di pellegrinaggi e poi raccogliendo la Colletta pontificia del Venerdì Santo, che va a favore della Chiesa di Terra Santa», ci racconta.

 

2_10.jpg

 

Parlando con padre Francesco, si percepisce il suo entusiasmo: «Sono sempre più convinto che il pellegrinaggio in Terra Santa è una delle forme di nuova evangelizzazione. Mi ricordo, in particolare, di un pellegrinaggio con dei bambini. Nel deserto è avvenuto qualcosa di straordinario: alla domanda “dove hai incontrato in quel giorno Gesù?”, a cui i bambini dovevano -giorno per giorno- rispondere su un diario, una bimba di 6 anni ha scritto: “Oggi sono rimasta contenta di aver sudato, perché le gocce del mio sudore sono cadute sulla terra che calpestava Gesù”. Una lezione immensa: cos’ha visto questa bambina che noi adulti non vedevamo più? Perché per lei la fatica era un bene? Perché stava cercando Cristo. Questo mi fa dire che bisogna andare in Terra Santa con gli occhi di un bambino».

 

1_5.jpg

 

La presenza dei francescani in tutto questo tempo, dopo ben 800 anni in Terra Santa, è evidentemente cambiata. «Con il tempo - ci spiega padre Ielpo - oltre ad essere tornati ad occuparci di tantissimi santuari – oggi sono ben 75 – abbiamo realizzato quanto fosse importanti prendersi anche cura delle “pietre vive”, ovvero dei cristiani che rendono presente Cristo in quei luoghi. È a questo punto che sono nate le scuole; la prima scuola in Terra Santa è francescana. Siamo inoltre, ad oggi, una presenza capace di entrare in dialogo anche con le altre grandi religioni monoteiste. Come ebbe modo di dire una volta mons. Pizzaballa (già Custode di Terra Santa e attuale Patriarca di Gerusalemme), noi in Occidente possiamo permetterci di organizzare convegni sull’ecumenismo, mentre in Terra Santa dobbiamo  viverlo. E vorrei dire una cosa molto importante: la Terra Santa rimane un luogo sicuro. Purtroppo, soprattutto in Europa, c’è l’idea che sia un luogo di pericolo, ma paradossalmente è più sicura Gerusalemme che non altre città europee, su cui incombe il pericolo di atti terroristici».

A padre Francesco, che è stato anche insegnante, chiediamo un messaggio per i giovani: «Ad Aleppo in ottobre ad una Messa ho visto 370 bambini. A maggio ho visitato un paio di coppie che si sono sposate sotto i bombardamenti e mettono ancora al mondo dei figli. In Europa invece c’è sempre più l’idea che per sposarsi ci debbano essere le condizioni perfette. Ma quello che ho visto in Terra Santa ci insegna che occorre una cosa sola: fidarsi di Dio». 

 

Catholica

Nei lager portò la carità cristiana

IL PERSONAGGIO - Teresio Olivelli, morto a soli 29 anni nel campo di concentramento di Hersbruck, è stato beatificato nella sua diocesi di Vigevano.

Catholica

In Terra Santa con gli occhi di un bimbo

IL PERSONAGGIO - Abbiamo incontrato padre Francesco Ielpo, Commissario di Terra Santa per il Nord Italia, a Lugano per l’iniziativa "OgniVentiAlleVenti". …

Catholica

La vita della gente illumina il Vangelo

IL PERSONAGGIO - La storia di don Roberto Seregni, sacerdote fidei donum della diocesi di Como in missione in Perù, Paese che in questi giorni accoglie il Papa.

Catholica

Il Papa celebra le nozze in volo

(LE FOTO) Francesco ha unito in matrimonio una hostess e uno steward cileni della compagnia Latam. È la prima volta che un Pontefice celebra delle nozze in aereo.

Catholica

Da Ginevra alle Ande: il Vangelo dei poveri

IL PERSONAGGIO - Il Papa visiterà l’opera del missionario svizzero padre Xavier Arbex a Puerto Maldonado, nel cuore dell’Amazzonia peruviana.

Catholica

Visita del Papa: "Troppo poveri per il viaggio"

SPECIALE SABATO - Intervista alla ticinese suor Nadia Gianolli, missionaria in una zona indigente del Perù.

Catholica

Coltivare la fede con curiosità e altruismo

SPECIALE SABATO - Il Gruppo Santa Lucia di Unitas, associazione che raggruppa ciechi e ipovedenti, offre visite alle Parrocchie, ritiri spirituali e pellegrinaggi.

Catholica

"Il peccato divide, sempre"

Nella prima udienza generale del 2018, il Pontefice ha proseguito con il ciclo di riflessioni dedicate alla Celebrazione eucaristica, spiegando il significato dell'atto …

Catholica

"Quel giorno quel neonato..."

SPECIALE SABATO - 40 anni di storie di accoglienza e di condivisione: quelle dei progetti portati avanti dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana.

Catholica

Il Papa in visita nelle terre di Padre Pio

Il Pontefice si recherà il 17 marzo 2018 a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo per il Centenario dell'apparizione delle sue stimmate e il 50esimo dalla sua …

Catholica

"Costruttore di ponti, non di muri"

IL PERSONAGGIO - L’impegno di don Giusto di Como a favore dei migranti, il quale ha fatto della sua parrocchia un centro di accoglienza.

Catholica

Panettone ticinese per la prima volta dal Papa

A fare assaggiare al Pontefice a Roma il prelibato dolce è stata la Società Mastri Panettieri-Pasticcieri ticinese. Francesco ha gradito e ringraziato …

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Cile e Perù

Francesco si recherà dal 15 al 18 gennaio in Cile e dal 18 al 22 dello stesso mese in Perù. Due Paesi latino-americani uniti nella lingua, ma con storie diverse …

Catholica

Un nuovo sito per le Scuole cattoliche

Nuova offerta online per la Federazione svizzera, composta da 37 scuole membri a pieno titolo e 13 scuole private associate per un totale di 8.200 tra bambini e …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_sanremo_2018.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg