Home > Catholica

Una chiesa in risposta all’uccisione di Simona

02.12.2017 - aggiornato: 02.12.2017 - 13:19

IL PERSONAGGIO - La donna è stata una delle vittime dell’attentato terroristico in Bangladesh del 1° luglio 2016. Il ricordo del fratello, don Luca Monti.

"Simona è stata uccisa in odio alla fede e per questo abbiamo voluto ricordarla anche sostenendo i cristiani perseguitati". Così don Luca Monti, fratello della vittima dell’attacco terroristico in un ristorante di Dacca il 1° luglio 2016, spiega la decisione di fare una donazione ad Aiuto alla Chiesa che Soffre (ACS) in onore di Simona, uccisa a 33 anni assieme al bambino che portava in grembo.

La famiglia Monti ha così contribuito, tramite ACS, alla costruzione della chiesa di San Michele ad Harintana, piccola cittadina del Bangladesh meridionale. L’edificio è stato ultimato nel febbraio di quest’anno.

"La nostra è una famiglia cristiana – ha afferma don Luca, parroco a Santa Lucia di Serino in provincia di Avellino – e consideriamo martirio la morte di Simona e di tutte le altre vittime di quel drammatico attacco. Abbiamo quindi preferito delle esequie semplici, per poter realizzare un’opera di bene in favore dei cristiani perseguitati. E lo abbiamo fatto attraverso Aiuto alla Chiesa che Soffre, perché è una fondazione pontificiache realizza splendidi progetti per i nostri fratelli perseguitati in odio alla fede".

 

simonamonti.jpg

(la giovane vittima dell'attentato)

 

Una risposta concreta all’orrore dell’estremismo per favorire, in un Paese colpito dal fondamentalismo come il Bangladesh, il dialogo interreligioso e sostenere le minoranze. Adesso la comunità cristiana di Harintana non deve più percorrere alcuni chilometri ed attraversare un fiume per raggiungere la chiesa più vicina, così piccola da non poter contenere tutti i fedeli.

"Abbiamo scelto questo progetto perché ci dà speranza sapere che la chiesa di San Michele rappresenterà un incentivo per i cristiani del Bangladesh, affinché non abbiano paura e non si arrendano anche di fronte alla violenza. E poi lo abbiamo fatto per Simona, perché speriamo che la locale comunità abbia la bontà di pregare per la sua anima e per la nostra famiglia".

Di sua sorella don Luca ricorda in particolare la dedizione al lavoro e "l’amorevole determinazione". Il sacerdote nota inoltre come al di là della grande sofferenza, la famiglia Monti tragga forza dalla consapevolezza che Simona sia stata uccisa in ragione della sua fede. "È stato molto toccante ascoltare mio padre dire: “Ho dato a Dio un figlio sacerdote ed una figlia martire”..

E il brutale attentato del 1° luglio 2016 è stato anche ricordato dal Papa nella giornata di giovedì, sottolineando la tradizione di pacifica convivenza tra le fedi in Bangladesh: “In un mondo dove la religione è spesso – scandalosamente – mal utilizzata al fine di fomentare divisione, questa testimonianza della sua forza di riconciliazione e di unione è quanto mai necessaria. Ciò si è manifestato in modo particolarmente eloquente nella comune reazione di indignazione che ha seguito il brutale attacco terroristico dell’anno scorso qui, e nel chiaro messaggio inviato dalle autorità religiose della nazione per cui il santissimo nome di Dio non può mai essere invocato per giustificare l’odio e la violenza contro altri esseri umani nostri simili".

(Red)

Catholica

Da Ginevra alle Ande: il Vangelo dei poveri

IL PERSONAGGIO - Il Papa visiterà l’opera del missionario svizzero padre Xavier Arbex a Puerto Maldonado, nel cuore dell’Amazzonia peruviana.

Catholica

Visita del Papa: "Troppo poveri per il viaggio"

SPECIALE SABATO - Intervista alla ticinese suor Nadia Gianolli, missionaria in una zona indigente del Perù.

Catholica

Coltivare la fede con curiosità e altruismo

SPECIALE SABATO - Il Gruppo Santa Lucia di Unitas, associazione che raggruppa ciechi e ipovedenti, offre visite alle Parrocchie, ritiri spirituali e pellegrinaggi.

Catholica

"Il peccato divide, sempre"

Nella prima udienza generale del 2018, il Pontefice ha proseguito con il ciclo di riflessioni dedicate alla Celebrazione eucaristica, spiegando il significato dell'atto …

Catholica

"Quel giorno quel neonato..."

SPECIALE SABATO - 40 anni di storie di accoglienza e di condivisione: quelle dei progetti portati avanti dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana.

Catholica

Il Papa in visita nelle terre di Padre Pio

Il Pontefice si recherà il 17 marzo 2018 a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo per il Centenario dell'apparizione delle sue stimmate e il 50esimo dalla sua …

Catholica

"Costruttore di ponti, non di muri"

IL PERSONAGGIO - L’impegno di don Giusto di Como a favore dei migranti, il quale ha fatto della sua parrocchia un centro di accoglienza.

Catholica

Panettone ticinese per la prima volta dal Papa

A fare assaggiare al Pontefice a Roma il prelibato dolce è stata la Società Mastri Panettieri-Pasticcieri ticinese. Francesco ha gradito e ringraziato …

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Cile e Perù

Francesco si recherà dal 15 al 18 gennaio in Cile e dal 18 al 22 dello stesso mese in Perù. Due Paesi latino-americani uniti nella lingua, ma con storie diverse …

Catholica

Un nuovo sito per le Scuole cattoliche

Nuova offerta online per la Federazione svizzera, composta da 37 scuole membri a pieno titolo e 13 scuole private associate per un totale di 8.200 tra bambini e …

Catholica

Un'amicizia che colma tanti bisogni

IL PERSONAGGIO - Padre Maurizio Bezzi, nato e cresciuto vicino al lago d’Iseo, ora lavora con evangelici e islamici per i ragazzi di strada in Camerun.

Catholica

Martire della giustizia contro gli usurai

IL PERSONAGGIO - Sabato 4 novembre, una coraggiosa religiosa diventata troppo scomoda per tanti, suor Rani Maria, è stata beatificata in India.

Catholica

Frère Léo, nelle strade per gli ultimi

IL PERSONAGGIO - Neuchâtel ricorda con una targa il religioso, fondatore di un servizio di apostolato ecumenico di strada per persone fragili, a 10 anni dalla morte …

Catholica

Musulmani e cristiani insieme per la pace

SPECIALE SABATO - Incontro con il cardinale centrafricano Nzapalainga, che si oppone a chi definisce un conflitto tra gruppi religiosi ciò che sta accadendo nel suo …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg