Home > Catholica

Una vocazione da vivere tra la gente

15.11.2014 - aggiornato: 24.06.2016 - 12:28

Manuela Masone racconta il suo cammino dal discernimento alla scelta del sì.

Una bella immagine di Manuela Masone.

di Silvia Guggiari

Una vita intensa, fatta di discernimento, di scelte, di esperienze forti che hanno portato oggi Manuela alla vigilia di un grande passo definitivo, quello della sua vocazione. Stiamo parlando di Manuela Masone, luganese doc, nata e cresciuta a Bré, che il 22 novembre verrà consacrata secondo il rito dell’Ordo Virginum.
Il suo è stato un cammino iniziato all’età di 16 anni quando, ci spiega Manuela, «ho vissuto un’esperienza con alcuni giovani del Rinnovamento nello Spirito ed ho iniziato un percorso di fede. A 20 anni ho poi deciso di lasciare il lavoro alla curia vescovile per trascorrere un anno nella Comunità delle Beatitudini nel Vallese, per poter discernere la mia chiamata». 

Nella Comunità Manuela vi rimane 15 anni, «durante i quali - continua - ero impegnata, nelle diverse case in Svizzera, in Italia e in Francia, nell’evangelizzazione di strada e nell’accompagnamento spirituale dei giovani. Circa cinque anni fa sono poi uscita dalla Comunità per diverse ragioni, in particolare perché sentivo che per vivere la mia chiamata dovevo stare in mezzo alla gente. Sono così tornata a Lugano dove mi sono iscritta alla Facoltà di Teologia e sono tornata alla vita “normale”».

Da due anni e mezzo Manuela lavora nell’area turismo ed eventi del Dicastero Giovani e Lavoro del comune di Lugano, ma oltre il lavoro c’è anche l’attività di volontariato che la vede attiva all’interno della Pastorale Giovanile. Tanti i progetti da portare avanti e quelli da avviare: uno in particolare, quello della Consulta Giovani (vedi GdP del 9 ottobre 2014), sembra starle particolarmente a cuore. «Un progetto nuovo iniziato quest’anno - ci spiega - che intende offrire dei momenti attraverso i quali si desidera capire come impostare al meglio la Pastorale a misura dei giovani della nostra diocesi. Abbiamo fatto un primo incontro con i ragazzi, gli animatori e gli operatori per capire insieme a loro quali possono essere le difficoltà ma soprattutto quali le proposte e i loro desideri per il futuro». Ci spiega dunque che le proposte per gli adolescenti e i giovani dai 14 ai 30 anni non mancano; «un percorso che funziona sempre molto bene è quello proposto dall’Azione Cattolica».

Lavoro e volontariato si incrociano dunque nella vita di Manuela; al centro i giovani, le loro domande, i loro desideri. «Sono ambiti diversi - racconta - con il lavoro mi occupo della formazione di apprendisti e di giovani in stage ed ho la possibilità di avere una buona visione dei giovani che magari non frequentano la diocesi e sono lontani dalla Chiesa. Cerco dunque di capire qual è la mentalità di oggi, quali gli interessi di queste generazioni. Sicuramente le due attività in cui opero si favoriscono l’un l’altra».
Ma tornando alla sua vocazione ci spiega che «la prima tappa importante è stata proprio l’esperienza col Rinnovamento a 16 anni dove, per la prima volta, ho capito che Dio mi amava e che aveva dato la sua vita per me. Quindi ho iniziato a volerlo conoscere e ad approfondire la Sua Parola. A poco a poco sentivo che volevo portare ad altri giovani l’esperienza che era stata donata a me, cioè quella dell’evangelizzazione per strada. Inizialmente avevo un’idea negativa della vita religiosa, ma a poco a poco, approfondendo la mia conoscenza di Dio, mi sono lasciata sedurre da Lui e ho iniziato ad aprirmi alla possibilità di una chiamata e della consacrazione per portare agli altri il Suo amore e per poterLo amare. “AmarLo e farLo amare” è una frase di Santa Teresina che sento particolarmente mia». 

L’Ordo Virginum, un cammino di consacrazione laicale nel mondo, Manuela l’ha conosciuto attraverso un’amica che nel 2002 si è consacrata. In Ticino non è la prima persona a fare questa scelta.

«Quando mi sono trovata a scegliere per la mia vita, l’Ordo Virginum mi è sembrata la scelta che mi corrispondeva maggiormente: mi affascinava la possibilità di rimanere attiva all’interno della società con il lavoro, ma dando anche una testimonianza di fede e vivendo una vita nella preghiera».

Catholica

Dalle fiamma olimpica alla fede

IL PERSONAGGIO - Yuna Kim, 28 anni, è una grande campionessa coreana di pattinaggio artistico (anche alle Olimpiadi coreane) che ha scoperto il Dio cristiano. …

Catholica

La ricerca di Dio nell'uomo

SPECIALE SABATO - Dal 19 al 26 febbraio la Settimana Intensiva alla Facoltà di Teologia di Lugano. Ne parliamo con il coordinatore, Manfred Hauke. 

Catholica

Nei lager portò la carità cristiana

IL PERSONAGGIO - Teresio Olivelli, morto a soli 29 anni nel campo di concentramento di Hersbruck, è stato beatificato nella sua diocesi di Vigevano.

Catholica

In Terra Santa con gli occhi di un bimbo

IL PERSONAGGIO - Abbiamo incontrato padre Francesco Ielpo, Commissario di Terra Santa per il Nord Italia, a Lugano per l’iniziativa "OgniVentiAlleVenti". …

Catholica

La vita della gente illumina il Vangelo

IL PERSONAGGIO - La storia di don Roberto Seregni, sacerdote fidei donum della diocesi di Como in missione in Perù, Paese che in questi giorni accoglie il Papa.

Catholica

Il Papa celebra le nozze in volo

(LE FOTO) Francesco ha unito in matrimonio una hostess e uno steward cileni della compagnia Latam. È la prima volta che un Pontefice celebra delle nozze in aereo.

Catholica

Da Ginevra alle Ande: il Vangelo dei poveri

IL PERSONAGGIO - Il Papa visiterà l’opera del missionario svizzero padre Xavier Arbex a Puerto Maldonado, nel cuore dell’Amazzonia peruviana.

Catholica

Visita del Papa: "Troppo poveri per il viaggio"

SPECIALE SABATO - Intervista alla ticinese suor Nadia Gianolli, missionaria in una zona indigente del Perù.

Catholica

Coltivare la fede con curiosità e altruismo

SPECIALE SABATO - Il Gruppo Santa Lucia di Unitas, associazione che raggruppa ciechi e ipovedenti, offre visite alle Parrocchie, ritiri spirituali e pellegrinaggi.

Catholica

"Il peccato divide, sempre"

Nella prima udienza generale del 2018, il Pontefice ha proseguito con il ciclo di riflessioni dedicate alla Celebrazione eucaristica, spiegando il significato dell'atto …

Catholica

"Quel giorno quel neonato..."

SPECIALE SABATO - 40 anni di storie di accoglienza e di condivisione: quelle dei progetti portati avanti dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana.

Catholica

Il Papa in visita nelle terre di Padre Pio

Il Pontefice si recherà il 17 marzo 2018 a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo per il Centenario dell'apparizione delle sue stimmate e il 50esimo dalla sua …

Catholica

"Costruttore di ponti, non di muri"

IL PERSONAGGIO - L’impegno di don Giusto di Como a favore dei migranti, il quale ha fatto della sua parrocchia un centro di accoglienza.

Catholica

Panettone ticinese per la prima volta dal Papa

A fare assaggiare al Pontefice a Roma il prelibato dolce è stata la Società Mastri Panettieri-Pasticcieri ticinese. Francesco ha gradito e ringraziato …

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg