Home > Costume

Top, Buzz Fizz Quizz e nelle piazze Fragolò

27.10.2017 - aggiornato: 27.10.2017 - 16:59

RAGAZZI E TV - Ecco la produzione per i giovani dell’allora TSI. Storica ideatrice era Maristella Polli che non nasconde le sue perplessità sull’attuale programmazione.

© Foto dal web

Sull’onda dell’amarcord iniziato la scorsa settimana, continuiamo a parlare dei programmi per la gioventù alla RSI (una volta TSI). Oltre alle proposte rivolte ai bambini ci sono state, a partire dagli anni Sessanta, trasmissioni dedicate ai ragazzi e ai giovani. Chi, tra gli over 40, non si ricorda più di “Buzz Fizz Quizz”, di “Top” o di “Fragolò”? Al primo, un gioco a squadre durato sei anni, parteciparono centinaia di ragazzi della Svizzera italiana. Qualche anno prima andò in onda “Top”, magazine di intrattenimento per gli adolescenti e i giovani, che ospitò personaggi di tutto riguardo, da Bianca Pitzorno a cantanti quali Branduardi, Dalla, Morandi, Venditti, De Gregori. «Allora non c’erano i Social, e i cantautori per vendere i loro album dovevano farsi conoscere. Ci costavano poco o niente!», ricorda divertita Maristella Polli, storica ideatrice e conduttrice di “Top” e degli altri programmi per ragazzi, assieme a Bigio Biaggi. «Arrivai alla TSI quasi per caso, nel ‘65, finito il liceo. Stavo per iscrivermi all’università e avevo bisogno di guadagnarmi qualcosa. Così feci alcuni provini», ci racconta. «Allora c’era solo una persona che si occupava della programmazione per la gioventù ed era Mimma Pagnamenta. A un certo punto aveva suggerito di suddividere i programmi per fasce d’età: piccoli, ragazzi e giovani. Quindi si fece affiancare  da qualcuno che avesse esperienza nel settore pedagogico».

Furono anni da pioniere: “La sveglia”, “La giostra” con “L’Angolo dei piccoli”, “Tiro a segno” e la “Pagina dei giovani”. «Ci accorgemmo che non potevamo puntare solo sull’aspetto educativo, ma diversificare i programmi puntando anche sull’intrattenimento», continua Maristella Polli. Nacquero così “Top” e i vari giochi a premi come “Buzz Fizz Quizz” e “Fragolò” che si inseriva nel mese di maggio, prima della pausa estiva, e girava tutta la Svizzera italiana. «Allora non esistevano i format, e i giochi li ideavamo noi, dalla struttura alle regole, dalla scenografia alle domande, in base alle nostre conoscenze. Con “Trin tran tren” andavamo oltre San Gottardo, coinvolgendo le comunità italofone del resto della Svizzera».

Le produzioni TSI per ragazzi erano conosciute anche nel circuito televisivo internazionale: «Abbiamo vinto parecchi premi per la produzione di cartoni animati e per l’ideazione di programmi. Partecipavamo ai festival, portavamo avanti coproduzioni a Milano e a Zurigo, collaboravamo con la BBC, ci scambiavamo produzioni con altre Emittenti europee», ci spiega Maristella Polli, che a più riprese sottolinea la preoccupazione degli allora produttori - preparati nell’ambito didattico-pedagogico - di abbinare intrattenimento e messaggi educativi. «Quello che non si fa più oggi. Con il tramonto delle grosse produzioni della TSI tra fine anni Ottanta e inizi anni Novanta si è iniziato ad acquistare cartoni e telefilm di dubbia valenza educativa. “S-quot” era un programma adatto ai ragazzi, ma ora è stato sostituito da “#celapossofare” che secondo me è a un livello di intrattenimento al di sopra della loro età e poco educativo. La RSI deve chiedersi se vuole seguire le mode o trovare formule di divertimento intelligenti. Il discorso vale anche per i telefilm, tutti sulla stessa lunghezza d’onda e tutti ambientati in famiglie o scuole americane. Perché non puntare su altre proposte che sappiano comunque affascinare i ragazzi? Penso ai documentari ad esempio. Insomma, chi fa programmazione deve sapere adattarsi al mondo tecnologico contemporaneo ma soprattutto conoscere la TV e le sue mille proposte. E, essenziale, bisogna sapere dove si vuole andare».

(i.s.)

Costume e società

Il Papa di Wenders e le famiglie di Kore-eda

DIARIO DA CANNES - Il documentario del regista tedesco e il film giapponese affrontano da ottiche diverse il tema della povertà, rivelandosi vere opere provocatorie.

Costume e società

Dalle provocazioni di Lars a Lago d'argento

DIARIO DA CANNES - "The House That Jack Built" ha spaventato gli spettatori, usciti prima della fine della proiezione. Ma la giornata è di Travolta con la …

Costume e società

Il primo filmato con Topolino, 90 anni fa

(IL VIDEO) Esattamente il 15 maggio 1928 veniva proiettato al pubblico il primo cortometraggio della serie Mickey Mouse, "Aereo impazzito".

Costume e società

Nel giorno di Star Wars è Spike Lee a colpire

DIARIO DA CANNES - In "BlacKkKlansman" il regista affronta il suo tema per antonomasia, in modo originale e tenendo viva l’attenzione per le due ore di …

Costume e società

Tra divieti e imprevisti brilla l’opera di Wang

DIARIO DA CANNES - L'edizione 71 parte senza le anteprime per la stampa e senza selfie. Ma a riscattare un’edizione ricca di proibizioni è il coraggio di …

Costume e società

La coppia Cruz-Bardem apre il Festival

DIARIO DA CANNES - (LE FOTO) "Todos lo Saben", il film d'apertura a Cannes, nonostante le buone premesse non è stato un piacere per tutti. Ma il red carpet …

Costume e società

Diario dal red carpet di Cannes

Durante i giorni della 71esima edizione del Festival vi proporremo curiosità e aneddoti in arrivo direttamente dalle sale e dalle strade di Cannes.

Costume e società

5 buone abitudini per vivere a lungo

Una ricerca della Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston rivela che queste sane abitudini allunghino la vita di oltre 10 anni.

Costume e società

Youtube, 8 milioni di video rimossi

Questa cifra riguarda solo gli ultimi 3 mesi del 2017. La maggior parte risultava contraria agli standard della piattaforma ed è stata eliminata prima che qualcuno …

Costume e società

Haiti e i suoi numeri da record

La mucca, che vive a Grasswil (BE), festeggerà i 20 anni il prossimo 21 aprile ed è l'esemplare svizzero che ha prodotto il maggiore volume di latte …

Costume e società

Ecco l'uomo più anziano al mondo

Si chiama Masako Nonaka, ha 112 anni e ama dolci, terme e incontri di sumo; il suo primato potrebbe però venire scansato da una donna, in attesa di certificazione …

Costume e società

Vittime del loro successo

Dopo la baia thailandese di Maya Bay, resa celebre dalle nuotate di Di Caprio in "The beach", chiude per 6 mesi anche l'isola di Boracay, nelle Filippine.

Costume e società

Gianna Nannini cade sul palco e si ferisce

La cantante italiana si è infortunata ieri sera durante un concerto a Genova, che è poi stato interrotto; per lei si sospetta la frattura alla caviglia.

Costume e società

Fotocamera spunta dalle acque dopo 2 anni

L'immagine del ritrovamento dell'apparecchio, a Taiwan, è stata pubblicata su Facebook e vista anche dalla proprietaria, una studentessa giapponese.

Costume e società

Domenica scatta l'ora estiva!

Alle 2 del mattino le lancette degli orologi dovranno essere portate avanti di un'ora (alle 3) e, di conseguenza, si dormirà un'ora in meno.

Costume e società

Trovato il più antico messaggio in bottiglia

La scoperta è stata fatta da una famiglia su una spiaggia australiana: un foglio datato 12 giugno 1886 e affidato al mare quindi ben 132 anni fa da una nave tedesca …

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg