Home > Ticino e Regioni > Locarnese e valli

Museo e piazza: due progetti, una visione

07.04.2016 - aggiornato: 12.04.2016 - 13:31

Un milione di investimento per la pavimentazione in pietra della piazza e la realizzazione della  seconda sede museale nell’ex garage della Posta.

Il rendering del progetto dell'architetto Enrico Sassi. 

Mentre i lavori per la seconda sede del museo sono già iniziati, fra poco partiranno anche quelli per il rinnovamento completo della pavimentazione e dell’illuminazione della piazza del villaggio di Sonogno commissionati dal Municipio. Si tratta di due opere complementari poiché l’edifico museale sorge proprio sulla piazza, di fianco alla sede storica di Casa Genardini. I due interventi prevedono un investimento complessivo di un milione di franchi, equamente diviso a metà per ciascuno di essi.

 

L’occasione per la duplice presentazione è stata l’assemblea del museo che, domenica scorsa, ha richiamato una quarantina di persone. Il progetto del rinnovamento della piazza è opera dell’architetto Enrico Sassi di Lugano, che ha effettuato un accurato lavoro di ricostruzione “filologica” del fulcro del villaggio, nel quale convergono le vie laterali. Infatti l’attuale asfalto sarà sostituito da una pavimentazione in pietra naturale che, oltre ai grigi chiaro e scuro, prevede un ampio cerchio centrale in pietre rosse e un secondo cerchio concentrico, più ampio.

 

"Sono elementi cromatici che si ritrovano anche nei vecchi muri delle case e delle stalle, compreso il sasso con venature di ferro che veniva recuperato, come gli altri, dal fiume", ha spiegato l’arch. Sassi, che è riuscito a restituire a Sonogno la patina del tempo con il riutilizzo del materiale storico trovato presso un’impresa di Gerra Verzasca. Lo spazio fra le due sedi museali sarà ravvivato da una piccola scalinata, sempre in sasso. La piazza, che un tempo era stata allargata per permettere il gito della Posta, assumerà quindi una nuova dimensione e sarà illuminata dall’alto secondo uno studio della Sopracenerina, mentre di fianco al museo sarà arricchita dalla nuova sede con la ricostruzione del garage della Posta che sarà coperto da piode e raddoppierà la superficie espositiva.

 

Questo progetto, che è stato illustrato dall’arch. Franco Patà, prevede un’ampia apertura a vetro sulla piazza in modo da permettere una visione continua sul modello geografico della Valle che sarà collocato al piano terreno, mentre il piano superiore ospiterà le attività degli “antichi gesti”. Inoltre un breve collegamento pedonale porterà a Casa Genardini.

 

"Le due realizzazioni creeranno un nuovo biglietto da visita per il nostro villaggio", ha commentato il vice sindaco di Sonogno, Marco Perozzi, che è stato chiamato a dirigere l’assemblea del museo nel corso della quale il presidente Lorenzo Sonognini e la curatrice Veronica Carmine hanno presentato l’attività svolta nel corso del 2015: conservazione del patrimonio museale, esposizione nella sede di casa Genardini e nuove ricerche etnografiche. Da notare la donazione di un costume femminile da parte di Cristina Poretti e il prolungamento della mostra sugli spazzacamini (i “Fratelli Neri”), nonché la digitalizzazione delle testimonianze orali raccolte da Franco Binda e Mario Vicari, e il recupero di un curioso ex voto di Mergoscia con sei affreschi. Da notare che contrariamente ad altri musei, quello verzaschese ha confermato gli oltre 2 mila visitatori, con anche il mulino-centralina di Frasco (curato da Guglielmo e Noè Ferrini) e il museo del fieno di Bosco di Odro (Louis Villars). Grazie alla collaborazione con l’Ente turistico è stato completato anche il sentiero etnografico della Valle Vogornesso.

 

(T.V.)

Locarnese e valli

Una luce a sostegno dell'autismo

In occasione della Giornata mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo il Comune di Losone ha acceso di blu la torre della più grande centrale termica del …

Locarnese e valli

103 candeline per Cesarina

La signora Binda ha festeggiato l'importante traguardo attorniata dai suoi cari presso la Casa San Giorgio di Brissago dove vive. È lei la decana del Comune.

Locarnese e valli

La Città in tasca con "Vivi Locarno"

La nuova app permetterà ai cittadini e ai sempre più numerosi turisti di essere informati sugli eventi promossi, nonché essere allertati in caso di …

Locarnese e valli

Si perde sul Gambarogno, salvato da un'app

Un giovane italiano ha perso l'orientamento e ha lanciato l'allarme con "GeoResq", sviluppata dal Soccorso Alpino italiano. Subito partiti, i soccorsi lo …

Locarnese e valli

Riecco il torneo di robotica per ragazzi

L’ottava edizione del First Lego League si terrà sabato 13 gennaio al DFA della SUPSI di Locarno e vi parteciperanno 13 squadre di ragazzi tra i 10 e i 16 …

Locarnese e valli

100 candeline per Laura Mattei

La signora ha festeggiato ieri, 14 dicembre, l'importante traguardo nella sua casa di Cevio, circondata da parenti e amici, ma anche dall'autorità comunale.

Locarnese e valli

Il trekking Ascona-Venezia compie 10 anni

Sono stati festeggiati al Porto patriziale con una proiezione e la mostra di foto di Massimo Pedrazzini. Anche quest’anno viaggi in catamarano.

Locarnese e valli

La Gendarmeria di Magadino tra la gente

Organizzate quattro giornate, tra luglio e agosto, a contatto con i residenti in Valle Verzasca e nel Gambarogno "per favorire i contatti e migliorare il servizio offerto …

Locarnese e valli

Così superammo l’anno senza estate

Una serata a Locarno per raccontare un anno terribile, il 1815, in cui anche il Ticino subì le conseguenze dell'esplosione del vulcano …

Locarnese e valli

Bignasco, container in fiamme

(LE FOTO) L'incendio è divampato ieri sera, giovedì, forse a causa di un sacco di cenere ancora attiva. Un episodio simile alcuni giorni fa al deposito del …

Locarnese e valli

Gambarogno: le FFS preparano i cantieri

Al via la messa in sicurezza delle aree e degli accessi di cantiere, la posa della segnaletica e la realizzazione delle infrastrutture per consentire l'avvio dei …

Locarnese e valli

Record di uccelli migratori alle Bolle

Ficedula e Fondazione Bolle di Magadino segnalano una grande concentrazione di specie alle Bolle di Magadino. Il merito è delle piogge di questi giorni.

Locarnese e valli

Rinato lo storico Hotel Fusio

Ieri la presentazione da parte dell’arch. Giovan Luigi Dazio. Dispone di 24 posti letto. Rigoroso restauro conservativo dell’albergo del 1880.

Locarnese e valli

Passaggio di testimone a TicinoSentieri

Dopo 24 anni il presidente di TicinoSentieri Ettore Cavadini passa le consegne a Stéphane Grounauer. 

Locarnese e valli

Ottimismo nel turismo sul Verbano

Nel 2017 a Locarno, dopo un 2016 positivo, la promozione è mirata alla Svizzera interna. AlpTransit è apprezzato, ma si chiedono anche treni diretti.

Locarnese e valli

Porte aperte al Papio

Ad Ascona sabato 8 aprile avranno luogo le porte aperte al Collegio Papio. Si potranno inoltre scoprire diversi progetti come quello della nuova mensa.

Accesso e-GdP

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg