Home > Ticino e Regioni > Ticino

Acque sul confine: «No alle decisioni unilaterali»

17.07.2015 - aggiornato: 18.07.2015 - 06:46

Il direttore del Dipartimento del territorio Claudio Zali stigmatizza le decisioni prese da parte italiana in merito alla regolazione delle acque, senza il coinvolgimento del Canton Ticino. 

(foto Crinari)

Il Direttore del Dipartimento del territorio, on. Claudio Zali, in una lettera al Segretario Generale dell’Autorità di bacino del fiume Po ha stigmatizzato il modo di procedere italiano in merito alla regolazione del Lago Maggiore e alla recente approvazione della sperimentazione estiva dei livelli, deliberata dal Comitato 
Istituzionale dell’Autorità di Bacino del fiume Po il 12 maggio scorso. 
 
Si tratta di una decisione che causa "forte preoccupazione" per il Ticino, "sia per quanto riguarda l’iter procedurale che ha portato a questa delibera, senza coinvolgimento e consultazione delle autorità federali e cantonali (decisione italiana unilaterale), sia per motivazioni di ordine tecnico in merito al protocollo e al programma di monitoraggio". 

Nella comunicazione si chiede perciò il rispetto della fascia di regolazione autorizzata dal Disciplinare di concessione del 24 gennaio 1940 e, parallelamente, il coinvolgimento del Dipartimento del territorio fra gli enti rappresentati nel Tavolo tecnico istituito dalla delibera. 

Inoltre si richiede, che il previsto programma di monitoraggio degli effetti di tale innalzamento consideri tutti i settori potenzialmente coinvolti da questa modifica della regolazione, valorizzando i lavori recentemente finanziati nell’ambito della cooperazione transfrontaliera. 

L’attuazione di un programma di sperimentazione, soprattutto nel caso di un comparto molto delicato quale il bacino del lago Maggiore, sul quale insistono molti interessi spesso conflittuali, richiede un approccio condiviso e partecipato che coinvolga tutti gli enti istituzionali. 

"Eventuali decisioni dovranno essere oggetto di discussioni bilaterali tra le rappresentanze di Italia e Svizzera, in particolare, nel quadro del Dialogo Ambientale Italia-Svizzera, formalizzando la ricostituzione della Commissione italo-svizzera per la regolazione del Lago Maggiore, che ha positivamente operato con funzioni di vigilanza e organo bilaterale di consultazione nel corso dei decenni scorsi", comunica il DT nella sua nota, che si conclude con il commento: "Non è la prima volta che le autorità italiane procedono con delle decisioni unilaterali, senza coinvolgere minimamente né le autorità federali svizzere né tantomeno il Cantone".

(red.)

Ticino

Il caffé arriva col drone

(IL VIDEO) Il caffè ticinese Masaba è stato consegnato per via aerea con il decollo da Savosa. Il test ha dimostrato la fattibilità e rapidità dell …

Ticino

Aeromobile si schianta a Isone... per esercitazione

(LE FOTO) La simulazione è avvenuta nell'ambito delle giornate di formazione con l’obiettivo di migliorare la collaborazione fra enti civili di primo …

Ticino

È online l'orario 2018 delle FFS

Fra le novità in vigore dal 10 dicembre, l'apertura della Stabio-Arcisate percorsa in soli 21 minuti con treni ogni mezz'ora. Ritornano le corse serali della …

Ticino

La Tombola in salsa ticinese

L'idea dell'editore Domioni porta nelle nostre case "la tombola geografica del Canton Ticino". Una versione divertente del classico gioco per conoscere il …

Ticino

4 nuovi agenti di custodia ticinesi

Si tratta di Johnny Cibelli, Davide D’Elia, Angie Sarina e Nenad Vucetik, i quali hanno ritirato sabato il loro diploma durante l'annuale cerimonia a Friborgo. …

Ticino

73 droni in volo assieme, è record!

(LE FOTO) Il primato è stato stabilito sabato a Lodrino dai ragazzi del progetto ated4kids. Gli aeromobili telecomandati erano stati creati dai piccoli piloti.

Ticino

Arte del riciclo, due ticinesi premiati

(LE FOTO) Nel concorso nazionale, Maurizio Milesi di Lumino e John Delmuè di Rivera si sono distinti per le opere create usando vecchi imballaggi in metallo.

Ticino

Andar per funghi in sicurezza

Ecco alcuni consigli e indicazioni utili rivolte in particolare ai "fungiatt", ma anche agli escursionisti, da tenere presente prima di inoltrarsi nei boschi.

Ticino

Quando Svampa era di casa in Ticino

Il ricordo di Giorgio Fieschi dell'artista venuto a mancare sabato. Accanto alle canzoni, le partecipazioni radiofoniche e televisive, che lo hanno reso popolare nel …

Ticino

Il Governo in gita in Val di Blenio

Il luogo è stato scelto dal presidente del Consiglio di Stato, Manuele Bertoli, per il tradizionale preludio alla ripresa dell'attività governativa dopo la …

Ticino

Riuscito il viaggio da record!

Quattro giovani ticinesi hanno girato la Svizzera, passando per tutti e 26 i Cantoni, in 17 ore e 19 minuti usando solo i mezzi pubblici. Ed entrano così nel Guinness …

Ticino

Al Festival con i mezzi pubblici

RailAway propone un biglietto scontato del 20% per il viaggio di andata e ritorno a Locarno in occasione della rassegna cinematografica.

Ticino

In Ticino nuova diagnostica per il tumore al seno

Arriva nel nostro Cantone, alla Clinica Sant'Anna, la tecnologia di mammografia con mezzo di contrasto (CESM) che permette di abbassare la mortalità.

Ticino

Storie di alberghi e albergatori

Alla scoperta delle strutture storiche del Luganese e soprattutto di coloro che, con passione e professionalità, ne portano avanti il nome e la tradizione.

Ticino

Lavorare al caldo, alcune indicazioni

L'Ufficio dell’ispettorato del lavoro richiama al rispetto delle principali misure di prevenzione per la protezione di chi è costretto a svolgere attivit …

Ticino

Noi e gli altri, dialogo sulla migrazione

Durante l'ultima conferenza del ciclo “Le Arti del dialogo”, mercoledì all'USI di Lugano, si cercherà di capire come impostare il nostro …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg