Home > Ticino e Regioni > Ticino

Così la linea montana sopravviverà

11.05.2016 - aggiornato: 11.05.2016 - 12:55

Nel 2017 scadrà la concessione FFS sui 90 km di binari tra Biasca e Svitto. Il futuro della linea storica, dal mantenimento della tratta internazionale al declassamento a linea regionale fino al progetto di una “metropolitana” delle Alpi.

I treni sulla Biaschina, meraviglie ingegneristiche della linea del San Gottardo.

di Mauro Giacometti

 

Che succederà alla storica tratta ferroviaria del San Gottardo dopo l’apertura di AlpTransit? Verrà mantenuta come tratta internazionale, oppure declassata a ferrovia regionale? Se lo chiedono un po’ tutti, soprattutto chi vive lungo il collegamento ferroviario che dal 1882, quando fu inaugurato il primo tunnel del San Gottardo, lungo 15 km, ha contribuito ad avvicinare il Ticino alla Svizzera e all’Europa. Ma nessuno ad oggi ha una visione precisa sul destino della ferroviaria alpina. A cominciare dalle FFS che fino alla fine del 2017 detengono la concessione di una tratta internazionale che, con l’avvento di AlpTransit, può trasformarsi in un collegamento regionale (RE), con tutto ciò che comporta in termini economici e turistici. Una retrocessione della gloriosa Gotthard Bahn che potrebbe comportare un disimpegno da parte delle FFS, che attualmente spendono circa 50 milioni l’anno per mantenere efficiente il collegamento da Bellinzona a Arth-Goldau, snodo ferroviario per raggiungere Zurigo o Lucerna e viceversa raggiungere o transitare dal Ticino.
 

La tratta alpina resta, ma...

Il Consiglio federale nell’ottobre di due anni fa diede un’idea di quello che potrà succedere nel futuro immediato della tratta alpina del San Gottardo. Nel Rapporto in adempimento del postulato Baumann, il Consiglio federale stabilisce alcuni punti fondamentali. Concretamente, si sottolinea, la tratta comprende circa 90 km di binario doppio (di cui 31,1 km in galleria e 1,34 km su ponti e viadotti) e 11 stazioni. Fino a dicembre 2017, ossia anche dopo la messa in servizio secondo l’orario della galleria di base del San Gottardo, le FFS sono tenute ad assicurare ogni ora un collegamento a lunga percorrenza nelle stazioni di Svitto, Brunnen, Flüelen, Erstfeld, Göschenen, Airolo, Faido e Biasca. Qualora fosse destinata al traffico a lunga distanza, il cofinanziamento da parte dei Cantoni e della Confederazione verrebbe a cadere. Se dal dicembre 2016 verrà invece destinata al traffico regionale, la vecchia ferrovia del San Gottardo sarà oggetto della procedura d’ordinazione ordinaria, analogamente a tutte le altre tratte della Svizzera. Questo significa che per poter essere oggetto di  finanziamento da parte della Confederazione e dei Cantoni, anche la tratta di montagna dovrà raggiungere un grado di copertura dei costi di almeno il 20 per cento. In caso contrario, anche i Comuni saranno chiamati alla cassa.

 

Una moratoria con le FFS

«Sarebbe lo scenario peggiore - sottolinea Raffaele De Rosa, granconsigliere e direttore dell’Agenzia Regionale di Sviluppo Bellinzonese e Valli, braccio operativo  di un Ente regionale che in diverse occasioni s’è occupato del futuro della tratta alpina -. Nel caso le FFS decidessero un declassamento dell’attuale linea sia Cantoni che Comuni sarebbero chiamati alla cassa per coprire costi, manutenzione e deficit di bilancio. Il che sarebbe deleterio considerando le attuali condizioni delle finanze pubbliche. Comunque, nel malaugurato caso le FFS decidessero di “disimpegnarsi”, sia il Cantone sia i Comuni coinvolti devono essere decisi a chiedere una moratoria di almeno vent’anni durante la quale l’ex Regia federale si assume onori e oneri della linea regionale. Le FFS non possono pretendere che, chiudendo i rubinetti finanziari entro un anno, gli enti pubblici siano subito pronti a riaprirli», sottolinea De Rosa.

 

 

Continua a leggere sul GdP di oggi

Ticino

Un Gran Oro al Ticino ai Mondiali del Merlot

Il "Vigna d'Antan" dell'azienda Brivio di Mendrisio è stato giudicato "Miglior vino del concorso". Altre 20 medaglie d'oro sono state …

Ticino

77 nuovi diplomati all'USI

(LE FOTO) La consegna dei diplomi è avvenuta nell'aula magna dell'USI di Lugano. Sono stati consegnati 39 diplomi di Bachelor e 38 di Master.

Ticino

Tre laureati alla SUPSI da... Oscar

(LE FOTO) La famigerata statuetta per i migliori effetti speciali è andata a Blade Runner 2049. Nel team che ha curato la post-produzione del film c'erano tre …

Ticino

Casa dello studente, aperte le iscrizioni

La struttura, in particolare per giovani che scelgono di frequentare una scuola lontana da casa, si trova al Centro Gioventù e Sport di Bellinzona e offre 16 posti. …

Ticino

58 nuovi laureati in Scienze economiche

La consegna dei diplomi è avvenuta oggi pomeriggio, nell'aula magna dell'USI di Lugano a 58 studenti di 9 nazionalità diverse.

Ticino

Monete antiche restituite alla Serbia

Il lotto, sequestrato prima che venisse venduto e confiscato grazie a una procedura del Ministero pubblico ticinese, rappresentano testimonianze storiche e culturali.

Ticino

I Diplomati Master 2018 della SUPSI

La cerimonia si è tenuta al LAC di Lugano, durante la quale è intervenuto anche Daniele Finzi Pasca con un videomessaggio di auguri per i 52 neodiplomati.

Ticino

Dalle aziende ticinesi 60mila franchi a UNICEF

(LE FOTO) Si è tenuta ieri a Lugano la serata di beneficienza organizzata dal Comitato Svizzero per l’UNICEF dal titolo “L’impegno del Ticino per …

Ticino

I primi 16 ispettori ambientali ticinesi

La cerimonia di consegna degli attestati si è tenuta a Contone. Questa nuova formazione permetterà al Cantone di fare un passo avanti nella regolarità dei …

Ticino

Espoprofessioni, premiato un allievo di Cevio

Il concorso "SAMT CUBE" lanciato dalla Scuola d'arti e mestieri di Trevano è stato vinto da Athos Cadei, che si aggiudica una videocamera.

Ticino

La raccolta dei vestiti la fanno i postini

Nel mese di aprile Texaid dà la possibilità di lasciare presso la propria cassetta della posta gli indumenti usati. Gli appositi sacchi saranno poi raccolti dai …

Ticino

(Ri) Abbonati e... vincenti!

Ecco tutti i vincitori del concorso abbinato alla Campagna Abbonamenti del Giornale del Popolo; i premi in palio erano ben 82.

Ticino

Due locomotive storiche in transito

(LE FOTO) I due mezzi, che trainavano diverse carrozze storiche, sono arrivati ad Airolo martedì da Lyss e sono poi ripartiti alla volta di Bodio e poi di Locarno.

Ticino

Una raccolta fondi per Tavolino Magico

L'hanno lanciata Ars Medica e Genolier Foundation, tramite la riscossione di parte dell'incasso (poi da loro raddoppiato) sui menu "Charity" al ristorante …

Ticino

Difficoltà in matematica? Ecco perché

Una ricerca della SUPSI, svolta sugli allievi di quinta elementare, indica che i bambini tendono a effettuare una lettura poco profonda del testo di un problema.

Ticino

Fredda primavera meteorologica

È iniziata il 1. marzo all'insegna della neve. Per la primavera astronomica bisognerà attendere il 20 marzo, quando si verificherà l'equinozio di …

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg