Home > Ticino e Regioni > Ticino

«È un balzello illegale»

24.11.2015 - aggiornato: 24.11.2015 - 16:33

Le associazioni economiche criticano la proposta di Zali: «Non risolve i problemi del traffico e  va a mettere le mani nelle tasche dei Ticinesi. L'imposta non potrà che essere ribaltata su consumatori e lavoratori».

(FOTO FIORENZO MAFFI)

Sentiti oggi in audizione dalla Commissione della gestione e delle finanze del Gran Consiglio, i rappresentanti del mondo economico (Assea, Aiti, Disti e Camera di Commercio) hanno illustrato tutte le motivazioni che si oppongono all’adozione del nuovo balzello sui posteggi proposto dal Consiglio di Stato.

 

Di fatto quella che è stata presentata come una tassa è in realtà un’imposta che non rispetta i principi costituzionali dell’imposizione fiscale vigenti nel nostro paese.

In aggiunta - scrivono in un comunicato - oltre a non risolvere i problemi del traffico, va nuovamente a mettere le mani nelle tasche dei Ticinesi.

 

 

"Nonostante dall’annuncio del dicembre 2014 di voler presentare un messaggio sulla tassa di collegamento siano passati mesi, nel novembre di quest’anno – al momento dell’effettiva presentazione – il Messaggio governativo non conteneva ancora gli approfondimenti richiesti dal Gran Consiglio, in particolare una verifica dell’impatto economico dell’imposta di collegamento, un approfondimento giuridico e un’analisi degli effettivi benefici in materia di riduzione del traffico veicolare derivanti da tale imposta".

 

"L'imposta così come proposta è illegale, in quanto viola la Costituzione federale, secondo la quale le imposte devono coinvolgere tutti i cittadini e non solo delle cerchie ristrette. Queste ultime potrebbero eventualmente essere chiamate alla cassa solo in caso di un comprovato beneficio diretto di ritorno, cosa che in questo caso non avviene", continuano Assea, Aiti, CC-ti, Disti. "Diverso sarebbe se – come da noi auspicato – si andasse nella direzione scelta dai cantoni San Gallo e Lucerna, dove è stato disposto il prelievo di un tributo causale".

 

"Si tratta dell’ennesimo balzello a carico dei ticinesi e residenti, che pagheranno infatti i 2/3 del tributo, come finalmente anche ammesso dal Consigliere di Stato Claudio Zali. Vista la dichiarata volontà di disincentivare il traffico privato, tale imposta non potrà che essere ribaltata su consumatori e lavoratori, ai quali potrebbe costare anche più di 1'000 franchi all’anno".

 

"Inoltre, se è altamente probabile che tale imposta sarà cassata in sede ricorsuale, è invece sicuro che gli introiti previsti non saranno comunque prelevabili nel corso del 2016, in quanto sembrano essere più che certi referendum e ricorsi sia sul disposto generale sia sulle varie decisioni di tassazione.

 

Con questa imposta si andrebbe dunque ad approvare un Preventivo 2016 del Cantone, con già la consapevolezza che nella realtà non sarà possibile rispettarlo.

La varie associazioni presenti hanno infine nuovamente ribadito la disponibilità a fare la propria parte sia nell’ambito dell’ottimizzazione della mobilità sia in quello del finanziamento del trasporto pubblico. Nel concreto si è disposti ad accettare un tributo che sia causale, così come sempre richiesto e come è stato dimostrato possibile a San Gallo e a Lucerna".

 

 

(red)

 

Articoli correlati:

Luce verde alla tassa di collegamento

La tassa sui posteggi torna in agenda

«La tassa di collegamento vada a beneficio dei Comuni»

L'economia boccia la tassa sui posteggi

Il PPD ribadisce: «Esentare le zone periferiche»

 

Ticino

21 nuovi diplomati al Corso di giornalismo

Gli attestati sono stati consegnati questa mattina nella sala del Gran Consiglio a Bellinzona alla presenza del direttore del DECS Manuele Bertoli.

Ticino

"Non fate regali ai criminali!"

L'invito arriva dalla Polizia cantonale che ricorda di prestare attenzione mentre si fanno shopping natalizi, sia nei negozi che nei mercati. E dà alcuni consigli. …

Ticino

Video shock: "Se bevi, non guidi!"

(IL VIDEO) Campagna di prevenzione delle Polizie cantonali romande e ticinese che mostra cosa può accadere mettendosi alla guida dopo aver alzato il gomito.

Ticino

Le letterine di Natale viaggiano con la Posta

A un apposito team è stato affidato lo speciale incarico: fare in modo che le buste giungano a Gesù Bambino e Babbo Natale. Ogni bambino riceverà una …

Ticino

(Ri)Abbonati al GdP e vinci fantastici premi

CONCORSO GDP – Rinnovando o sottoscrivendo un abbonamento per il 2018 ricevi il Giornale del Popolo sin d’ora e inoltre partecipi al nostro concorso.

Ticino

Il caffé arriva col drone

(IL VIDEO) Il caffè ticinese Masaba è stato consegnato per via aerea con il decollo da Savosa. Il test ha dimostrato la fattibilità e rapidità dell …

Ticino

Aeromobile si schianta a Isone... per esercitazione

(LE FOTO) La simulazione è avvenuta nell'ambito delle giornate di formazione con l’obiettivo di migliorare la collaborazione fra enti civili di primo …

Ticino

È online l'orario 2018 delle FFS

Fra le novità in vigore dal 10 dicembre, l'apertura della Stabio-Arcisate percorsa in soli 21 minuti con treni ogni mezz'ora. Ritornano le corse serali della …

Ticino

La Tombola in salsa ticinese

L'idea dell'editore Domioni porta nelle nostre case "la tombola geografica del Canton Ticino". Una versione divertente del classico gioco per conoscere il …

Ticino

4 nuovi agenti di custodia ticinesi

Si tratta di Johnny Cibelli, Davide D’Elia, Angie Sarina e Nenad Vucetik, i quali hanno ritirato sabato il loro diploma durante l'annuale cerimonia a Friborgo. …

Ticino

73 droni in volo assieme, è record!

(LE FOTO) Il primato è stato stabilito sabato a Lodrino dai ragazzi del progetto ated4kids. Gli aeromobili telecomandati erano stati creati dai piccoli piloti.

Ticino

Arte del riciclo, due ticinesi premiati

(LE FOTO) Nel concorso nazionale, Maurizio Milesi di Lumino e John Delmuè di Rivera si sono distinti per le opere create usando vecchi imballaggi in metallo.

Ticino

Andar per funghi in sicurezza

Ecco alcuni consigli e indicazioni utili rivolte in particolare ai "fungiatt", ma anche agli escursionisti, da tenere presente prima di inoltrarsi nei boschi.

Ticino

Quando Svampa era di casa in Ticino

Il ricordo di Giorgio Fieschi dell'artista venuto a mancare sabato. Accanto alle canzoni, le partecipazioni radiofoniche e televisive, che lo hanno reso popolare nel …

Ticino

Il Governo in gita in Val di Blenio

Il luogo è stato scelto dal presidente del Consiglio di Stato, Manuele Bertoli, per il tradizionale preludio alla ripresa dell'attività governativa dopo la …

Ticino

Riuscito il viaggio da record!

Quattro giovani ticinesi hanno girato la Svizzera, passando per tutti e 26 i Cantoni, in 17 ore e 19 minuti usando solo i mezzi pubblici. Ed entrano così nel Guinness …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_concorso_presepi_2017.jpg

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg