Home > Cultura > Cinema

Al via le Giornate cinematografiche di Soletta

21.01.2016 - aggiornato: 24.06.2016 - 14:02

Nove i documentari in corsa per il "Prix de Soleure" che sarà assegnato nel giorno di chiusura il 28 gennaio. Il cartellone principale presenta 187 produzioni svizzere di varia durata, fra cui 29 prime.

Un fotogramma del fillm "Die Schwalbe" di Mano Khalil. (Foto /www.solothurnerfilmtage.ch)

Con i discorsi del ministro della cultura Alain Berset e della direttrice Seraina Rohrer si aprono oggi le 51esime Giornate cinematografiche di Soletta. La manifestazione inizia con la proiezione in prima mondiale del dramma "Die Schwalbe" ("La rondine") di Mano Khalil. Per il regista bernese si tratta della prima fiction dopo una serie di documentari di successo.

Khalil è nato nella zona curda della Siria e da vent'anni vive in Svizzera. Per la realizzazione della pellicola il registra è tornato nella sua Patria nativa. La protagonista, Mira, una giovane bernese si reca infatti nel Kurdistan iracheno alla ricerca delle sue origini.

Oltre al film di Khalil, 9 documentari sono in corsa per il "Prix de Soleure" che sarà assegnato nel giorno di chiusura il 28 gennaio 2016. Il cartellone principale della rassegna presenta 187 produzioni svizzere di varia durata, fra cui 29 prime.

 

Il "Prix de Soleure", dotato di 60'000 franchi, ricompenserà un film "incentrato su temi legati alla società e alla coesistenza fra uomini o gruppi umani", hanno dichiarato gli organizzatori.

 

Della giuria fanno parte quest'anno l'attrice tedesca Julia Jentsch, il regista romeno Câlin Peter Netzer e la diplomatica svizzera Heidi Tavaglini.

Nove fiction e un documentario sono invece in corsa per il "Prix du Public", accompagnato da un assegno di 20'000 franchi.

"Panorama Svizzera" è la parte principale della rassegna che riunisce - come detto - 187 opere, fra cui 12 lungometraggi in prima visione. Una panoramica che comprende "documentari su temi attuali e film con attrici e attori formidabili", ha dichiarato la direttrice Seraina Rohrer.
L'attrice di origini grigionesi Ursina Lardi è l'invitata d'onore di questa edizione, con un programma intitolato "Rencontres", che comprende dodici suoi film e una "Carte Blanche".

Completano la rassegna un serie di film sperimentali dedicati alla montagna e la proiezione di "Dedication", l'ultimo film incompiuto di Peter Liechti, regista sangallese deceduto nel 2014.

 

(Ats)

Cinema

Un "road movie" natalizio per le famiglie

Con “Frontaliers Disaster”, tornano le disavventure di Bernasconi e Bussenghi, questa volta protagonisti di un lungometraggio in cui saranno alle prese …

Cinema

Avatar tornerà e si farà in quattro

È stata posticipata l'uscita dell'attessimo sequel del film diretto da Cameron. Quello che è noto, per ora, è che non sarà solo uno, ma bens …

Cinema

Addio al regista Squitieri

Il grande regista del cinema italiano è morto a Roma a 78 anni.

Cinema

Carlo Maria Martini, una voce libera nella fede

“Vedete, sono uno di voi” è un pregevole film di montaggio ricco di materiali d’archivio che ricostruisce il percorso umano e spirituale dell …

Cinema

La strategia visionaria di Valignano

"Silence", il film di Scorsese, visto da Vittorio Volpi, che ha studiato il periodo “Kirishitan Jidai”.

Cinema

Prezzi più bassi al Cinestar

Il nuovo gestore del multisala di Lugano, Arena Cinemas, ha deciso di diminuire i prezzi dei biglietti: fino al 36% in meno rispetto agli attuali costi.

Cinema

Premiato un film sul voto alle donne

La pellicola elvetica "Die Göttliche Ordnung" si è aggiudicata il Prix de Soleure in occasione della 52esima edizione delle Giornate cinematografiche di …

Cinema

"Ma vie de Courgette" anche ai César

Il film del vallesano Claude Barras ha ricevuto tre nomination in altrettante categorie: miglior film, d'animazione, miglior adattamento e migliore musica.

Cinema

Oscar, ecco tutti i nominati

Tra i nominati anche 3 film svizzeri, tra questi anche il film d'animazione "Ma vie de Courgette". La pellicola più nominata è La La Land: 14 in …

Cinema

Polanski sarà presidente del César

Il noto regista, che ha vinto il prestigioso riconoscimento ben 8 volte, avrà in mano le redini della 42esima edizione del premio, prevista il 24 febbraio a Parigi.

Cinema

Un apologo sulla fede e il mistero

La recensione di Daniela Persico di "Silence", dell'ultima fatica di Martin Scorsese che parla della persecuzione dei cristiani nel Giappone del XVII secolo.

Cinema

Biglietti omaggio per "Silence"

Scopri come ottenere i 60 biglietti offerti ai propri lettori dal Giornale del Popolo per vedere al cinema l'ultimo film di Martin Scorsese.

Cinema

Uno sguardo su individuo e responsabilità

In uscita il nuovo film di Clint Eastwood "Sully". La pellicola tratta la vicenda del comandante che fece atterrare un aereo di linea in avaria sul fiume Hudson.

Cinema - Festival del Film

Un brindisi "politico" al Pardo

Tradizionale ricevimento del Governo ticinese mercoledì sera al Festival del Film di Locarno. (LE FOTO)

Cinema - Festival di Cannes

Romania verso la Palma per un cinema sociale

La qualità sembra dominata dalle creazioni rumene, da una parte “Sieranevada” di Puiu e dall’altra la sofisticata parabola di Mungiu con …

Cinema

Il coraggio di un medico conquista Cannes

Grande successo per la pellicola "La fille inconnue" dei fratelli Dardenne, che parla di un medico e delle difficoltà di fronte ai problemi sociali. 

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg