Home

Buon compleanno cinemany!

12.12.2017 - aggiornato: 12.12.2017 - 17:49

Prima candelina per la rivista ticinese nata grazie a un gruppo di giornalisti e appassionati di cinema. E festeggia lanciando una campagna social: #perNataleRegalaCultura.

È passato un anno dall’avvio dell’impresa di un gruppo di appassionati di cinema che ha scelto di regalare alla Svizzera italiana una rivista specializzata, capace di proiettare il territorio nel panorama nazionale. Una sfida non semplice in un momento nel quale l’editoria sembra essere in crisi. Il magazine "cinemany", che ha cadenza bimestrale, porta la firma di diversi giornalisti locali ed esperti dei vari generi cinematografici.

Nel primo anno di attività hanno trovato spazio molte produzioni ticinesi, ma anche festival e rassegne che animano il Cantone, quali il Locarno festival, Castellinaria, Flying film festival, Othermovie, solo per citarne alcuni. "La sfida di cinemany per il prossimo anno è quella di dare sempre più voce a ciò che succede sul nostro territorio, senza dimenticare di offrire approfondimento al cinema nazionale e internazionale – spiega il direttore Nicola Mazzi - uno spazio privilegiato sarà offerto anche ai cineclub. Con l’inizio del 2018 si inaugurerà inoltre una serie di articoli tematici sui mestieri del mondo cinema in collaborazione con il CISA. Sono molto contento di come il pubblico ha risposto alla nostra iniziativa. Naturalmente siamo sempre in una fase di start-up e in un settore di nicchia, ma le collaborazioni strette in questo primo anno ci consentono di proseguire con entusiasmo e buone prospettive per il futuro".

"Cinemany in questo periodo ha scelto di portare il focus del consumo natalizio sugli aspetti culturali. Ecco perché abbiamo avviato una campagna social attraverso l’hastag #perNataleRegalaCultura. Un segnale che auspichiamo venga colto dal pubblico. Uno spunto per regalare ai propri cari un prodotto culturale del nostro territorio come, per esempio, un biglietto del cinema, di teatro, un concerto, l’entrata a un museo, ecc. e perché no, anche un abbonamento alla nostra rivista. La cultura è un collante fondamentale della società e, sebbene l’economia lamenti ancora poca salute, riteniamo importante mantenere alta l’attenzione sul settore culturale. Noi lo facciamo attraverso l’amore per il cinema, ma credo che oggi il confine tra le arti e i canali di espressione sia sempre più permeabile, questo permette un continuo scambio che cinemany è pronto a cogliere", precisa la vicedirettrice Roberta Nicolò.

Cinemany è disponibile su abbonamento nella sua versione cartacea, ma regala al pubblico anche notizie online al sito cinemany.ch, dal quale è anche possibile abbonarsi al bimestrale.

(Red)

Cinema

Il coraggio della bontà come sfida

SPECIALE CANNES - Il film "Lazzaro felice" di Alice Rohrwacher, raccontato con la poesia di una fiaba, raggiunge momenti di grande cinema, senza temere il …

Cinema

Un messaggio per il presente

50 anni fa usciva "2001: Odissea nello spazio"; rivoluzionaria opera di fantascienza e saggio filosofico, il capolavoro di Kubrick continua a parlare all’ …

Cinema

Le nomination agli Oscar 2018

La pellicola con più candidature, ossia 13, è "La forma dell'acqua" del regista Guillermo Del Toro; la cerimonia di consegna è prevista …

Cinema

Buon compleanno cinemany!

Prima candelina per la rivista ticinese nata grazie a un gruppo di giornalisti e appassionati di cinema. E festeggia lanciando una campagna social: #perNataleRegalaCultura.

Cinema

Un "road movie" natalizio per le famiglie

Con “Frontaliers Disaster”, tornano le disavventure di Bernasconi e Bussenghi, questa volta protagonisti di un lungometraggio in cui saranno alle prese …

Cinema

Avatar tornerà e si farà in quattro

È stata posticipata l'uscita dell'attessimo sequel del film diretto da Cameron. Quello che è noto, per ora, è che non sarà solo uno, ma bens …

Cinema

Addio al regista Squitieri

Il grande regista del cinema italiano è morto a Roma a 78 anni.

Cinema

Carlo Maria Martini, una voce libera nella fede

“Vedete, sono uno di voi” è un pregevole film di montaggio ricco di materiali d’archivio che ricostruisce il percorso umano e spirituale dell …

Cinema

La strategia visionaria di Valignano

"Silence", il film di Scorsese, visto da Vittorio Volpi, che ha studiato il periodo “Kirishitan Jidai”.

Cinema

Prezzi più bassi al Cinestar

Il nuovo gestore del multisala di Lugano, Arena Cinemas, ha deciso di diminuire i prezzi dei biglietti: fino al 36% in meno rispetto agli attuali costi.

Cinema

Premiato un film sul voto alle donne

La pellicola elvetica "Die Göttliche Ordnung" si è aggiudicata il Prix de Soleure in occasione della 52esima edizione delle Giornate cinematografiche di …

Cinema

"Ma vie de Courgette" anche ai César

Il film del vallesano Claude Barras ha ricevuto tre nomination in altrettante categorie: miglior film, d'animazione, miglior adattamento e migliore musica.

Cinema

Oscar, ecco tutti i nominati

Tra i nominati anche 3 film svizzeri, tra questi anche il film d'animazione "Ma vie de Courgette". La pellicola più nominata è La La Land: 14 in …

Cinema

Polanski sarà presidente del César

Il noto regista, che ha vinto il prestigioso riconoscimento ben 8 volte, avrà in mano le redini della 42esima edizione del premio, prevista il 24 febbraio a Parigi.

Cinema

Un apologo sulla fede e il mistero

La recensione di Daniela Persico di "Silence", dell'ultima fatica di Martin Scorsese che parla della persecuzione dei cristiani nel Giappone del XVII secolo.

Cinema

Biglietti omaggio per "Silence"

Scopri come ottenere i 60 biglietti offerti ai propri lettori dal Giornale del Popolo per vedere al cinema l'ultimo film di Martin Scorsese.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg