Home > Cultura > Cinema

Il Festival di Cannes spegne 70 candeline

18.05.2017 - aggiornato: 18.05.2017 - 15:43

L'edizione 2017 della rassegna cinematografica è iniziato tra red carpet da sogno e qualche polemica. (TUTTE LE FOTO) 

Il presidente della giuria Pedro Almodovar e la madrina Monica Bellucci.

© EPA/JULIEN WARNAND

La bellissima Jessica Chastain, membro della giuria.

© AP Photo/Alastair Grant

I protagonisti del fiilm in concorso 'Wonderstruck'.

© EPA

"Prometto di essere soggettivo e passionale, prometto di consacrare anima e corpo a questo ruolo e non sarò solo". Così Pedro Almodovar, emozionato dopo la standing ovation che gli ha tributato ieri la platea del Grand Theatre Lumiere, ha sottolineato alla cerimonia di apertura del 70/mo festival di Cannes come vivrà i prossimi 12 intensi giorni. Accanto a lui il resto della giuria Paolo Sorrentino, Jessica Chastain, Maren Ade, Fan Bingbing, Park Chan Wook, Agnes Jaoui, Will Smith, Gabriel Yared. È lo scatto di gruppo di Cannes 2017 che è iniziato ieri sera con il film francese d'apertura Les fantomes d'Ismael di Arnaud Desplechin.

''A Cannes fin dalla prima volta come spettatore, l'emozione dei film diventa parte di me e diventa parte dei miei film, spero che le opere che vedremo in questi giorni mi lasceranno dentro le stesse emozioni, ispirandomi e trovando posto nei miei film futuri'' aggiunge Almodovar al festival 5 volte in concorso dal 1999 con Tutto su mia madre (vinse la migliore regia), Volver nel 2006 (vinsero tutte le 6 protagoniste), Los Abrazos rotos nel 2011, La piel que habito nel 2011 e Julieta lo scorso anno.

Guarda la fotogallery

A dichiarare aperta la 70/ma edizione sono stati l'attrice Lily Rose Depp e il regista premio Oscar Ashgar Farhadi che, tra momenti e film memorabili si è augurato un festival che metta in dialogo le diverse culture e rifletta sulla condizione umana. Momenti musicali e persino l'accenno di una danza con la madrina hanno riscaldato l'apertura tradizionalmente breve e non ridondante con Monica Bellucci, in un vaporoso abito blu scuro, ispirata maestra di cerimonia del 70/mo, il compleanno della "maturita' che è l'eta' delle creazioni artistiche migliori'. Con un presidente che "ama le donne come Pedro Almodovar", i film del 70/mo festival 'risveglieranno il bambino che è in noi".

 Will Smith, uno dei giurati, all'esordio a Cannes e dunque con l'animo entusiasta del bambino nel negozio delle caramelle. Ha sorriso, urlato, firmato autografi dimostrando una contagiosa e divertita energia come aveva già fatto nel pomeriggio alla conferenza stampa ufficiale della giuria dove con qualche imbarazzo aveva 'difeso' il colosso dello streaming Netflix ''che mi ha permesso di vedere tantissimi film che avevo perso e che hanno fatto la storia del cinema. A casa mia ha portato tanto buon cinema".

Una difesa appassionata e forse anche vagamente interessata visto che è nel cast del nuovo film Netflix Bright. Durante la cerimonia nessun accenno da Almodovar, come forse si poteva aspettare, al caso del giorno: Netflix appunto e la guerra dichiarata dal festival e dal presidente di giuria ai film che non hanno sala. "Sarebbe un paradosso una Palma d'oro ad un film che non si puo' vedere sul grande schermo" ha detto il regista spagnolo, una frase non di circostanza considerando che due film Netflix pronti per lo streaming web sono in concorso. Okja di Bong Joon-ho e The Meyerowitz Stories di Noah Baumbach? (oltre quello di Amazon, Wonderstruck di Todd Haynes). Per ora da Netflix nessuna replica.

(Red/Ats)

Cinema

Avatar tornerà e si farà in quattro

È stata posticipata l'uscita dell'attessimo sequel del film diretto da Cameron. Quello che è noto, per ora, è che non sarà solo uno, ma bens …

Cinema

Addio al regista Squitieri

Il grande regista del cinema italiano è morto a Roma a 78 anni.

Cinema

Carlo Maria Martini, una voce libera nella fede

“Vedete, sono uno di voi” è un pregevole film di montaggio ricco di materiali d’archivio che ricostruisce il percorso umano e spirituale dell …

Cinema

La strategia visionaria di Valignano

"Silence", il film di Scorsese, visto da Vittorio Volpi, che ha studiato il periodo “Kirishitan Jidai”.

Cinema

Prezzi più bassi al Cinestar

Il nuovo gestore del multisala di Lugano, Arena Cinemas, ha deciso di diminuire i prezzi dei biglietti: fino al 36% in meno rispetto agli attuali costi.

Cinema

Premiato un film sul voto alle donne

La pellicola elvetica "Die Göttliche Ordnung" si è aggiudicata il Prix de Soleure in occasione della 52esima edizione delle Giornate cinematografiche di …

Cinema

"Ma vie de Courgette" anche ai César

Il film del vallesano Claude Barras ha ricevuto tre nomination in altrettante categorie: miglior film, d'animazione, miglior adattamento e migliore musica.

Cinema

Oscar, ecco tutti i nominati

Tra i nominati anche 3 film svizzeri, tra questi anche il film d'animazione "Ma vie de Courgette". La pellicola più nominata è La La Land: 14 in …

Cinema

Polanski sarà presidente del César

Il noto regista, che ha vinto il prestigioso riconoscimento ben 8 volte, avrà in mano le redini della 42esima edizione del premio, prevista il 24 febbraio a Parigi.

Cinema

Un apologo sulla fede e il mistero

La recensione di Daniela Persico di "Silence", dell'ultima fatica di Martin Scorsese che parla della persecuzione dei cristiani nel Giappone del XVII secolo.

Cinema

Biglietti omaggio per "Silence"

Scopri come ottenere i 60 biglietti offerti ai propri lettori dal Giornale del Popolo per vedere al cinema l'ultimo film di Martin Scorsese.

Cinema

Uno sguardo su individuo e responsabilità

In uscita il nuovo film di Clint Eastwood "Sully". La pellicola tratta la vicenda del comandante che fece atterrare un aereo di linea in avaria sul fiume Hudson.

Cinema - Festival del Film

Un brindisi "politico" al Pardo

Tradizionale ricevimento del Governo ticinese mercoledì sera al Festival del Film di Locarno. (LE FOTO)

Cinema - Festival di Cannes

Romania verso la Palma per un cinema sociale

La qualità sembra dominata dalle creazioni rumene, da una parte “Sieranevada” di Puiu e dall’altra la sofisticata parabola di Mungiu con …

Cinema

Il coraggio di un medico conquista Cannes

Grande successo per la pellicola "La fille inconnue" dei fratelli Dardenne, che parla di un medico e delle difficoltà di fronte ai problemi sociali. 

Cinema - Italia

Addio a Lino Toffolo

L'attore italiano è morto la scorsa notte a causa di un infarto all'età di 81 anni.

Accesso e-GdP

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg