Home > Cultura > Cinema

Svelati i protagonisti di Locarno70

12.07.2017 - aggiornato: 12.07.2017 - 15:18

Al via il 2 agosto la 70esima edizione del Festival del Film di Locarno. Sul red carpet attesi Adrien Brody e Mathieu Kassovitz,  Fanny Ardant, Nastassja Kinski e Vanessa Paradis.

© KEYSTONE/Thomas Delley

Giunto alla sua settantesima edizione, Locarno è tra i grandi festival di cinema del mondo, lo dice la sua storia, lo dicono le decine di migliaia di film e gli ospiti transitati sulle sponde del Lago Maggiore per lasciare frammenti di sogni ai milioni di occhi che li hanno visti. Locarno è anche un festival che non sta mai fermo, che si riprogetta anno dopo anno, aggiungendo iniziative e adattando il suo programma: quest’anno ci saranno sale nuove e rinnovate (PalaCinema e GranRex), uno spazio per la parola (Locarno Talks), una finestra dedicata ai più giovani (Locarno Kids) e un concorso digitale (#movieofmylife).

"Da un lato abbiamo dato voce a quella tradizione di cui siamo eredi, accogliendo ospiti che hanno segnato la storia del Festival e la storia del cinema tout court, dall’altro abbiamo riflettuto sul rilievo che film e autori hanno oggi e avranno domani"  spiega direttore artistico Carlo Chatrian: “È il caso del Pardo d’onore a Jean-Marie Straub, regista che insieme a Danièle Huillet ha indirizzato il cinema moderno, facendo risuonare in modo diretto le “materie prime” di cui si compone quest’arte.

Nel programma di Locarno, due opere di cui il Festival quest’anno va fiero: Il primo, più che un ritorno, è una vera e propria apparizione. Grandeur et décadence d’un petit commerce de cinéma, splendido (tele) film di Jean-Luc Godard. Poi La telenovela errante, Quest’oggetto che viene dal passato ci racconta meglio di tanti altri il presente: dall’invadenza delle immagini a un mondo di esseri che parlano nel nulla sul nulla. Firmata da Raúl Ruiz e Valeria Sarmiento, l’opera concorre insieme ad altre 17 per il Pardo d’oro 2017.

Costruire il futuro

Questo è anche l’anno dell’inaugurazione del nuovo GranRex, storico cinema Locarnese che grazie al sostegno del Leopard Club ha potuto essere salvato e rinnovato secondo i migliori standard attuali. A fianco di una Rotonda parzialmente rivista, presentiamo due punti d’incontro: il rinnovato Spazio Cinema (Forum) e il Locarno Garden in Città vecchia, due luoghi che saranno uniti visualmente dall’artista svizzero Kerim Seiler, che ne ha curato le colorate installazioni.

Le notti di Locarno70 sarnno stellate, lo si intuisce dalle prime luci trapelate dal red carpet, sul quale sfileranno Fanny Ardant, Nastassja Kinski e Vanessa Paradis. Con loro, nel corso degli undici giorni di Festival, palcoscenico e piazza saranno uno splendido specchio e cornice del grande cinema internazionale, con volti amati dal grande pubblico nonché autori che hanno lasciato un segno nella storia della settima arte e in quella del Locarno Festival: Adrien Brody, Mathieu Kassovitz e Marco Tullio Giordana e molti altri ancora.

La musica rock ma anche una grande avventura umana chiuderà il programma di questa 70esima edizione con un film che si può dire sia nato sulla Piazza Grande, una produzione ticinese dedicata al gruppo musicale Gotthard che proprio a Locarno aveva incominciato la sua carriera.

Il programma con la selezione dei film, gli ospiti e gli eventi è consultabile sul  sito Pardo Live, visitando le diverse sezioni.

(Red)

Cinema

Avatar tornerà e si farà in quattro

È stata posticipata l'uscita dell'attessimo sequel del film diretto da Cameron. Quello che è noto, per ora, è che non sarà solo uno, ma bens …

Cinema

Addio al regista Squitieri

Il grande regista del cinema italiano è morto a Roma a 78 anni.

Cinema

Carlo Maria Martini, una voce libera nella fede

“Vedete, sono uno di voi” è un pregevole film di montaggio ricco di materiali d’archivio che ricostruisce il percorso umano e spirituale dell …

Cinema

La strategia visionaria di Valignano

"Silence", il film di Scorsese, visto da Vittorio Volpi, che ha studiato il periodo “Kirishitan Jidai”.

Cinema

Prezzi più bassi al Cinestar

Il nuovo gestore del multisala di Lugano, Arena Cinemas, ha deciso di diminuire i prezzi dei biglietti: fino al 36% in meno rispetto agli attuali costi.

Cinema

Premiato un film sul voto alle donne

La pellicola elvetica "Die Göttliche Ordnung" si è aggiudicata il Prix de Soleure in occasione della 52esima edizione delle Giornate cinematografiche di …

Cinema

"Ma vie de Courgette" anche ai César

Il film del vallesano Claude Barras ha ricevuto tre nomination in altrettante categorie: miglior film, d'animazione, miglior adattamento e migliore musica.

Cinema

Oscar, ecco tutti i nominati

Tra i nominati anche 3 film svizzeri, tra questi anche il film d'animazione "Ma vie de Courgette". La pellicola più nominata è La La Land: 14 in …

Cinema

Polanski sarà presidente del César

Il noto regista, che ha vinto il prestigioso riconoscimento ben 8 volte, avrà in mano le redini della 42esima edizione del premio, prevista il 24 febbraio a Parigi.

Cinema

Un apologo sulla fede e il mistero

La recensione di Daniela Persico di "Silence", dell'ultima fatica di Martin Scorsese che parla della persecuzione dei cristiani nel Giappone del XVII secolo.

Cinema

Biglietti omaggio per "Silence"

Scopri come ottenere i 60 biglietti offerti ai propri lettori dal Giornale del Popolo per vedere al cinema l'ultimo film di Martin Scorsese.

Cinema

Uno sguardo su individuo e responsabilità

In uscita il nuovo film di Clint Eastwood "Sully". La pellicola tratta la vicenda del comandante che fece atterrare un aereo di linea in avaria sul fiume Hudson.

Cinema - Festival del Film

Un brindisi "politico" al Pardo

Tradizionale ricevimento del Governo ticinese mercoledì sera al Festival del Film di Locarno. (LE FOTO)

Cinema - Festival di Cannes

Romania verso la Palma per un cinema sociale

La qualità sembra dominata dalle creazioni rumene, da una parte “Sieranevada” di Puiu e dall’altra la sofisticata parabola di Mungiu con …

Cinema

Il coraggio di un medico conquista Cannes

Grande successo per la pellicola "La fille inconnue" dei fratelli Dardenne, che parla di un medico e delle difficoltà di fronte ai problemi sociali. 

Cinema - Italia

Addio a Lino Toffolo

L'attore italiano è morto la scorsa notte a causa di un infarto all'età di 81 anni.

Accesso e-GdP

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg