Home > Cultura

Fiorello una spanna sopra tutti

07.02.2018 - aggiornato: 07.02.2018 - 11:18

SPECIALE SANREMO - È lui il mattatore della prima serata del festival firmato Claudio Baglioni, e che dà il via alla gara. "E qui iniziano le noti dolenti...".

© EPA/CLAUDIO ONORATI

È il primo a salire sul palco avveniristico dell’Ariston e riempie la scena, come sa fare solo lui. È indubbiamente Fiorello il mattatore della prima serata del Festival di Sanremo. Il suo monologo iniziale è interrotto dopo pochi secondi da un contestatore – evidentemente passato inosservato… - che “da due mesi vuole parlare con il Procuratore della Repubblica”. Lo portano subito via mentre Fiorello con un paio di battute riprende il filo del discorso che, manco a dirlo, ironizza sul festival, sul “dittatore artistico” Claudio Baglioni e sulla mancanza dei rapper. “Niente bella raga nei corridoi, vista l’età del pubblico al massimo bella ruga!”.

Poi scherza con il direttore generale della Rai: “Attento che se il 4 marzo vince il toy boy di Orietta Berti… si va a casa”, riferendosi alle dichiarazioni della cantante a favore di Di Maio. Il pubblico lo applaude, lui si esibisce in una geniale imitazione della coppia Baglioni-Morandi (che interverrà come ospite verso la mezzanotte) e infine saluta dando il via alla gara.

E qui iniziano le note dolenti. Uno dopo l’altro sfilano i cantanti, ma di brividi pochi. Spicca la coppia Meta-Moro con un pezzo pacifista potente e senza retorica, ma anche Max Gazzè con una canzone affascinante: testo bellissimo, arrangiamento perfetto. Ornella Vanoni ha classe da vendere e un pezzo efficace mentre Lo Stato sociale si fa notare per la “vecchia che balla”: Paddy, 80 anni, star di Britain’s got talent.

 

sanremo_paddy.jpg

EPA/CLAUDIO ONORATI

 

La serata vive di Fiorello che torna ad occupare lo spazio che avrebbe dovuto essere di Laura Pausini, bloccata da una faringite. Baglioni gli fa da spalla, la Pausini interviene telefonicamente e i due le dedicano l’indimenticabile “E tu”. Pubblico in piedi, cori da stadio…

Il direttore artistico e l’ospite Fiorello la fanno da padroni. Non sono da meno Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino che interpretano perfettamente il proprio ruolo. Michelle, elegantissima e disinvolta, scambia battute, bacia il marito seduto in platea, gli dichiara il suo amore e procede mixando leggerezza e professionalità. Favino riesce anche a cantare un medley di classici della canzone italiana coinvolgendo il pubblico che si lancia in cori a supporto della sua performance.

E la gara? Mah, domani è un altro giorno…

(MAG)

Cultura

Un uomo solo al comando…anzi due

Il Festival dei record incorona Meta-Moro e premia le scelte del direttore artistico Claudio Baglioni.

Cultura

I duetti fanno rimpiangere le cover

Una maratona di canzoni nella penultima serata del Festival. Il clou della serata sono i duetti, ma pochi convincono. Quel che resta nella mente è solo lei, Gianna …

Cultura

Non c'è niente che sia per sempre tranne l'adolescenza

SPECIALE SANREMO - Quando Sanremo scopre il mondo indie grazie a cinque ragazzi con magliette divertenti e una "vecchia che balla" che ricorda la scimmia.

Cultura

Non c’è gara, the winner is… Claudio Baglioni

SPECIALE SANREMO - Terza serata dominata dall’onnipresente direttore artistico.

Cultura

Un Volo… disastroso

SPECIALE SANREMO - Ospiti della seconda serata, il giovanissimo gruppo ha intrattenuto il pubblico proponendo “Nessun dorma” di Puccini e un omaggio al grande …

Cultura

"Dirige l'orchestra, il maestro Vessicchio"

SPECIALE SANREMO - Grande assente della scorsa edizione del Festival, il maestro è tornato a dirigere l’orchestra sul palco dell’Ariston. Per lui... standing …

Cultura

A volte ritornano… a volte purtroppo no

SPECIALE SANREMO - Serata fiacca, la seconda del Festival, senza Fiorello. "Fortuna che ad animare un po' i social ci pensano Pippo Baudo e Beppe Vessicchio …

Cultura

Lucio Dalla, in ogni sfumatura

SPECIALE SANREMO - Nella canzone di Ron, "Almeno pensami", ritroviamo un po' di lui, i suoi temi, la sua passione. "Mi manca e forse lo cerco in tutto …

Cultura

Il Festival di Sanremo visto dal GdP!

Una rubrica che racchiude le nostre impressioni e i nostri commenti, tra il serio e il faceto, delle varie puntate della 68ma edizione del Festival della canzone italiana.

Cultura

La musica? "Solo un corollario"

SPECIALE SANREMO - A nessuno importano veramente le canzoni. Il Festival è più che altro un’occasione unica di diventare giudici improvvisati e di …

Cultura

Fiorello una spanna sopra tutti

SPECIALE SANREMO - È lui il mattatore della prima serata del festival firmato Claudio Baglioni, e che dà il via alla gara. "E qui iniziano le noti …

Cultura

Di abiti, lustrini e mariti…

SPECIALE SANREMO - Se tuo marito è un Trussardi, scivolare sugli abiti di Sanremo è vietato. E Michelle Hunziker, con il suo Tomaso che la guardava, non ha …

Cultura

Roy, il problema non sta nella canzone

SPECIALE SANREMO - "Il problema sta nel fatto che mi è tornata quella strana voglia". Una voglia scoppiata nel 2005, quando Roy Paci fu ospite di Festate …

Cultura

Premiata la luganese Vera Trachsel

È tra i 5 giovani artisti che hanno ricevuto il riconoscimento Manor 2018, del valore di 15mila franchi. Le sue opere esposte al Museo cantonale d'arte di Lugano.

Cultura

DIORIO: Belle époque e Grande guerra

DIORIO - Undicesima puntata degli interventi-racconti del grafico ticinese Orio Galli, che partono dalle sue vicende famigliari per narrarci dell'emigrazione nella …

Cultura

Quelle faccine davvero universali?

SPECIALE SABATO - Marcel Danesi spiega il significato delle emoji. Lo studioso dell’Università di Toronto racconta nascita ed evoluzione di queste icone …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_sanremo_2018.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg