Home > Cultura > Letteratura

Buoni propositi d'ispirazione letteraria

31.12.2016 - aggiornato: 31.12.2016 - 12:55

Quattro giovani autori della Svizzera italiana consegnano ai lettori altrettanti libri, con l’auspicio che i loro messaggi possano accompagnarli nell’anno che verrà.

Jan Brokken, Anime baltiche, Iperborea, Milano 2014

«Il radicamento è forse il bisogno più importante e più misconosciuto dell’anima umana»: parole di Simone Weil che si possono ritrovare nel libro dell’olandese Jan Brokken Anime baltiche (traduzione di Claudia Cozzi e Claudia Di Palermo, Iperborea, 2014). Non so se la Weil abbia ragione, ma credo che soprattutto oggi, alle porte del 2017 e in balia di un presente sempre più sconcertante, sia necessario riflettere sulla questione dell’appartenenza. In senso ampio.

Anime baltiche narra le storie di personaggi comuni o celebri – Hannah Arendt, Mark Rothko, Arvo Pärt... – che da Lettonia, Lituania ed Estonia sono in qualche modo dovuti fuggire, mettendo in discussione le loro identità. E noi? All’inizio del libro, un marinaio commenta così una visita a Pärnu in compagnia di una giovane guida estone: «Sai cosa mi è piaciuto di quella tizia? Che era così orgogliosa del suo paese. Noi quell’orgoglio non ce l’abbiamo più, eh?». Difficile e doloroso rispondere. Certo quell’orgoglio, aggiunge Jan Brokken, «non ha niente a che vedere con il nazionalismo, lo sciovinismo o l’arroganza. Essere orgogliosi del proprio Paese significa [...] avere fiducia nella propria lingua, nella propria cultura, nelle proprie capacità e nella propria originalità. Quest’orgoglio è la sola risposta adeguata alla violenza e all’oppressione».

Yari Bernasconi

 

Dorothy Baker, La leggenda del trombettista bianco, Fazi, Roma 2015

«È una storia che parla della differenza che c’è tra il saper suonare e il sapersi adattare alla vita; tra i bisogni dell’espressione artistica e quelli della vita di quaggiù». Così Dorothy Baker espone gli argomenti del suo romanzo, Young Man with a Horn, scritto nel 1938 (la traduzione italiana è di Stefano Tummolini).

È la vicenda di Rick Martin, un giovane musicista nella New York degli anni Venti. La sua parabola, fra lampi di genio e fragilità, mostra quanto sia difficile vivere una "vita normale". Rick Martin, in parte ispirato alla figura del grande Bix Beiderbecke (1903-31), è segnato dal dolore e dall’emarginazione, ma pure da una continua, inesausta ricerca della bellezza. Anche per questo «la sua è una storia in cui risuona la verità, insieme a un paio di armonie nascoste».

Andrea Fazioli

 

Les Murray, Freddy Nettuno, Giano Editore, Milano 2004

Un consiglio e un augurio per il 2017 potrebbero assumere la forma poderosa del Freddy Nettuno di Les Murray, apparso in Australia nel 1998 e tradotto in italiano da Massimiliano Morini nel 2004.

La storia di Freddy è il destino di un secolo, il Novecento, se è vero che tutto inizia per lui con due esperienze-limite come il massacro delle truppe australiane a Gallipoli (1915) e lo sterminio sistematico degli armeni da parte dei turchi. Di fronte a un gruppo di donne armene trasformate in torce umane Freddy perde la sensibilità del corpo, diventando di fatto invincibile e immortale. Il suo girovagare incolume tra i continenti, in un susseguirsi di avventure picaresche più e meno tragiche, lo rende un testimone oculare dei grandi drammi del secolo, non solo, dell’intera storia umana, il cui peccato egli porta con sé (come l’anello di Frodo) in tutte le sue avventure.

Ho dimenticato nulla? Ah sì, è un romanzo in versi di 839 pagine in ottave, per un totale di cinque libri su due tomi. Ne vale la pena.

Pietro Montorfani

 

Oliver Sacks, Gratitudine, Adelphi, Milano 2016

«La poesia (…) ci introduce alla dimensione poetica dell’esistenza umana. Ci rivela che abitiamo la Terra non solo prosaicamente – sottomessi all’utilità e alla funzionalità – ma anche poeticamente, votati all’ammirazione, all’amore e all’estasi», così scriveva Edgar Morin in uno dei suoi innumerevoli saggi, e non so dirvi perché ma mentre leggevo Gratitudine di Oliver Sacks ho ripensato più o meno a questo passo. Sì perché Gratitudine, che contiene quattro brevi saggi scritti poco prima della morte del neurologo, ha a che fare con la poesia, con l’ammirazione, con l’amore.

All’interno: i ricordi della famiglia, soprattutto del padre e della madre, ma anche i ricordi della proprie passioni: la neurologia, la chimica, la motocicletta, la sofferta omosessualità e tutto ciò che la vita ha per lui rappresentato; e infine anche il terrore del vuoto, la fine, l’orlo: «Non posso fingere di non avere paura. A dominare, però, è un sentimento di gratitudine. Ho amato e sono stato amato; (…) ho letto e viaggiato e pensato e scritto. (…) Più di tutto, sono stato un essere senziente, un animale pensante, su questo pianeta bellissimo, il che ha rappresentato di per sé un immenso privilegio e una grandissima avventura».

Andrea Bianchetti

Letteratura

Mosaici di parole e suoni

Luisa Orelli ricorda suo papà Giovanni, scomparso a inizio dicembre, rievocando la storia di un rapporto che resta nella memoria degli affetti.

Letteratura

Premi svizzeri di Letteratura 2017

La premiazione avverrà il 16 febbraio 2017

Letteratura

Buoni propositi d'ispirazione letteraria

Quattro giovani autori della Svizzera italiana consegnano ai lettori altrettanti libri, con l’auspicio che i loro messaggi possano accompagnarli nell …

Letteratura

Gioia e bellezza con i Misteri del Rosario

Nel ricordo di padre David Maria Turoldo, Salvatore Maria Fares ci offre un’anteprima di una sua raccolta poetica degli anni Novanta, dedicata ai Misteri

Letteratura - Pubblicazioni

Chialiva, la vera storia di una figura romanzesca

L’esule piemontese fu amico di Fogazzaro, che si ispirò a lui per il suo primo libro. Un processo racconta la sua tumultuosa venuta a …

Letteratura - Anniversario

Cent'anni fa nasceva Natalia Ginzburg

Militante, ma con occhi aperti e il cuore sempre in ascolto, la scrittrice fu una delle voci più notevoli della letteratura italiana. Conosciamola con …

Letteratura - Lutto

"Il silenzio incoraggia gli aguzzini"

Il ricordo di Elie Wiesel, scrittore e premio Nobel per la pace sopravvisuto ad Auschwitz, morto qualche giorno fa a 87 anni.

Letteratura - Francia

È morto Yves Bonnefoy

Il poeta, critico d'arte e traduttore francese è scomparso ieri all'età di 93 anni. 

Letteratura

Premio Chiara, svelati i finalisti

La terna è composta da Antonio Manzini, Valeria Parrella e Giorgio Pressburger. La premiazione avverrà il 23 ottobre.

Letteratura

Erasmo, Ariosto e Tasso, percorsi attorno alla follia

Si sono conclusi gli incontri primaverili del ciclo “Elogio della follia”. L’inaugurazione di Ossola ha introdotto la Follia erasmiana, ispirata al …

Letteratura - Pubblicazione

Dalla comicità alle domande su Dio

Il Giacomino del trio di Aldo, Giovanni e Giacomo, ha presentato ieri pomeriggio al Parco Ciani “Al Paradiso è meglio credere”, il nuovo romanzo in cui …

Letteratura - POESTATE

Ricco programma per i 20 anni

Il festival si terrà dall'1 al 4 giugno nel Patio di Palazzo Civico di Lugano. Numerosi e importanti gli …

Letteratura

Lo yin e lo yang di Heidi

Tra i contributi pubblicati nell’annuario di letteratura ecco quello della scrittrice e regista nata in Cina che qui narra la sua infanzia, in un Paese che non …

Letteratura - USI

L’ultimo Yehoshua e il rifiuto della maternità

Ne La comparsa, suo ultimo romanzo, lo scrittore israeliano ha affrontato un tema per lui inconsueto e prettamente femminile.

Letteratura

Sesso, delitti e castighi a Brissago

"Gente di Brissago" è un romanzo storico, ambientato nel borgo e costellato di eventi tragici e luttuosi, sul quale incombe la …

Letteratura

Jo Nesbø a Massagno

Ospiti illustri alla 12esima edizione di "Tutti i colori del giallo" (11-13 maggio). Oltre al celebre giallista norvegese, ci saranno …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_concorso_presepi_2017.jpg

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg