Home > Cultura > Teatro

"La Locandiera" di Chiodi, un successo

05.04.2016 - aggiornato: 24.06.2016 - 14:02

L'intramontabile commedia goldoniana era in scena lunedì di fronte a un'affollatissima Sala Teatro del LAC. La recensione di Margherita Coldesina.

(foto dal web)

di Margherita Coldesina

 

Da bambino Carlo Goldoni stesso giocava con delle piccole poupettes (le trisnonne delle nostre bambole), grazie alle quali - affermava nei Memoires - traeva aiuto per imbastire i suoi testi. Andrea Chiodi, regista de "La locandiera" (1753) in scena lunedì di fronte a un'affollatissima Sala Teatro del LAC, non ha lasciato cadere nel vuoto le annotazioni del grande autore veneziano e, al contrario, quelle poupettes ha deciso di farle montare sul palco.

 

Una trentina scarsa di centimetri di statura, elegantemente vestite, hanno funto da guida narrativa per gli attori in carne ossa. In scena, a fondale, i movimenti di cinque stendini cui si aggrappano i costumi del repertorio del teatro di Goldoni svelano al pubblico i cinque protagonisti della vicenda: sono ancora pressoché svestiti, dacché solo con l'evolversi della storia vestiranno i panni (sottratti alle grucce, appunto) dei personaggi della più celebre pièce goldoniana. Tutti in bianco, il capo pronto ad accogliere le parrucche, si avvicinano al lungo tavolo da gioco-da pranzo posto orizzontalmente rispetto alla platea e si posizionano ai blocchi di partenza: chi vi si rifugia sotto (a svelare il sottotesto, i non detti) e assume pose plastiche, chi si aliena accanto a una quinta, chi guadagna il proscenio rompendo il ghiaccio e dà inizio alle danze.

 

Siamo a Firenze, si parla in italiano e stiamo assistendo a quella che "fra tutte le commedie (...) la più morale, la più utile, la più istruttiva" (Goldoni). Ma come? Una commedia che mette in scena un profilo di donna da cui è bene guardarsi - maliziosa quanto astuta - veicolo di morale? Ebbene sì. Ci crede l'Associazione culturale Proxima Res di Milano, che non solo si è assunta la produzione di questo allestimento, ma che annovera nella sua Compagnia alcuni degli attori dello spettacolo. Caterina Carpio, Tindaro Granata (il più bravo), Mariangela Granelli, Emiliano Masala e Francesco Porrini, nel caso specifico. Quel Don Giovanni al femminile che è Mirandolina è qui resa senza compromessi e fino alle ultime battute, una donna in grado di far capitolare al suo cospetto il più insospettabile degli innamorati, il Cavaliere di Ripafratta, misogino incallito.

 

Il pubblico ha regalato fiumi di risate reagendo a un meccanismo teatrale a dir poco perfetto. Nulla può la crudeltà barbara della locandiera, che semina innamorati come un contadino l'insalata nel campo più fertile, che infligge senza remore i colpi più efferati al solo scopo di mietere vittime maschili. Poiché a condire il dramma di esilaranti gag comiche ci pensa la formidabile coppia Dejanira-Ortensia, le finte, goffissime baronesse che più ricordano la Commedia dell'arte, filone abbandonato da Goldoni proprio con "La locandiera". Qui ha inizio il teatro d'autore, un teatro, nella fattispecie, al cui centro vi è il piacere. Come Goldoni fa dire alla sua locandiera: "Tutto il mio piacere consiste in vedermi servita, vagheggiata, adorata. Questa è la mia debolezza, e questa è la debolezza di quasi tutte le donne."

Teatro

Problemi e attese per il nostro teatro

Forum di discussione con le compagnie della Svizzera italiana. La scena indipendente è molto attiva, produttiva, creativa, ma i punti di criticità non …

Teatro

L’Elettra appassionata di Anahì Traversi

È andata in scena giovedì sera la prima della nuova produzione di LuganoInScena. Convince la protagonista, meno l'attualizzazione registica.

Teatro

In quel cerchio magico di un "vero per finta"

Intervista a Flavia Armenzoni, direttrice del Teatro delle Briciole di Parma, che domenica ha aperto la rassegna "Senza confini" al Teatro Foce di Lugano.

Teatro

Il Cortile, luogo di culto per un teatro di qualità

Lo spazio teatrale che ha sede a Viganello compie dieci anni. Intervista con il fondatore, Emanuele Santoro.

Teatro - Musical

Sebalter salpa col Titanic!

Il cantautore ticinese parteciperà come comparsa a due rappresentazioni del musical all'aperto a Melide il 25 e 26 agosto, esibendosi anche come violino solista.

Teatro - L'intervista

"Titanic è un musical universale"

Parola al regista Stanislav Moša: "Tra la nascita e la morte cosa rimane nel mezzo? L’amore, ecco tutto. Titanic è l’amore nelle sue …

Teatro - Spettacolo

Una panchina e una presenza in platea

La panchina è quella dei nostri parchi, dove ci si siede e ci si incontra“Per te” è soprattutto dedicato a Julie, ai suoi consigli, al risuonare …

Teatro

Gli appuntamenti teatrali di Longlake

Il festival, al via il 23 giugno, offre diversi appuntamenti interessanti. Per quanto riguarda il teatro segnaliamo “Transiberiana” e “A ritrovar le storie …

Teatro - LAC

Il teatro svela arte e segreti al pubblico

Approdata al nuovo centro culturale di Lugano una 30ina di collaboratori della compagnia Finzi Pasca allo scopo di terminare l'ultimo lavoro. Quattro incontri aperti al …

Teatro - Teatro Dimitri

"Ho visto potenzialità e ho accettato"

I progetti ambiziosi della nuova direttrice del teatro di Verscio Kami Manns. La prima decisione presa: estendere la programmazione da …

Teatro

Arlecchino (86enne) servitore di due padroni

Per la prima (e ultima) volta a Lugano la storica rappresentazione firmata da Giorgio Strehler con Ferruccio Soleri, l'Arlecchino italiano di sempre.

Teatro - LAC

Prosegue la collaborazione con il Piccolo

Dopo il successo di Gabbiano, una nuova produzione di LuganoInScena vede la collaborazione con il teatro di Milano: “Ifigenia, liberata", per la regia di Carmelo …

Teatro - Il 13 maggio a Lugano

"Pilade" di Pasolini al LAC

Dopo il felice debutto al Teatro Vascello di Roma, “Pilade” di Pasolini approda il 13 maggio al LAC di Lugano. Abbiamo fatto alcune domande al …

Teatro

La Compagnia Baccalà vince il Premio svizzero della scena

Formata dalla ticinese Camilla Pessi e dal siciliano Simone Fassari, che si sono conosciuti durante la formazione alla Scuola Teatro Dimitri, …

Teatro - In scena dal 15 aprile

Dal viaggio al diario, fino al racconto teatrale

Una giornalista compie il sogno di molti, Pechino-Mosca, quasi 8mila km via terra attraverso la Mongolia. Tornata, scrive e descrive... Un’attrice interpreta... Un …

Teatro - LAC

"La Locandiera" di Chiodi, un successo

L'intramontabile commedia goldoniana era in scena lunedì di fronte a un'affollatissima Sala Teatro del LAC. La recensione di Margherita Coldesina.

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg