Home > Cultura > TV

Addio ad Adam West, Batman degli anni '60

11.06.2017 - aggiornato: 11.06.2017 - 11:34

Morto per leucemia, Adam West era l'indimenticabile Batman della serie TV con le scritte onomatopeiche. 

Adam West, primo protagonista della serie tv Batman, è morto a 88 anni dopo ''una breve ma coraggiosa'' battaglia contro la leucemia. L'annuncio è stato dato dalla famiglia su Facebook: ''Nostro padre si è sempre visto come il Cavaliere luminoso, aspirava a influenzare in modo positivo la vita dei suoi ammiratori, è stato e resterà il nostro eroe''. Il mondo dello spettacolo lo ricorda commosso sulle reti sociali. E' stato il volto di Batman per un'intera generazione e la sua fama e' rimasta legata a quell'iconico ruolo per il piccolo schermo, prima che se ne appropriassero al cinema Michael Keaton, Val Kilmer, George Clooney, Christian Bale e Ben Affleck.

Nato a Walla Walla, Washington, a 15 anni West si era trasferito con la madre a Seattle e alla fine del servizio militare approdo' a Hollywood cambiando il proprio nome in Adam West. Debutto' alla fine degli anni Cinquanta in I segreti di Filadelphia, diretto da Vincent Sherman, con Paul Newman e Robert Vaughn. Al cinema aveva lavorato anche in SOS Naufragio nello spazio (1964) di Byron Haskin e nell'italiano I 4 inesorabili (1965), per la regia di Primo Zeglio.

Ma il successo arrivo solo nel '66, con il debutto della serie tv sulla Abc che venne subito candidata a un Emmy come migliore serie comica. West era il protagonista, mentre Burt Ward interpretava Robin. Sullo sfondo Gotham City e, intorno, personaggi cattivi dai costumi eccentrici. Il telefilm sfondo' immediatamente, per il suo stile ironico e volutamente kitsch, lontano dale atmosphere dark delle successive produzioni cinematografiche. Scazzottate a tempo di musica, le scritte onomatopeiche a mo' di fumetto per simulare i rumori delle risse (kapow) o delle esplosioni (boom), il tema musicale composto da Neal Hefti, tutti elementi che contribuirono a rendere la serie un cult. Il target erano i teenager, ai quali ricordava, ad esempio, l'importanza di bere latte, mangiare verdure, fare i compiti, allacciare le cinture di sicurezza. La serie fu cancellata nel 1968, alla fine della terza stagione, per bassi ascolti. West, da quel momento, fatico' a trovare nuovi ruoli e per vivere partecipava a fiere e festival negli abiti di Batman. Nel 2012 pero' ha ricevuto una stella sulla Hollywood Walk of Fame.

TV

Addio ad Adam West, Batman degli anni '60

Morto per leucemia, Adam West era l'indimenticabile Batman della serie TV con le scritte onomatopeiche. 

TV - The young Pope

In tempi di apertura, il cinema resta indietro

Sorrentino ci mostra un Papa arrabbiato e ingrato, banalizzando la ricerca del personaggio. E con questo film non ottiene i soliti consensi.

TV - Intervista

"La serialità ha fatto crescere pubblico e tv"

"Il mio primo dizionario delle serie tv cult" presenta 33 serie tv liberamente scelte dai suoi autori, che ci hanno spiegato il perché della loro selezione.

TV - Polemica

"Volevo mostrare il volto della nuova mafia"

Bruno Vespa risponde così alle critiche ricevute per aver ospitato a "Porta a Porta" Salvatore Riina, figlio del boss di Cosa Nostra Totò. 

TV - Rai e Mediaset

Libertà d’espressione o corsa all’audience?

Raffaele Sollecito esperto di giustizia a Mediaset e il figlio di Totò Riina ospite di Porta a porta: perché la televisione italiana sente l'esigenza di una …

TV - Sport Crime

Una serie sullo sport nella cornice di Lugano

Le riprese del prequel della serie tv ideata da Luca Tramontin iniziano febbraio nella Città sulle rive del Ceresio. La storia ruota intorno ad un’agenzia che si …

TV - Streaming

Netflix, boom di abbonati

La società che offre filme serie tv via internet ha chiuso l'anno con 5,6 milioni di abbonati in più. In Svizzera c'è dal 2014, ma solo da ottobre …

TV - Contro la RAI

L'Osservatore Romano: «Tv fuori controllo»

Il quotidiano critica gli errori dell'emittente pubblica italiana durante il Capodanno, fra cui parolacce e addirittura una bestemmia in diretta, «con l' …

TV - Il lavoro del corrispondente

La Città Eterna e l’Italia tra società e politica

QUI ROMA - In questa puntata del nostro viaggio alla scoperta dei corrispondenti della RSI andiamo in Italia con Nicola Agostinetti.

TV

Il pubblico incorona il nuovo don Camillo

La fiction con il prete investigatore registra indici di ascolto altissimi e la Rai raddoppia le puntate. L’arcivescovo di Spoleto Renato Boccardo invita però …
TV

Telecamere puntate sulle Olimpiadi invernali

Sochi 2014: La RSI presente con tv, radio e web.

TV

Dò tosan e tre valiis

Yor Milano ci dà qualche anticipazione sulla tradizionale commedia del 31 dicembre

TV

Michele è il vincitore di X-Factor 7

La settima edizione va ancora una volta ad un concorrente della squadra di Morgan, il giovane Michele Bravi.

TV

Meglio "The Americans" o "Homeland"?

Storie di spie e spionaggio nei mercoledì della RSI. Due serie TV in realtà molto diverse (ma altrettanto incredibili).

TV

Mission: stucchevole buonismo

Il programma della Rai non convince per nulla.

TV

TV2000: ora è anche su Swisscom Tv

I lettori del GdP sono stati ascoltati