Home > Cultura > TV

Leggerezza e simpatia per la radio che stupisce

08.02.2016 - aggiornato: 15.02.2016 - 18:49

Dopo poco più di un mese di stop, riprende lo show mattutino di Matteo Pelli. Si riparte nel mezzo delle feste carnevalesche e tra gli ospiti di questa settimana ci sarà anche un DJ che arriva direttamente da... palazzo del Governo!  

Riparte stamattina alle 7.27 in punto Pane Tostato, il morning show di Radio3i condotto dal direttore Matteo Pelli. La pausa è stata lunga – l’ultima puntata è andata in onda la mattina della Vigilia di Natale – e il rientro coincide con l’inizio delle vacanze scolastiche di carnevale. Sembrerebbe una scelta azzardata se non si trattasse di Radio3i che, grazie alla direzione di Pelli e ad una squadra ormai ben rodata, ha saputo portare a casa indici d’ascolto in passato impensabili per una radio privata (55mila persone la seguono giornalmente) e raggiungere nel 2015 una quota di mercato del 9,5% (nel 2014 era dell’8,8%). «Penso che siamo l’unico programma al mondo che riparte il giorno in cui iniziano le vacanze scolastiche» scherza Matteo, «ma a noi piace andare controcorrente». 

Che cosa ha in serbo la squadra di Pane Tostato per questa settimana carnascialesca? «Il carnevale sarà al centro del programma, però sarà discusso e trattato a mo’ di Pane Tostato. Posso anticiparvi che come ospite avremo un consigliere di Stato che viene a fare proprio il DJ di carnevale…». Un ministro che notoriamente è un grande appassionato di musica c’è: vi ricordate un certo karaoke proprio in una puntata della trasmissione dell’emittente di Melide? Matteo però non si sbottona: «Posso solo dirvi che è molto attivo sui social media». A buon intenditor… 

Ma torniamo al carnevale. «Solitamente tutti parlano dell’inaugurazione del Rabadan, ma noi invece parleremo della chiusura. Mercoledì avrò un inviato che alle 7.30 di mattina cercherà l’ultimo mascherato rimasto a Bellinzona per premiarlo in quanto... ultimo eroe della chiusura del carnevale!». 

«Continueranno anche le sfide, che sono una novità di questa stagione e che il pubblico ha molto apprezzato perché caratterizzano la radio come una sorta di comunità dove gli ascoltatori sono protagonisti insieme a noi.» 

In generale dunque, Pane Tostato riprende con qualche novità, ma senza stravolgimenti. Squadra vincente non si cambia, verrebbe da pensare. Ma Matteo non ci sta: «Io non credo molto a quel motto, ma piuttosto in una squadra vincente che deve sì mantenere le stesse persone, ma deve continuamente cambiare. È questo atteggiamento secondo me, in quanto protagonista della radio, che ti permette di “non sederti” e soprattutto permette al pubblico di innamorarsi di alcune cose oppure no, cose che però non devono per forza restare dei punti fermi. Cercare di stupire aiuta noi e aiuta il pubblico».

Stupire, ecco cosa deve fare la radio secondo Matteo Pelli: «Se non hai sorprese, la radio è come la vita: diventa piatta».
                                                                           

   (CTOMA)

 

 

TV

"C'era una volta..." la TV dei bambini

RAGAZZI E TV - La RSI sta rispolverando le sue produzioni migliori: il Gatto Arturo, la Bottega del signor Pietro e Cappuccetto a pois sono tornate in TV. Per la gioia di …

TV

Addio ad Adam West, Batman degli anni '60

Morto per leucemia, Adam West era l'indimenticabile Batman della serie TV con le scritte onomatopeiche. 

TV - The young Pope

In tempi di apertura, il cinema resta indietro

Sorrentino ci mostra un Papa arrabbiato e ingrato, banalizzando la ricerca del personaggio. E con questo film non ottiene i soliti consensi.

TV - Intervista

"La serialità ha fatto crescere pubblico e tv"

"Il mio primo dizionario delle serie tv cult" presenta 33 serie tv liberamente scelte dai suoi autori, che ci hanno spiegato il perché della loro selezione.

TV - Polemica

"Volevo mostrare il volto della nuova mafia"

Bruno Vespa risponde così alle critiche ricevute per aver ospitato a "Porta a Porta" Salvatore Riina, figlio del boss di Cosa Nostra Totò. 

TV - Rai e Mediaset

Libertà d’espressione o corsa all’audience?

Raffaele Sollecito esperto di giustizia a Mediaset e il figlio di Totò Riina ospite di Porta a porta: perché la televisione italiana sente l'esigenza di una …

TV - Sport Crime

Una serie sullo sport nella cornice di Lugano

Le riprese del prequel della serie tv ideata da Luca Tramontin iniziano febbraio nella Città sulle rive del Ceresio. La storia ruota intorno ad un’agenzia che si …

TV - Streaming

Netflix, boom di abbonati

La società che offre filme serie tv via internet ha chiuso l'anno con 5,6 milioni di abbonati in più. In Svizzera c'è dal 2014, ma solo da ottobre …

TV - Contro la RAI

L'Osservatore Romano: «Tv fuori controllo»

Il quotidiano critica gli errori dell'emittente pubblica italiana durante il Capodanno, fra cui parolacce e addirittura una bestemmia in diretta, «con l' …

TV - Il lavoro del corrispondente

La Città Eterna e l’Italia tra società e politica

QUI ROMA - In questa puntata del nostro viaggio alla scoperta dei corrispondenti della RSI andiamo in Italia con Nicola Agostinetti.

TV

Il pubblico incorona il nuovo don Camillo

La fiction con il prete investigatore registra indici di ascolto altissimi e la Rai raddoppia le puntate. L’arcivescovo di Spoleto Renato Boccardo invita però …
TV

Telecamere puntate sulle Olimpiadi invernali

Sochi 2014: La RSI presente con tv, radio e web.

TV

Dò tosan e tre valiis

Yor Milano ci dà qualche anticipazione sulla tradizionale commedia del 31 dicembre

TV

Michele è il vincitore di X-Factor 7

La settima edizione va ancora una volta ad un concorrente della squadra di Morgan, il giovane Michele Bravi.

TV

Meglio "The Americans" o "Homeland"?

Storie di spie e spionaggio nei mercoledì della RSI. Due serie TV in realtà molto diverse (ma altrettanto incredibili).

TV

Mission: stucchevole buonismo

Il programma della Rai non convince per nulla.

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg