Home > Cultura

Uno sguardo tra le memorie di Capriasca

11.11.2017 - aggiornato: 11.11.2017 - 14:14

SPECIALE SABATO - Alcuni documenti fanno luce sulla figura materna di Alfonsina Storni, autrice affermatasi in Argentina, ma nativa di Sala Capriasca.

di Giuseppe Muscardini

 

Capita a volte di non riuscire a rendere il dovuto omaggio ai genitori di personalità che si sono distinte nell’ambito del sapere e dell’arte, specie se si tratta di letterati e musicisti. In effetti, quando il talento è palese, tutto il nostro interesse verte sulle modalità e le tappe cronologiche attraverso le quali quelle stesse personalità hanno raggiunto il successo. Nel caso di Alfonsina Storni, nata a Sala Capriasca il 22 maggio 1892 e morta tragicamente in Argentina a Mar del Plata nel 1938, poetessa e intellettuale molto apprezzata dal mondo culturale sudamericano, non si può certo sorvolare sull’influenza ricevuta dalla madre Paulina Martignoni. 

Paulina, nome di battesimo ispanizzato e nel contempo contrazione di Pasqualina, nacque a Lugano da famiglia agiata, ricevette un’adeguata educazione e conseguì il diploma di insegnante. Pittrice per diletto, era appassionata di musica, canto e letteratura, discipline da lei coltivate con interesse e passione. Di più, «scriveva in francese e in italiano articoli di cronaca sociale per riviste e giornali locali», come si legge nella raccolta di versi di Alfonsina intitolata Senza rimedio. Di lei abbiamo un’istantanea che trasmette serenità e rassegnazione insieme: intenta a lanciare lo sguardo lontano, è colta in età avanzata, i capelli bianchi raccolti e ben pettinati, gli occhi vivaci che ricordano nella forma quelli della figlia.

 

alfonsina5.jpg

 

La stessa rassegnazione che, stando al testo di Felix Luna Alfonsina y el mar, musicato da Ariel Ramirez, le viene richiesta dalla figlia prima del suicidio: «Abbassa la luce un po’ di più, / lascia che dorma, madre, in pace, / e se chiama lui non dirgli che sono qui / dì che Alfonsina non torna... / e se chiama lui non dirgli che sono qui, / digli che me ne sono andata». Parole struggenti per la canción di un tango molto noto: vi si presume un ultimo dialogo fra Paulina e la figlia, che di lì a poco s’immergerà nelle acque fredde del Mar del Plata per cercare il rimedio estremo alle sofferenze di una vita travagliata. 

Continua a leggere nell'inserto di Cultura sul GdP di oggi

 

 

Cultura

Un uomo solo al comando…anzi due

Il Festival dei record incorona Meta-Moro e premia le scelte del direttore artistico Claudio Baglioni.

Cultura

I duetti fanno rimpiangere le cover

Una maratona di canzoni nella penultima serata del Festival. Il clou della serata sono i duetti, ma pochi convincono. Quel che resta nella mente è solo lei, Gianna …

Cultura

Non c'è niente che sia per sempre tranne l'adolescenza

SPECIALE SANREMO - Quando Sanremo scopre il mondo indie grazie a cinque ragazzi con magliette divertenti e una "vecchia che balla" che ricorda la scimmia.

Cultura

Non c’è gara, the winner is… Claudio Baglioni

SPECIALE SANREMO - Terza serata dominata dall’onnipresente direttore artistico.

Cultura

Un Volo… disastroso

SPECIALE SANREMO - Ospiti della seconda serata, il giovanissimo gruppo ha intrattenuto il pubblico proponendo “Nessun dorma” di Puccini e un omaggio al grande …

Cultura

"Dirige l'orchestra, il maestro Vessicchio"

SPECIALE SANREMO - Grande assente della scorsa edizione del Festival, il maestro è tornato a dirigere l’orchestra sul palco dell’Ariston. Per lui... standing …

Cultura

A volte ritornano… a volte purtroppo no

SPECIALE SANREMO - Serata fiacca, la seconda del Festival, senza Fiorello. "Fortuna che ad animare un po' i social ci pensano Pippo Baudo e Beppe Vessicchio …

Cultura

Lucio Dalla, in ogni sfumatura

SPECIALE SANREMO - Nella canzone di Ron, "Almeno pensami", ritroviamo un po' di lui, i suoi temi, la sua passione. "Mi manca e forse lo cerco in tutto …

Cultura

Il Festival di Sanremo visto dal GdP!

Una rubrica che racchiude le nostre impressioni e i nostri commenti, tra il serio e il faceto, delle varie puntate della 68ma edizione del Festival della canzone italiana.

Cultura

La musica? "Solo un corollario"

SPECIALE SANREMO - A nessuno importano veramente le canzoni. Il Festival è più che altro un’occasione unica di diventare giudici improvvisati e di …

Cultura

Fiorello una spanna sopra tutti

SPECIALE SANREMO - È lui il mattatore della prima serata del festival firmato Claudio Baglioni, e che dà il via alla gara. "E qui iniziano le noti …

Cultura

Di abiti, lustrini e mariti…

SPECIALE SANREMO - Se tuo marito è un Trussardi, scivolare sugli abiti di Sanremo è vietato. E Michelle Hunziker, con il suo Tomaso che la guardava, non ha …

Cultura

Roy, il problema non sta nella canzone

SPECIALE SANREMO - "Il problema sta nel fatto che mi è tornata quella strana voglia". Una voglia scoppiata nel 2005, quando Roy Paci fu ospite di Festate …

Cultura

Premiata la luganese Vera Trachsel

È tra i 5 giovani artisti che hanno ricevuto il riconoscimento Manor 2018, del valore di 15mila franchi. Le sue opere esposte al Museo cantonale d'arte di Lugano.

Cultura

DIORIO: Belle époque e Grande guerra

DIORIO - Undicesima puntata degli interventi-racconti del grafico ticinese Orio Galli, che partono dalle sue vicende famigliari per narrarci dell'emigrazione nella …

Cultura

Quelle faccine davvero universali?

SPECIALE SABATO - Marcel Danesi spiega il significato delle emoji. Lo studioso dell’Università di Toronto racconta nascita ed evoluzione di queste icone …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_sanremo_2018.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg