Home > Economia

La Fed rialza i tassi di un quarto di punto

14.06.2017 - aggiornato: 14.06.2017 - 23:58

È la seconda volta quest'anno. I tassi tornano sopra l'1% dal 2008, in rialzo di un quarto di punto. Al rialzo anche le stime sulla crescita economica americana.

© AP Photo/J. Scott Applewhite

La Fed alza i tassi di interesse per la seconda volta quest'anno e la quarta dal 2015. La banca centrale statunitense aumenta il costo del denaro di un quarto di punto, portandoli in una forchetta fra l'1,00% e l'1,25%. ''Il mercato del lavoro ha continuato a rafforzarsi e l'attività economica è cresciuta moderatamente finora. Le spese delle famiglie sono accelerate negli ultimi mesi, e gli investimenti delle aziende sono aumentati. L'inflazione è calata di recente ed è sotto il 2%'' afferma la Fed nel comunicato finale diffuso al termine della riunione. ''Continuiamo a ritenere che con graduali aggiustamenti della politica monetaria, l'attività economica crescerà a ritmo moderato e le condizioni del mercato del lavoro miglioreranno. L'inflazione è prevista restare sotto il 2% nel breve periodo ma stabilizzarsi sull'obiettivo del 2% nel medio termine. I rischi di breve termine all'outlook economico sono bilanciati, ma continuiamo a monitorare da vicino gli sviluppi dell'inflazione'' mette in evidenza la Fed, annunciando un aumento dei tassi di interesse di un quarto di punto. ''La politica monetaria resta accomodante e sostiene un ulteriore rafforzamento del mercato del lavoro e un ritorno dell'inflazione al 2%. Nel determinare la tempistica e l'ammontare dei futuri aggiustamenti terremo in considerazione un'ampia gamma di informazioni''. ''Ci attendiamo che le condizioni economiche si evolveranno in maniera tale da garantire aumenti graduali dei tassi di interesse''.

La Fed si aspetta un altro aumento dei tassi di interesse quest'anno, quando inizierà a ridurre il suo bilancio, esploso con la crisi a 4'500 miliardi di dollari. Lo afferma la Federal Reserve al termine della due giorni di riunione. La Fed non indica quanto, a suo avviso, il bilancio dovrà essere ridotto. ''Ci attendiamo di iniziare quest'anno il programma di normalizzazione del bilancio'' si legge nel comunicato finale. Il piano prevede un tetto gli investimenti nei Treasury e nei titoli legati ai mutui, soprattutto sulle risorse che la Fed reinveste mensilmente. Per i Treasury il limite sarà inizialmente di 6 miliardi di dollari al mese, ma salirà gradualmente fino a raggiungere in un arco di 12 mesi i 30 miliardi di dollari al mese. per i titoli legati ai mutui il limite iniziale è di 4 miliardi, che salirà fino a 20.

 

(Ats)

Economia

Groupe Mutuel riduce le perdite nel 2016

L'assicuratore malattia vallesano si è avvicinato a una gestione equilibrata: la perdita netta è stata di 1,3 milioni di franchi, contro i 127,1 dell'anno …

Economia

In circolazione la nuova banconota da 50 euro

La Banca centrale europea ha spiegato che essa ha "avanzatissime caratteristiche di sicurezza" per non essere contraffatta, essendo quella più diffusa e …

Economia

Aumentano le esportazioni in febbraio

Esse si sono attestate a 17,8 miliardi di franchi, lo 0,9% in più dello stesso periodo dell'anno precedente, tenuto conto delle correzioni per i diversi giorni …

Economia

Aria di primavera per Swatch

Le lancette girano bene in questo inizio 2017 per il colosso orologiero. Migliora la situazione in Asia, dove risulta strategico il mercato della Cina continentale.

Economia

Hotel svizzeri, 30% di prenotazioni online

Quasi il 30% delle camere prenotate dal web. Entro il 2020 le riservazioni online potrebbero superare il 50%.

Economia

È morto Nicolas Julius Bär

L'ex presidente della banca zurighese, entrato nel gruppo nel 1951 e appartenente alla terza generazione della famiglia Bär, aveva 93 anni.

Economia

Utile in calo per Nestlé

La multinazione con sede a Vevey ha registrato l'anno scorso un untile di 8,53 miliardi, il 5,9% in meno rispetto al 2015.

Economia

Ancora in calo le riserve di BNS

Si tratta del secondo calo consecutivo, dopo otto mesi in crescita. L'insieme delle riserve (oro escluso) è passato da 651,1 a 649,4 miliardi di franchi.

Economia

Sale l'utile di Roche

Il gruppo farmaceutico basilese ha registrato un aumento del 7% nel 2016. Cresciuto anche il fatturato, che ha raggiunto i 50,6 miliardi.

Economia

Lindt si conferma al primo posto

Le vendite di cioccolato Lindt & Sprüngli registrano un buon fatturato di vendita per l'anno 2016, aumentando del 7% rispetto all'anno precedente.

Economia

Panne per e-finance

Un problema informatico rende inutilizzabile da domenica il servizio offerto da PostFinance. Gli specialisti sono al lavoro per cercare di trovare la soluzione.

Economia

Utile da 466 milioni per la Posta

Il risultato riguarda i primi 9 mesi dell'anno e rappresenta un calo di 37 milioni rispetto allo stesso periodo del 2015.

Economia

Migros aumenta i salari

Il gigante arancione ha concordato con le parti sociali e contrattuali un aumento della massa salariale dei propri dipendenti compreso fra lo 0,3 3 lo 0,7%.

Economia

Calo dell'utile per Swiss

La compagnia aerea elvetica ha registrato una diminuzione dell'utile operativo del 13,2% nei primi 9 mesi del 2016. Risultato positivo tuttavia nel terzo trimestre.

Economia - CFO svizzeri più ottimisti

Si rasserena il futuro delle aziende svizzere

Per la prima volta dall'abolizione della soglia minina con l'euro, i responsabili finanziari delle imprese intravvedono prospettive di crescita.

Economia - Svizzera

Commercio online, crescono le frodi

In Svizzera l 95% degli operatori del settore afferma di essere stato vittima di una truffa. Numerosi i clienti che ordinano della merce senza poi pagare.