Home > Commenti > Commenti

Una nota di solidarietà nella scuola

14.05.2018 - aggiornato: 14.05.2018 - 16:50

Il commento dello psichiatra Graziano Martignoni sulla tragedia evitata alla Commercio di Bellinzona, dove a suo avviso è emersa "una comunità sana".

© Ti-Press / Alessandro Crinari

di Graziano Martignoni

 

Una comunità è sana quando è capace senza allarmismi o banalizzazioni di interrogarsi, come fa un buon medico, che individuando un solo sintomo non si accontenta e scruta tutto il corpo del suo malato per arrivare ad una ponderata diagnosi. Difficile è però nel caso del giovane studente della Commercio di Bellinzona distinguere mal-essere collettivo e malattia individuale. Non corriamo però troppo velocemente dietro il paravento delle diagnosi psichiatriche, che a volte servono, oltre che a curare, a dire a noi stessi che il male sta sempre altrove e a coprire qualcosa che la psichiatria non può conoscere.

Una comunità è sana quando è capace di essere partecipe alla vita di chi ti sta vicino senza scordare chi soffre da lontano e sa reagire con adeguatezza. È quello che è successo alla Commercio di Bellinzona. Gli studenti di quella scuola si sono interrogati sul comportamento strano di un loro compagno, non ha prevalso l’indifferenza e l’individualismo di chi pensa solo a ottenere buoni voti in quell’“esaminificio”, in cui è sovente sprofondata la nostra scuola. Non abbiamo sinora elementi che diano ragione a quanto avvenuto, non conosciamo le motivazioni e nemmeno i percorsi di vita di quel ragazzo, per cui la prudenza è quanto mai necessaria.

Che cosa è mancato, che cosa è stato eccedente nella vita di quel giovane, quanti mondi lo hanno abitato? Nel triangolo della vita tra “malattia morale”, “socializzazione imperfetta” (e forse traumatica) e “psichismo sofferente”, appare la figura di quel ragazzo con il fucile e il vestito elegante, come fosse l’apparizione di una sorta di eroe nero. Capiremo più in là se si è trattato di esibizionismo narcisistico, di emulazione o di vera e propria malattia mentale, anche se appartenente ad una sorta di “follia privata”, che occupa solo in parte la “cittadella” interiore della Ragione, da fargli rivestire i panni del vendicatore (chissà di che cosa!), del purificatore o di altro ancora.

Nella tristezza di quanto sta emergendo dall’inchiesta è però da sottolineare il comportamento esemplare degli studenti e della stessa scuola. Un comportamento che non nasce certo nel momento dell’urgenza, ma che è coltivato, al di là dalle verifiche disciplinari, dal clima quotidiano di quella scuola, dal lavoro dei docenti, che hanno saputo sviluppare nei loro studenti un vero e proprio senso etico. Etico nel senso antico di ethos come cura della “casa” e come preoccupazione verso i fratelli. 

Un’attenzione che potrebbe introdurre nella scuola una vera e propria “nota di solidarietà” e di aiuto reciproco, in cui venga premiato non il più bravo nelle materie scolastiche, ma chi è stato capace di essere in prima linea nell’aiuto dei compagni in difficoltà. Una comunità è sana e rimarrà sana infatti se continuerà a curare il “giardino della formazione” non solo per farvi crescere i frutti delle competenze, ma soprattutto i fiori delle virtù. Virtù necessarie per stare insieme, per costruire una società più gentile, per imparare a resistere e a curare le ferite, che la vita può procurare e che un evento come questo può lasciare dolorosamente nel corpo e nella mente individuale e collettiva.

Un evento che, lontano dalle illusioni di vivere in un incontaminato e sempre protetto e sicuro Paese, mantiene per tutti noi, inevitabilmente, il sapore amaro e angoscioso di una tragedia evitata. 

 

Commenti

Vecchio ordine e nuovo bipolarismo

TACCUINO ITALIANO - Il commento di Robi Ronza su quanto sta accadendo sulla scena politica italiana, con da una parte Mattarella e dall'altra Salvini e Di Maio.

Commenti

Profeta di amore e umanità

Il ricordo di Daniela Persico del regista Ermanno Olmi: "Ha riportato al centro della cultura il tema del ritorno alla terra, ma soprattutto dello spirito cattolico e …

Commenti

Le Palme, la Pasqua di tutti

Fra Edy Rossi-Pedruzzi, custode dei Cappuccini della Svizzera Italiana, si esprime sulla Domenica delle Palme.

Commenti

Ogni papà è anzitutto un figlio

Le riflessioni di Marco Squicciarini in occasione della Festa di San Giuseppe: "Oggi è una festa grande. Nessuno ne è escluso: padri, mariti, figli, …

Commenti

La "concordanza" svizzera, "l'inciucio" italiano

TACCUINO ITALIANO - Robi Ronza ci illustra le difficoltà che stanno caratterizzando a Roma il cammino verso il nuovo Governo, in relazione al nostro Paese. 

Commenti

Si cura meglio dando del tempo

In occasione della Giornata del malato, don Charles Azanshi sottolinea l'importanza di parlare con i pazienti e ascoltare chi soffre. Ciò spesso è la …

Commenti

Giovani a scuola di democrazia

È quanto si propone "La gioventù dibatte", un progetto di educazione alla cittadinanza destinato ai giovani. Ce ne parla il responsabile, Chino …

Commenti

"Noi, che abbiamo sperimentato la guerra"

Il commento di Padre Ibrahim Alsabagh che raccoglie con il Giornale del Popolo l'appello di papa Francesco nella Giornata di preghiera per la pace. 

Commenti

Le ambizioni neoimperiali di Erdogan

La Turchia è in Stato di emergenza dal fallito golpe del luglio 2016 e la condizione dei diritti fondamentali desta preoccupazione. Ce ne parla Marta Ottaviani nel suo …

Commenti

Il tempo come presenza

Il messaggio di don Willy Volonté per la Quaresima, tempo in cui affiora l'umano ferito e lo sguardo di Cristo domina, mentre aspettiamo la luce radiosa della sua …

Commenti

Positività e un sano realismo

Il bilancio di Remigio Ratti a un anno dell'entrata in servizio di AlpTransit: "È il momento di una positività che va colta nella sua portata di …

Commenti

Ma la Lombardia non è proprio la Catalogna

TACCUINO ITALIANO - Robi Ronza spiega le enormi differenze che ci sono tra il referendum in Catalogna e quelli in programma in Lombardia e Veneto il 22 ottobre.

Commenti

Alla SSR fra canone e impresa

Luigi Pedrazzini ricorda Claudio Generali, fra le altre cose già presidente della Cooperativa per la Radio Televisione della Svizzera italiana. 

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg