Home > Commenti

Turismo, occasioni da cogliere

23.02.2018 - aggiornato: 23.02.2018 - 16:43

Ottimi i numeri relativi ai pernottamenti. "Ma qualcosa ancora manca e stenta a farsi largo: la cultura dell’accoglienza", sottolinea GianMaria Pusterla nel suo editoriale. 

© Ti-Press / Pablo Gianinazzi

di GianMaria Pusterla

 

È un’eco che risuona e rimbalza di valle in valle, di lago in lago: il turismo nel 2017, per quanto riguarda i pernottamenti, ha fatto bingo. Il +7,7% su base annua è lì a testimoniarlo. E fa il paio con la crescita già verificatasi l’anno prima. Anche per il 2018 le prospettive sembrano buone (l’Osservatorio del turismo prevede un +2,6%).

C’è soddisfazione nel settore, ma il direttore dell’Azienda turistica cantonale Elia Frapolli non può crogiolarsi sugli allori. Sa che la strada per rimanere una destinazione appetibile è ancora lunga e in salita. Anche se, a suo dire, oggi sarebbe un buon momento per investire, sia in nuove infrastrutture, sia nel riammodernare quanto già esiste. È ciò che per fortuna in parte già avviene, se appena si guardano un po’ da vicino i nostri alberghi.

Ma c’è qualcosa ancora che manca, che stenta a farsi largo: la cultura dell’accoglienza e con essa la convinzione tra i giovani che lavorare nel turismo possa essere scelta solida, di prospettiva. C’è solo una professione che sta avendo un rinnovato appael (sin troppo) tra i giovani, sull’onda dei vari reality tipo Master chef: quella del cuoco. Per il resto poco si muove.

Si riuscisse a incrementare il numero di ragazzi nati e cresciuti qui e disposti a impegnarsi nei variegati mestieri legati al settore turistico, anche l’accoglienza ne beneficerebbe. Sappiamo che sempre di più l’ospite che giunge dalla Svizzera interna o dagli altri Paesi, europei e non, cerca la genuinità e l’identità che definiscono questo strano e bellissimo Cantone posto a sud della catena alpina. E chi può... servire su un piatto d’argento questo nostro essere ticinesi, di cultura latina, ma di formazione made in Switzerland, se non chi è nato e cresciuto qui?

In un momento in cui si fa un gran parlare di “Prima i Nostri” sarebbe bello nel turismo essere sempre più “nostri” e arrivare se possibile anche “prima”. Per non perdere le occasioni.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg