Home > Mondo

61,5 milioni di tedeschi chiamati al voto

23.09.2017 - aggiornato: 25.09.2017 - 10:12

Si vota domenica. Dopo gli ultimi comizi Angela Merkel e Lukas Schulz possono tirare un sospiro di sollievo. Alcuni sondaggi vedono accorciarsi le distanze tra i due candidati.

© Wikipedia

La Germania domani vota e oggi, fatti gli ultimi comizi, Angela Merkel e Martin Schulz avranno tirato un sospiro di sollievo. Perché la campagna elettorale "noiosa" ha comunque messo a dura prova i due candidati cancellieri. Lei sfinita dai fischi dei populisti, che hanno provato a sopraffarla ad ogni uscita, Bild drammatizzando un po' la descrive "stanca e sola". Lui dai sondaggi, che lo hanno messo costantemente al muro.

E dai risultati che arriveranno a partire dalle 18, ci si aspetta una batosta per entrambi, anche se la cancelliera viene data per vincente. Mentre si teme l'esplosione della destra oltranzista di Alternative fuer Deutschland. Che dopo aver cambiato il panorama politico del Paese, potrà agire in parlamento, addirittura da terza forza e magari guidando l'opposizione.

È comunque chiaro che la partita per il futuro governo sia in mano ai piccoli partiti. Ago della bilancia potrebbero essere i liberali, pronti a un trionfale ritorno al Bundestag con Christian Lindner, e forse addirittura al governo, (neppure la formazione nero-gialla è esclusa). E molto importante sarà anche l'esito dei Verdi: il duo Oezdemir Goering-Eckardt è in ballo per una possibile coalizione giamaica. Infine, sarà interessante anche il risultato della Linke di Sahra Wagenknecht: nessuno ha mai escluso, finora, una soluzione - assai poco probabile - rosso-rosso-verde. E la fantasia di tutti si è scatenata, negli ultimi giorni, pur di evitare una nuova edizione della Grosse-Koalition. 

"Grazie a tutti del sostegno. Comunque vada è stata una campagna meravigliosa", ha detto Schulz, che ad Aquisgrana, nel primo pomeriggio, ha potuto parlare di nuovo il suo dialetto, darsi a giochetti campanilisti, e abbracciare pubblicamente sua moglie Inge, come "atipico" gesto finale. Merkel, a Greifswald, ha dovuto faticare un po' di più: accettando una scommessa con la cittadina del nord, ha indossato una giacca fosforescente e rianimato una bambola gonfiabile. Goliardia alemanna, non tutto si deve capire per forza. Prima di questa ennesima prova ("avrei dovuto essere più in forma per una cosa del genere davanti alla stampa internazionale, ma lo farò lo stesso ...", ha detto la poveretta, piegandosi sulle ginocchia sul palco) ha servito il caffè agli scrutinatori di uno dei seggi a Ruegen. Domani voterà a Berlino alle 14.30, e poi si recherà alla Konrad Adenauer Haus, per la festa post-voto. Schulz vota nella sua Wuerselen, alle 10, e poi rientra a Berlino, alla Willy-Brandt Haus.

Un sondaggio Emnid ha visto accorciare le distanze fra i due a 13 punti: Merkel avrebbe il 45% delle preferenze, Schulz il 32. I partiti per cui si potrà votare domani fino alle 18 sono 42, ma solo sei entreranno in parlamento, superando la soglia del 5%. Due in più del 2013. 

Stando ai sondaggi, la Cdu-Csu è data come vincente con consensi fra il 34 e il 36%, ma comunque lontani dal 41,5% del 2013; l'Spd, fra il 21 e il 22%, in forte svantaggio, è lontana anche dal risultato dell'ultima volta, del 25,7%; Afd sarebbe fra l'11 e il 13%, col vento in poppa, anche se si pensa che quattro anni fa mancarono la soglia e presero il 4,7%; la Linke, fra il 9,5 e l'11%, meglio del 2013 quando prese l'8,6%; i Liberali fra il 9 e il 9,5%, potrebbero avere un ottimo risultato, rispetto al 4,8% di quattro anni fa, che li fece scivolare fuori dal Bundestag; i Verdi, fra il 7 e l'8%, sarebbero in una sorta di stallo, dal momento che la volta scorsa presero l'8,4%.

L'esito delle elezioni è insomma ben più interessante di quello che hanno profetizzato in tanti. Per Merkel, probabilmente al suo quarto mandato, la vita non sarà affatto più semplice: sulla scena internazionale dovrà fare da contrappeso a Donald Trump e Vladimir Putin, ha scritto oggi il Telegraph. Mentre la squadra sarà decisiva per la futura collaborazione in Europa.

(Ats)

 

Mondo

Cittadinanza per l'eroe del Mali

Premiato l'uomo che si è arrampicato al quarto piano di un palazzo di Parigi per salvare un bambino.

Mondo

Charlotte e George paggetti alle nozze reali

I figli del principe William e Kate affiancheranno il principe Harry e Meghan nella cerimonia del loro matrimonio sabato 19 maggio. Con loro altre 5 damigelle e 3 paggi.

Mondo

Dopo 139 anni, inviato l'ultimo telegramma

In Francia Orange ha messo fine a questo servizio di comunicazione, ormai superato dall'arrivo delle nuove tecnologie. Nel mese di aprile ne sono stati inviati 1'382. …

Mondo

Morto il ragno più anziano al mondo

Si tratta di una femmina di Gaius villous, di ben 43 anni, scoperta nel 1974 nell'Australia sud-occidentale. L'esemplare è morto... per una puntura di vespa.

Mondo

Svelato il nome del terzo royal baby

Louis Arthur Charles. È questo il nome del terzo figlio di William e Kate nato il 23 aprile. Da oggi ha dunque il titolo di  "Sua Altezza Reale il …

Mondo

L'isola che chiude per rifarsi il lifting

Da oggi la famosa isola di Boracay non sarà più accessibile ai turisti per 6 mesi, durante i quali si aggiusteranno le infrastrutture e soprattutto il sistema …

Mondo

Dopo 30 anni rispunta un Chagall rubato

Il dipinto "Otello e Desdemona" del 1911 era stato sottratto nel 1988 dalla casa di una coppia di New York; ora è stato recuperato grazie alle indicazioni …

Mondo

Svezia o Svizzera? Anche i grandi sbagliano

Al debutto dell'azienda svedese Spotify in borsa, sulla sede di New York è stata erroneamente issata la bandiera svizzera. Errore che non è passato …

Mondo

Il deserto del Sahara avanza

La superficie dell'area desertica è aumentata del 10% negli ultimi 100 anni. Ma potrebbe non essere l'unico.

Mondo

Turismo incivile a Venezia

Sarebbero svizzeri i due turisti che hanno ballato nudi nel campo di San Giacometto. Il gesto dei due giovani in preda ai fumi dell'alcol è stato filmato e …

Mondo

Stazione spaziale cinese disintegrata

Una palla di fuoco nella notte e il satellite di Pechino s'è distrutto durante il rientro. Allarme rientrato, i frammenti sono caduti nel Pacifico

Mondo

Addio a Linda Brown, la paladina dei diritti

Si è spenta in Kansan a 76 anni. Nel 1954 il suo caso portò a una sentenza della Corte suprema degli Stati Uniti che abolì la segregazione razziale nelle …

Mondo

Il più giovane capo al mondo è a San Marino

Dal 1. aprile la Repubblica di San Marino viene guidata, come Capitano Reggente, da un ragazzo di 27 anni, Matteo Ciacci, nato il 5 maggio del 1990. 

Mondo

Addio a Sudan, la sua specie è ora a rischio

(LE FOTO) È morto l'ultimo rinoceronte bianco settentrionale maschio, che viveva nella riserva di Ol Pejeta Conservancy in Kenya; ora rimangono solo due femmine …

Mondo

Acqua alta da record a Venezia

La punta massima di marea sul medio mare ha raggiunto i 110 cm: un'altezza non usuale in questo periodo dell'anno. 

Mondo

Addio a Hubert de Givenchy

Il celebre stilista, mito della Haute Couture, si è spento a 91 anni. È noto per aver lanciato l'omonima maison e aver vestito attrici come Audrey Hepburn.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg