Home > Mondo

Come controllare 12mila radicalizzati?

21.04.2017 - aggiornato: 22.04.2017 - 13:05

È questo da mesi il dilemma degli 007 francesi. Gli schedati a rischio jihad potrebbero passare all'azione da un momento all'altro. L'attacco di venerdì è l'ennesima prova.

© EPA

Il dilemma degli 007 francesi è ormai da mesi come controllare i 12.000 radicalizzati che rischiano di passare all'azione da un momento all'altro. Sono i famosi "fichés S", gli schedati a rischio jihad, per i quali la ricetta di Marine Le Pen di chiudere le frontiere non servirebbe. Nel caso di Karim Cheurfi, il killer degli Champs-Elysees, il procuratore François Molins ha spiegato che non era neppure un "S", non avendo mai dato segnali esterni di vicinanza con il fondamentalismo.

"È impossibile controllare i movimenti di 12.000 sospetti - spiega all'ANSA una fonte vicina al ministero dell'Interno francese - l'unica strada sarebbe quella di intervenire quando queste persone si muovono per procurarsi armi. A questo punto entrano in contatto con la criminalità organizzata e diventano tracciabili". Non è stato così per Cheurfi, il quale non era schedato come radicalizzato ma "era conosciuto dai servizi" in quanto più volte incriminato per reati che avevano sempre in comune il suo odio per la polizia e gli uomini in divisa.

Proprio da questo aspetto - militari, gendarmi e poliziotti nel mirino della jihad - emerge una prima svolta nella strategia dei terroristi islamici: dalle stragi di commando che colpivano indiscriminatamente la popolazione, come il 13 novembre di Parigi o il 14 luglio di Nizza, si è passati (nel caso degli attacchi del Louvre, di Orly e degli Champs-Elysees) ad un target militare, o comunque in divisa. 

"Il bersaglio, negli ultimi attentati, è diventato lo stato francese - spiega un inquirente - possibilmente in luoghi simbolici, il Louvre, l'aeroporto, gli Champs-Elysées". Infine, i killer: sul terreno non più "menti" come fu Abaaoud per il 13 novembre, e neppure "martiri" con grande ispirazione religiosa, ma dei "borderline" come l'uomo con i machete al Louvre, l'aggressore di Orly che passa in azione daubriaco e dopo essere stato fermato a un posto di blocco, e Karim Cheurfi, più volte segnalato per il profilo psichiatrico a rischio e il suo odio maniacale per i "flics".

(Ats)

Mondo

Messico: i morti sono oltre 90

Ancora provvisorio il bilancio delle vittime del sisma

Mondo

È morto Gastone Moschin

L'attore italiano ha partecipato a molti film tra cui Amici Miei, il secondo capitolo de Il Padrino e Milano Calibro 9. 

Mondo

Treno deraglia in India, 4 morti

Sei carrozze sono uscite dai binari nello Stato settentrionale di Uttar Pradesh. Il bilancio delle vittime potrebbe peggiorare dato che ci sono anche 50 feriti.

Mondo

Malala ammessa a Oxford

L'attivista pakistana, premio Nobel per la Pace 2014, ha annunciato che studierà politica, filosofia ed economia.

Mondo

Melbourne è la città più vivibile al mondo

La seconda città più popolosa dell'Australia riceve il prestigioso riconosciemnto per il settimo anno consecitivo. Vienna al secondo posto.

Mondo

Addio al padre della nouvelle cuisine

È morto a 88 anni Christian Millau, fondatore in Francia delle guide ai ristoranti Gault & Millau.

Mondo

Brasile, si vota l'impeachment

Mercoledì il Parlamento del Brasile voterà sull'incriminazione del presidente Michel Temer.
Mondo

È morta Jeanne Moreau

Icona della Nouvelle Vague, l'attrice francese è stata ritrovata questa mattina senza vita nella sua casa di Parigi. Aveva 89 anni.

Mondo

Un iceberg gigante è partito dall'Antartide

È grande quanto la Liguria e il suo peso si aggirerebbe attorno ai 1000 miliardi di tonnellate. 

Mondo

Nuove sanzioni a Pyongyang

Ma la Corea del Nord continua i lavori per il suo arsenale nucleare.

Mondo

Un meteorite nei cieli del nord Italia

Il frammento di roccia, raggiungendo l'atmosfera terrestre, ha illuminato la notte, lasciando dietro di sé una scia verdastra e, secondo alcuni, anche dei …

Mondo

In 600mila alla Parata degli immortali

(LE FOTO) Record di presenze alla marcia di Mosca in cui cittadini sfilano con i ritratti dei parenti che hanno combattuto la seconda guerra mondiale. Presente anche Putin.

Mondo

Autostrade italiane: sciopero dei casellanti

Da lunedì sera alle 22.00 fino a martedì alle 22.00, possibili disagi.

Mondo

È morto Cino Tortorella

L'ex mago Zurlì, che per tanti anni ha legato il proprio volto e la propria attività allo Zecchino d'oro, a giugno avrebbe compiuto 90 anni. 

Mondo

Gli scozzesi legati al Regno Unito

Brutto colpo per la Sturgeon e il suo referendum. Il 57% degli scozzesi non vorrebbe infatti l'indipendenza e intanto cresce anche il loro '"euroscetticismo …

Mondo

Il Cairo, rinvenute due statue egizie

La prima raffigura il Faraone Ramses. La seconda Seti II. Entrambi i manufatti sono stati ritrovati in un quartiere popolare della capitale egiziana. 

Accesso e-GdP

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg