Home > Mondo

Doppio attacco a Teheran

07.06.2017 - aggiornato: 09.06.2017 - 16:09

(LE FOTO) Preso di mira il Parlamento iraniano e il mausoleo di Khomeini. L'Isis ha rivendicato gli attacchi. Il numero delle vittime è salito a 12 e 42 feriti, oltre a 7 terroristi uccisi.

© EPA/HOSSEIN MERSADI
© Dal sito Jamaran.ir
© Fars News Agency, Omid Vahabzadeh via AP
© AP Photo/Ebrahim Noroozi
© Foto da twitter
© KEYSTONE/Heike Pietsch

Dopo la sparatoria avvenuta stamane all'interno del Parlamento iraniano, la situazione all'interno del Parlamento iraniano è sotto controllo e l'attacco ha causato danni minori di quelli previsti, grazie alle forze di sicurezza "pienamente in grado di gestire gli aggressori codardi". Lo ha detto il presidente del Parlamento iraniano, Ali Larijani, che oggi ha presieduto una seduta a porte chiuse mentre all'esterno dell'aula si svolgeva l'attacco terroristico. Per Larijani "l'attacco dimostra che i terroristi hanno l'Iran come obiettivo" perché "l'Iran è un hub attivo ed efficace nella lotta al terrorismo".

Gli assalitori entrati in azione sarebbero stati quattro, riferisce l'agenzia di stampa Irna. Gli uomini imbracciavano Kalashnikov e armi Colt, come ha riferito all'Irna un parlamentare, Qolam-Ali Jafarzadeh Imenabadi. Uno degli uomini si è fatto saltare in aria: lo riporta in un tweet il gruppo del media curdo Rudaw. Secondo altri media internazionali l'esplosione è avvenuta al quinto piano dell'edificio Le teste di cuoio iraniane hanno circondato il Parlamento di Teheran, riportano i media internazionali. I media statali riportano che elicotteri della polizia sorvolano il palazzo del Parlamento e che all'interno dell'edificio tutte le linee telefoniche cellulari sono state disattivate. Precedentemente l'agenzia Tasnim aveva riferito che uno degli assalitori del Parlamento iraniano, il Majlis, era riuscito a lasciare l'edificio e stava sparando in strada. È di 12 morti e 42 feriti il bilancio ufficiale delle vittime, lo hanno reso noto le autorità sanitarie iraniane precisando che molti dei feriti, ricoverati in quattro ospedali della capitale, sono in gravi condizioni.

"Morte agli Stati Uniti, abbasso gli Stati Uniti": questo lo slogan gridato all'unisono dai deputati iraniani presenti nel Parlamento nazionale, durante l'attacco terroristico nell'edificio. Lo riferiscono i media iraniani. I deputati si trovano nell'aula generale, un ampio emiciclo dove si svolgono le sessioni generali che è stata intanto blindata dalle forze dell'ordine. I terroristi sono riusciti a penetrare in altre ali dell'ampia struttura.

Spari anche al Mausoleo Khomeini

Una sparatoria è avvenuta stamattina anche al mausoleo dedicato all'Ayatollah Khomeini a Teheran, provocando alcuni feriti, secondo quanto riferito dall'agenzia di stampa semiufficiale Tasnim. Sono quattro, incluso un attentatore suicida, i terroristi che hanno attaccato oggi il monumento, riporta la tv statale iraniana. Gli aggressori hanno sparato sulla folla all'interno del monumento ferendo un numero imprecisato di persone: lo riferisce Press tv. Secondo l'emittente due aggressori sono stati arrestati e un terzo si è fatto saltare in aria. Un secondo terrorista kamikaze si è fatto esplodere al mausoleo Khomeini a Teheran: lo riporta in un tweet il gruppo dei media curdo Rudaw.

La rivendicazione dell'Isis

L'Isis ha rivendicato gli attacchi terroristici al Parlamento di Teheran e al mausoleo Khomeini: lo riporta l'agenzia di stampa austriaca Apa che cita la Fars.
La rivendicazione dell'Isis è giunta attraverso l'agenzia Amaq, il canale ufficiale di propaganda del sedicente Stato islamico.

Sessione di emergenza del Consiglio di sicurezza

Una sessione di emergenza del Consiglio di sicurezza della Provincia di Teheran è stata convocata con urgenza per esaminare la situazione dopo gli attacchi terroristici di questa mattina a Teheran. Lo ha riferito il ministro dell'Interno iraniano, Abdolreza Rahmani Fazli.

(Red/Ats)

Mondo

Cittadinanza per l'eroe del Mali

Premiato l'uomo che si è arrampicato al quarto piano di un palazzo di Parigi per salvare un bambino.

Mondo

Charlotte e George paggetti alle nozze reali

I figli del principe William e Kate affiancheranno il principe Harry e Meghan nella cerimonia del loro matrimonio sabato 19 maggio. Con loro altre 5 damigelle e 3 paggi.

Mondo

Dopo 139 anni, inviato l'ultimo telegramma

In Francia Orange ha messo fine a questo servizio di comunicazione, ormai superato dall'arrivo delle nuove tecnologie. Nel mese di aprile ne sono stati inviati 1'382. …

Mondo

Morto il ragno più anziano al mondo

Si tratta di una femmina di Gaius villous, di ben 43 anni, scoperta nel 1974 nell'Australia sud-occidentale. L'esemplare è morto... per una puntura di vespa.

Mondo

Svelato il nome del terzo royal baby

Louis Arthur Charles. È questo il nome del terzo figlio di William e Kate nato il 23 aprile. Da oggi ha dunque il titolo di  "Sua Altezza Reale il …

Mondo

L'isola che chiude per rifarsi il lifting

Da oggi la famosa isola di Boracay non sarà più accessibile ai turisti per 6 mesi, durante i quali si aggiusteranno le infrastrutture e soprattutto il sistema …

Mondo

Dopo 30 anni rispunta un Chagall rubato

Il dipinto "Otello e Desdemona" del 1911 era stato sottratto nel 1988 dalla casa di una coppia di New York; ora è stato recuperato grazie alle indicazioni …

Mondo

Svezia o Svizzera? Anche i grandi sbagliano

Al debutto dell'azienda svedese Spotify in borsa, sulla sede di New York è stata erroneamente issata la bandiera svizzera. Errore che non è passato …

Mondo

Il deserto del Sahara avanza

La superficie dell'area desertica è aumentata del 10% negli ultimi 100 anni. Ma potrebbe non essere l'unico.

Mondo

Turismo incivile a Venezia

Sarebbero svizzeri i due turisti che hanno ballato nudi nel campo di San Giacometto. Il gesto dei due giovani in preda ai fumi dell'alcol è stato filmato e …

Mondo

Stazione spaziale cinese disintegrata

Una palla di fuoco nella notte e il satellite di Pechino s'è distrutto durante il rientro. Allarme rientrato, i frammenti sono caduti nel Pacifico

Mondo

Addio a Linda Brown, la paladina dei diritti

Si è spenta in Kansan a 76 anni. Nel 1954 il suo caso portò a una sentenza della Corte suprema degli Stati Uniti che abolì la segregazione razziale nelle …

Mondo

Il più giovane capo al mondo è a San Marino

Dal 1. aprile la Repubblica di San Marino viene guidata, come Capitano Reggente, da un ragazzo di 27 anni, Matteo Ciacci, nato il 5 maggio del 1990. 

Mondo

Addio a Sudan, la sua specie è ora a rischio

(LE FOTO) È morto l'ultimo rinoceronte bianco settentrionale maschio, che viveva nella riserva di Ol Pejeta Conservancy in Kenya; ora rimangono solo due femmine …

Mondo

Acqua alta da record a Venezia

La punta massima di marea sul medio mare ha raggiunto i 110 cm: un'altezza non usuale in questo periodo dell'anno. 

Mondo

Addio a Hubert de Givenchy

Il celebre stilista, mito della Haute Couture, si è spento a 91 anni. È noto per aver lanciato l'omonima maison e aver vestito attrici come Audrey Hepburn.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg