Home > Mondo

In Irlanda vince il "sì" alle nozze gay

23.05.2015 - aggiornato: 23.05.2015 - 20:07

Sconfitta per i sostenitori della famiglia "tradizionale": con il 62,1% dei sì e il 37,9% dei no, in Irlanda passa il referendum popolare che modifica la Costituzione irlandese, permettendo alle coppie omosessuali di sposarsi legalmente. Una vittoria del sì che ora solleva molti quesiti, in particolare sulla tutela dei minori. 

(foto AP)

In Irlanda il 62,1% della popolazione ha votato sì nel referendum sull'introduzione delle nozze gay. I no sono stati il 37,9%. È quanto emerge dalla proclamazione finale al termine dello spoglio in tutte le circoscrizioni dell'Irlanda. I voti complessivi in favore dei matrimoni gay sono stati 1.201.607, mentre quelli contrari 734.300. L'affluenza a livello nazionale è stata del 60,5%.

Molti gli interrogativi

In Irlanda le coppie omosessuali potranno dunque sposarsi legalmente, sollevando ora molti interrogativi sulla protezione dei minori. La vittoria del sì equipara infatti le unioni omosessuali ai matrimoni, includendoli all’interno dell’articolo 41 della Costituzione, ma come scritto sull'edizione cartacea del GdP di venerdì 22 maggio, ad esempio la magistratura e il Parlamento sarebbero obbligati a estendere alle unioni gay la radicata convinzione che vige oggi per le coppie eterosessuali, in base alla quale il benessere del bambino è massimo quando è cresciuto con un padre e una madre, preferibilmente sposati.

Ma una seconda ulteriore conseguenza è legata alla fecondazione artificiale e alla maternità surrogata. La vittoria dei sì infatti lega le mani al Parlamento e alla magistratura nel caso in cui una coppia gay si trovi a rivendicare il diritto di procreare. Una coppia di uomini non può generare un bambino, ma può pattuire un accordo con una madre surrogata.

Il conflitto che si creerà è il seguente: le coppie sposate hanno il diritto di procreare; le coppie sposate includono anche due uomini gay, che possono procreare solo grazie alla maternità surrogata; dunque una norma che vieta o limita un contratto del genere sarebbe incostituzionale perché impedirebbe alla coppia di procreare con gli unici mezzi che ha a disposizione. 

Come si è arrivati al "sì"

"Rispetto per gli elettori irlandesi" ma insieme "tristezza": è la reazione al risultato del referendum irlandese sulle nozze tra persone dello stesso sesso dei comitati "Sì alla famiglia", che riuniscono associazioni cattoliche ed evangeliche contrarie al riconoscimento delle unioni omosessuali. "Certamente - ragiona il sociologo torinese Massimo Introvigne, presidente di "Sì alla famiglia" interpellato dall'Ansa - ha pesato sul voto la tristissima vicenda dei preti pedofili, che ha tolto autorevolezza alla voce della Chiesa irlandese. Papa Benedetto XVI aveva indicato la strada: no al negazionismo di fronte a fatti che definiva vergognosi e per cui chiedeva scusa, ma no anche a un'interpretazione subalterna ai modelli dominanti. È mancata la capacità di evitare il negazionismo e ammettere le colpe, nello stesso tempo elaborando un'interpretazione della tragedia dei preti pedofili che mostrasse le sue radici in un clima morale e in una teologia relativiste e permissive".

Quanto alla sostanza del referendum, il sociologo nota come "l'esito è stato pesantemente condizionato dalla decisione del governo di introdurre nel gennaio 2015 la legge che consente alle coppie omosessuali l'adozione di bambini senza alcuna limitazione. L'argomento più forte di chi si opponeva in Irlanda al matrimonio omosessuale era "attenzione che se passa il matrimonio arriva anche l'adozione", e all'adozione la maggioranza degli irlandesi era contraria. Introducendo l'adozione prima del referendum, governo e parlamento hanno svuotato la consultazione di gran parte della sua sostanza". 

(red.)

Mondo

Il castello con 6'500 proprietari

L'operazione di crowdfounding per salvare la struttura ha raccolto 500mila euro. Ogni donatore è diventato in questo modo non solo azionista, ma anche co- …

Mondo

È morto Johnny Hallyday

Il più popolare musicista di Francia combatteva da tempo contro un tumore ai polmoni. Nonostante la malattia mantenne l'impegno di cantare in tournée l' …

Mondo

Germania: si torna al passato?

Il presidente Steinmeier convoca i capi dei partiti giovedì prossimo e spinge perché torni la Grosse Koalition tra CDU e SPD.

Mondo

Sopravvive all'Olocausto, a 102 anni incontra il nipote

Il resto della famiglia era stato deportato dal ghetto. Per decenni è stato convinto che fossero morti tutti, invece suo fratello si era salvato e aveva avuto un …

Mondo

A 280 km/h invece di 120

È successo a Neuenburg, in Germania, a 30 km dal confine svizzero, e il pirata della strada è un 18enne domicilato a Basilea Città. 

Mondo

È morto Malcom Young

È stato il chitarrista e fondatore, assieme ad Angus, degli AC/DC, noto gruppo musicale  …

Mondo

In beneficenza la Lamborghini del Papa

L'auto consegnata a Francesco dai vertici della casa automobilistica verrà battuta all'asta e il ricavato andrà a favore della realizzazione di tre …

Mondo

Da sogno a realtà: i veri supereroi

(FOTO E VIDEO) Il fotografo Josh Rossi ha donato superpoteri a sei bambini con gravi malattie e disabilità: "Sono le nostre debolezze che ci rendono forti".

Mondo

Bill Gates e la città smart nel deserto

Il "papà" di Microsoft avrebbe investito quasi 80 milioni di dollari per un'area in Arizona con l'obiettivo di costruire una cittadina, Belmont, basata …

Mondo

Il terzo "royal baby" atteso per aprile

Lo ha annunciato Kensington Palace, sottolineando che i duchi di Cambridge sono molto felici per la nuova maternità. Kate intanto continua a soffrire per le nausee.

Mondo

Addio ad Aldo Biscardi

Il noto giornalista sportivo italiano, che aveva creato la trasmissione "Il processo del lunedì", è scomparso a quasi 87 anni. Era ricoverato da qualche …

Mondo

Frida, il labrador simbolo di speranza

In Messico è una celebrità: ha 7 anni e lavora accanto ai soccorritori per ritrovare persone rimaste intrappolate sotto le macerie. Ha salvato finora 52 vite.

Mondo

È morto Gastone Moschin

L'attore italiano ha partecipato a molti film tra cui Amici Miei, il secondo capitolo de Il Padrino e Milano Calibro 9. 

Mondo

Treno deraglia in India, 4 morti

Sei carrozze sono uscite dai binari nello Stato settentrionale di Uttar Pradesh. Il bilancio delle vittime potrebbe peggiorare dato che ci sono anche 50 feriti.

Mondo

Malala ammessa a Oxford

L'attivista pakistana, premio Nobel per la Pace 2014, ha annunciato che studierà politica, filosofia ed economia.

Mondo

Melbourne è la città più vivibile al mondo

La seconda città più popolosa dell'Australia riceve il prestigioso riconosciemnto per il settimo anno consecitivo. Vienna al secondo posto.

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_concorso_presepi_2017.jpg

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg