Home > Mondo

Monaco: sparatoria in un centro commerciale

22.07.2016 - aggiornato: 23.07.2016 - 08:16

Strage nel quartiere Moosach, perpetrata da un commando composto pare da tre uomini. Nove persone sono morte. Forse suicida uno degli attentatori.

Alcuni colpi di armi da fuoco sono stati esplosi, poco prima delle 18, nel centro commerciale 'Olympia' di Monaco di Baviera, nel quartiere Moosach, la zona che ospitò il villaggio delle Olimpiadi del 1972. Ci sono diversi feriti e otto persone sono state uccise, ha confermato la polizia, e c'è anche un nono morto, che sarebbe stato un partecipante all'attentato.

Secondo quanto riferito da alcuni testimoni, un uomo armato ha fatto irruzione nel centro commerciale e ha aperto il fuoco, pare partendo da un fast food all'interno del grande magazzino, come confermerebbe anche un video diffuso dai principali network internazionali. Chi ha sparato avrebbe preso di mira anche dei bambini. Alla fine almeno un attentatore sarebbe fuggito in direzione della metro. Ma secondo la polizia il commando sarebbe stato composto da più di una persona e sarebbero almeno tre gli sparatori, anche se finora non ci sarebbero stati dei fermi.

 

Dichiarato lo stato d'emergenza
È in corso un'operazione di polizia anche nel centro di Monaco, forse per cercare di catturare i fuggitivi, per la quale sono state mobilitate anche le forze speciali tedesche. Il commando si sarebbe dato alla fuga proprio con i mezzi pubblici, che però sono stati interrotti dalle autorità. Ciò nondimeno sarebbero state chiuse le autostrade a nord di Monaco e sarebbero stati rafforzati i controlli alle frontiere con l'Austria e la Repubblica Ceca. In Germania è stato dichiarato lo stato d'emergenza.

 

Un attentatore si è suicidato
Uno degli attentatori si sarebbe suicidato, pare sparandosi in testa e lo stesso o un altro di loro avrebbe urlato "io sono tedesco" e degli improperi di stampo xenofobo.

 

Incerta la matrice dell'attentato
In un video, stando al canale tedesco n24, si vedrebbe addirittura uno degli attentatori, appostato sul tetto del centro commerciale, che viene insultato da un passante e il pesante scambio di battute, in cui lo sparatore accennerebbe a dei suoi problemi psichiatrici ed economici, sarebbe avvenuto in dialetto bavarese. Perciò parrebbe prematuro parlare di un attentato perpetrato da terroristici islamici - benché sul web siano fioccati subito i commenti di giubilo dei simpatizzanti dell'ISIS - anche in considerazione del fatto che oggi cadono i cinque anni dalla strage di Utoya e di Oslo ad opera del nazionalista norvegese Anders Behring Brevik, che causò la morte di 77 persone.

(GPA)

Mondo

Cittadinanza per l'eroe del Mali

Premiato l'uomo che si è arrampicato al quarto piano di un palazzo di Parigi per salvare un bambino.

Mondo

Charlotte e George paggetti alle nozze reali

I figli del principe William e Kate affiancheranno il principe Harry e Meghan nella cerimonia del loro matrimonio sabato 19 maggio. Con loro altre 5 damigelle e 3 paggi.

Mondo

Dopo 139 anni, inviato l'ultimo telegramma

In Francia Orange ha messo fine a questo servizio di comunicazione, ormai superato dall'arrivo delle nuove tecnologie. Nel mese di aprile ne sono stati inviati 1'382. …

Mondo

Morto il ragno più anziano al mondo

Si tratta di una femmina di Gaius villous, di ben 43 anni, scoperta nel 1974 nell'Australia sud-occidentale. L'esemplare è morto... per una puntura di vespa.

Mondo

Svelato il nome del terzo royal baby

Louis Arthur Charles. È questo il nome del terzo figlio di William e Kate nato il 23 aprile. Da oggi ha dunque il titolo di  "Sua Altezza Reale il …

Mondo

L'isola che chiude per rifarsi il lifting

Da oggi la famosa isola di Boracay non sarà più accessibile ai turisti per 6 mesi, durante i quali si aggiusteranno le infrastrutture e soprattutto il sistema …

Mondo

Dopo 30 anni rispunta un Chagall rubato

Il dipinto "Otello e Desdemona" del 1911 era stato sottratto nel 1988 dalla casa di una coppia di New York; ora è stato recuperato grazie alle indicazioni …

Mondo

Svezia o Svizzera? Anche i grandi sbagliano

Al debutto dell'azienda svedese Spotify in borsa, sulla sede di New York è stata erroneamente issata la bandiera svizzera. Errore che non è passato …

Mondo

Il deserto del Sahara avanza

La superficie dell'area desertica è aumentata del 10% negli ultimi 100 anni. Ma potrebbe non essere l'unico.

Mondo

Turismo incivile a Venezia

Sarebbero svizzeri i due turisti che hanno ballato nudi nel campo di San Giacometto. Il gesto dei due giovani in preda ai fumi dell'alcol è stato filmato e …

Mondo

Stazione spaziale cinese disintegrata

Una palla di fuoco nella notte e il satellite di Pechino s'è distrutto durante il rientro. Allarme rientrato, i frammenti sono caduti nel Pacifico

Mondo

Addio a Linda Brown, la paladina dei diritti

Si è spenta in Kansan a 76 anni. Nel 1954 il suo caso portò a una sentenza della Corte suprema degli Stati Uniti che abolì la segregazione razziale nelle …

Mondo

Il più giovane capo al mondo è a San Marino

Dal 1. aprile la Repubblica di San Marino viene guidata, come Capitano Reggente, da un ragazzo di 27 anni, Matteo Ciacci, nato il 5 maggio del 1990. 

Mondo

Addio a Sudan, la sua specie è ora a rischio

(LE FOTO) È morto l'ultimo rinoceronte bianco settentrionale maschio, che viveva nella riserva di Ol Pejeta Conservancy in Kenya; ora rimangono solo due femmine …

Mondo

Acqua alta da record a Venezia

La punta massima di marea sul medio mare ha raggiunto i 110 cm: un'altezza non usuale in questo periodo dell'anno. 

Mondo

Addio a Hubert de Givenchy

Il celebre stilista, mito della Haute Couture, si è spento a 91 anni. È noto per aver lanciato l'omonima maison e aver vestito attrici come Audrey Hepburn.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg