Home > Mondo

Parte Expo, la giornata inaugurale

01.05.2015 - aggiornato: 02.05.2015 - 09:12

Alle 12 l'inagurazione ufficiale. L'intervento in diretta tv del Papa: «L'Expo sia occasione di un cambiamento di metalità». Alle 14.15 ha aperto il Padiglione Svizzero.

EPA/STEFANO PORTA

L'esibilizione delle Frecce Tricolore per l'inaugurazione di Expo. (AP Photo/Antonio Calanni)

Foto EPA

Il premier italiano Matteo Renzi ha inaugurato la fiera internazionale. EPA/STEFANO PORTA

Aperti i cancelli, dopo 7 anni di attesa, è cominciata l’Esposizione Universale. Alle 12 l’inaugurazione ufficiale con il primo ministro italiano Matteo Renzi, il commissario Expo Giuseppe Sala e il sindaco di Milano Pisapia.

La festa è iniziata ieri sera con il concerto in piazza Duomo, successo per l'esibizione di Bocelli e attesa per l’accensione dell’Albero della Vita, simbolo di Expo. La giornata inaugurale continuerà oggi, prima nei padiglioni e poi in serata alla Scala.

Non mancano le contestazioni dopo i tumulti di ieri. Un presidio a sorpresa dei gruppi No-Expo è in corso davanti ai tornelli dell’ingresso Fiorenza.

 

noexpo5_vm.jpg

 

Stanno manifestando pacificamente giovani dei centri sociali e del Movimento No-Expo May Day, mostrando uno striscione sul quale compare la scritta "Il Belpaese delle opportunità, un Expo di mafia cemento e precarietà". Il gruppo, una trentina di persone, all'urlo "No Expo, no Expo", è controllato a distanza dalle forze dell'ordine italiane.

Dal canto suo, il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, come primo gesto ufficiale per l'apertura , ha voluto portare la solidarietà della città di Milano al Nepal. Pisapia ha incontrato il commissario del padiglione, Amit Ratnasahkya: "Vi porto la solidarietà del nostro Paese - ha detto -. Vi sono vicino. Tornerò presto a trovarvi. Il sindaco di Milano per qualsiasi cosa c'è".

 

Il commento dell'Arcivescovo di Milano Angelo Scola

"Milano è sempre più una metropoli europea, ma non ha ancora preso consapevolezza di esserlo. L'Expo che si apre oggi può essere un'occasione per farlo". Lo dice a Repubblica il cardinale Angelo Scola, arcivescovo di Milano.

"Dal punto di vista sociale e culturale Milano ha una doppia faccia. Ci sono, disseminate per tutto il tessuto urbano, situazioni di forte emarginazione che contrastano pesantemente con la modernità di uno skyline sempre più proiettato nel futuro", spiega. 

"La storia milanese con la sua proverbiale generosità e la capacità di tessere un intreccio straordinario tra famiglia, lavoro e impegno sociale non è venuta meno con il sopraggiungere della crisi e di questi grandi cambiamenti antropologici. A Milano l'associazionismo, il volontariato, la capacità di spendersi per gli altri sono vivi. E il valore della città si manifesta anche nell'eccellenza delle sue università e delle sue numerose istituzioni culturali, artistiche e musicali. Milano, insomma, è sempre più una metropoli, anche se non ha ancora la piena consapevolezza di esserlo".

"Mi auguro che l'Expo non sia soltanto una grande fiera di prodotti e tecniche agroalimentari, e che emergano i contenuti, che sono stupendi e si prestano benissimo alla riscoperta dell'anima di Milano. Se sapremo interloquire a questo livello con i visitatori l'Expo lascerà un'eredità culturale di notevole valore". 

 

Save the Children, malnutrizione per 200 milioni di bimbi

La malnutrizione è concausa di morte ogni anno di tre milioni di bambini con meno di 5 anni. Lo segnala Save the children in apertura dell'Expo 2015che è presente con un padiglione all'interno della manifestazione.

"Sono 200 milioni i bambini nel mondo affetti da una qualche forma di malnutrizione. Garantire a questi bambini e alle loro famiglie il diritto al cibo è una sfida che si può vincere ed Expo 2015 sarà un'occasione importante per portare al centro dell'attenzione questo tema", ha detto Valerio Neri, Direttore Generale di Save the Children.

Il padiglione di Save the Children verrà inaugurato ufficialmente martedì 5 maggio alla presenza di partner e istituzioni, con le performance artistiche del Maestro Giovanni Allevi e dell'attrice Anna Foglietta. Al padiglione sarà operativo Villaggio Save the Children che ospita istallazioni interattive, attraverso cui sarà possibile vivere esperienze sensoriali che permettono di identificarsi con la vita di un bambino nato e vissuto in contesti di povertà o emergenza. 

 

 

 

Ecco il programma di oggi

 

 

albero-expo_vs.jpg

Ore 10: Apertura dei cancelli 

 

La prima visitatrice da Como e i VIP

Arriva da Como la prima visitatrice che alle 10.00 ha varcato i tornelli dell'ingresso ovest dell'Expo 2015. Si chiama Marilena Basciani ed ha acquistato il biglietto una settimana fa nella sua città. "Sono molto emozionata - ha detto - vengo da qui vicino e sono molto interessata. Vado subito a vedere il padiglione del Giappone".

Mentre iniziano ad arrivare i primi ospiti vip all'inaugurazione dell'Expo universale di Milano, alcuni operai sono ancora al lavoro in un paio di padiglioni. Fra i primi ad arrivare Carla Fracci, Demetrio Albertini, il cardinale Gianfranco Ravasi, Giorgio Armani e il presidente del Coni Giovanni Malagò. Davanti al padiglione dell'Iran, dove sono accatastati alcuni materiali, gli operai sono impegnati a portare via gli ultimi detriti del cantiere.

 

Contrattempi e imprevisti: una persona sui binari e attacco hacker

Alla vigilia e poco prima dell'apertura ufficiale dei cancelli, due episodi hanno occupato l'azienda dei trasporti milanese (Atm) e la società che gestisce l'esposizione universale: stamane, verso le 9.40, una persona è scesa sui binari della metropolitana 1, la Rossa, alla stazione di Rovereto alla periferia di Milano.
Per sicurezza l'Atm ha immediatamente tolto l'alimentazione per sei minuti su tutto il percorso il tempo necessario per far risalire sulla banchina la persona. Quindi tutto è ripartito e la situazione è tornata subito regolare.

La scorsa notte invece il gruppo Anonymous ha tentato di bloccare il sito web di Expo per la vendita dei biglietti. Lo ha confermato stamane la società Expo, precisando che l'attacco è durato pochi minuti e che la piattaforma di sicurezza "ha retto". "Il sito di vendita o line funziona regolarmente" ha precisato Expo.

 

 

 

3_11_vs.jpg

Ore 11.30: Cerimonia inaugurale all'Open Air Theatre con "preshow" di Claudia Gerini e e Marco Maccarini. Interventi degli "Ambassador".

 

 

Un minuto di minuto silenzio per vittime in Nepal
 

Un minuto di silenzio per le vittime del terremoto del 25 aprile in Nepal: così, subito dopo i saluti, è iniziata la cerimonia di inaugurazione di Expo 2015.
Dal canto suo, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni afferma che "si apre una vetrina. Sta a noi saper sfruttare tutte le opportunità contenute" in essa. 

"Vogliamo che questi 20 milioni che arrivano in questi sei mesi tornino negli anni a venire perché si innamorino delle nostre bellezze, dei nostri luoghi, delle nostre bontà gastronomiche", aggiunge Maroni. "Questo l'obiettivo per Expo e sono sicuro che lo raggiungeremo" conclude.

 

 

 

 

papa-primo_piano_vs.jpg

Ore 12.30: Intervento in diretta con collegamento video di Papa Francesco

 

 

Il saluto del Papa: "L'Expo sia aoccasione di un cambiamento di metalità"

 

"​Dacci oggi il nostro pane quotidiano": con questa invocazione si è aperto il messaggio che il Papa ha voluto inviare in diretta dal Vaticano nella giornata inaugurale dell'Expo. "Vorrei che ogni persona che oggi visiterà l'Expo possa percepire la presenza di quei volti nascosti, i volti degli uomini e delle donne che hanno fame, e che si ammalano e muoiono con una alimentazione troppo carente o nociva".

"Il paradosso dell'abbondanza persiste ancora: anche l'Expo fa parte in qualche modo di questo paradosso se obbedisce alla cultura dello spreco e non contribuisce a un modello sostenibile". "Facciamo che questo Expo sia l'occasione di un cambiamentro di mentalità".

"Tra i volti nascosti ci sono i ricercatori nelle scienze alimentari: che questa esperienza permetta agli studiosi, ai commercianti, di sentirsi coinvolti in un grande progetto di solidarietà, nel rispetto degli uomini e dell'ambiente naturale". E' una grande sfida: smettere di abusare del giardini che Dio ci ha affidato, perché tutti possano mangiare dei frutti di questo giardino. E' una grande sfida: smettere di abusare del giardini che Dio ci ha affidato, perché tutti possano mangiare dei frutti di questo giardino". "

"Tutto parte da lì: dalla percezione dei volti. Non dimentico i volti di tutti i lavoratori che hanno faticato per l'Expo, specialmente i più nascosti, che grazie a Expo hanno potuto portare a casa il pane. Che nessuno sia privato di questa dignità e che nessun pane sia frutto di un lavoro indegno dell'uomo". "Dio ci dona la vera energia per la vita, l'amore per condividere il pane quotidiano. E che non manchi il pane e la dignità del lavoro o ogni uomo e donna".

 

 

 

 

04660490_preview_vs.jpg

Ore 13: Inaugurazione ufficiale di Expo con Renzi, Sala, Piasapia, Maroni e Nagy 

 

Renzi, sei mesi per vincere la scommessa

 

"Non ci credevano in tanti, grazie al sudore dei lavoratori e delle lavoratrici l'Expo è realtà. Non è ancora scommessa vinta, abbiamo sei mesi per vincerla". Così il premier italiano Matteo Renzi nel suo intervento alla cerimonia inaugurale di Expo 2015.

Renzi ha espresso tutto l'orgoglio per il lavoro fatto dal nostro paese sull'Expo, "orgoglio per quanto fatto fino ad ora e per quanto si farà nei prossimi sei mesi". 
"È come se l'Italia abbracciasse il Mondo, anche se ora non è facile con il Mediterraneo diventato un "cimitero", con tutti i problemi in Africa, nei Balcani e nell'oriente dell'Europa. E soprattutto con la minaccia globale del terrorismo che "tenta di minare i motivi del nostro stare insieme", ha affermato il premier italiano parlando alla cerimonia di apertura, a Milano, dell'Expo 2015.

Il presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi è stato il primo a firmare la Carta di Milano, il protocollo sull'alimentazione che potranno firmare tutti i visitatori di Expo. Renzi lo ha firmato sul palco poco prima di dichiarare "ufficialmente aperta Expo Milano 2015" e che sul cielo sull'Open Air Théâtre passassero le Frecce Tricolori.

 

 

 

 

 

001529754001530030_preview_vs.jpg

Ore 13: Spettacolo delle Frecce Tricolore

 

 

 

 

paex29_preview_vs.jpg

Ore 14.15: Apertura del Padiglione svizzero di Expo

 

 

L'inaugurazione del padiglione svizzero

Con una superficie di 4432 metri quadrati, il complesso presenterà una grande piattaforma aperta con quattro torri visibili da lontano, riempite di prodotti alimentari: caffè, mele, sale e acqua. Nei prossimi sei mesi sono attesi allo spazio elvetico tre milioni di visitatori, pari a 16'000 persone al giorno.

Le torri sono riempite con 2 milioni di pacchetti di sale, 2,5 milioni di pacchetti di caffè, 350'000 bicchieri d'acqua e 420'000 sacchetti contenenti rondelle di mele.

 

tipress_266305_preview_vm.jpg

 

I visitatori accedono alle torri attraverso gli ascensori e, una volta arrivati in cima, possono servirsi dei prodotti. Man mano che le torri si svuotano le piattaforme su cui poggiano si abbassano, modificando la struttura del Padiglione. Il progressivo svuotamento delle torri è registrato in tempo reale e può essere seguito anche sui media sociali.

Con queste torri i visitatori sono invitati a scoprire la Svizzera, la diversità dei prodotti e i valori, che sono alla base del successo del modello elvetico. Il messaggio è chiaro: offrire lo spunto per una riflessione sulla disponibilità degli alimenti nel mondo e sullo sviluppo sostenibile lungo tutta la filiera alimentare. I visitatori potranno portare con sé o consumare la quantità di prodotti che desiderano. Saranno il comportamento e la responsabilità personale di ognuno a stabilire quanto resterà per chi viene dopo e per quanto tempo.

Il tema dell'esposizione universale che ha preso il via oggi è "Nutrire il pianeta, energia per la vita".

 

 

 

 

 

milanoduom_2390772_preview_vs.jpg

Ore 18: Suonano le campane di tutte le chiese di Milano, iniziando dal Duomo

 

 

 

 

scalka_vs.jpg

Ore 20: La "Turandot" alla Scala chiude la giornata

 

 

Articoli correlati

Il Padiglione svizzero ha aperto le sue torri

«Dietro la parola "fame" milioni di volti»

Polemiche sugli accrediti, la tv svizzera rinuncia

Concerto inaugurale Expo, oltre 20 mila in piazza

No-Expo, sale la tensione a Milano

 

Mondo

Il terzo "royal baby" atteso per aprile

Lo ha annunciato Kensington Palace, sottolineando che i duchi di Cambridge sono molto felici per la nuova maternità. Kate intanto continua a soffrire per le nausee.

Mondo

Addio ad Aldo Biscardi

Il noto giornalita sportivo italiano, che aveva creato la trasmissione "Il processo del lunedì", è scomparso a quasi 87 anni. Era ricoverato da qualche …

Mondo

Frida, il labrador simbolo di speranza

In Messico è una celebrità: ha 7 anni e lavora accanto ai soccorritori per ritrovare persone rimaste intrappolate sotto le macerie. Ha salvato finora 52 vite.

Mondo

Messico: i morti sono oltre 90

Ancora provvisorio il bilancio delle vittime del sisma

Mondo

È morto Gastone Moschin

L'attore italiano ha partecipato a molti film tra cui Amici Miei, il secondo capitolo de Il Padrino e Milano Calibro 9. 

Mondo

Treno deraglia in India, 4 morti

Sei carrozze sono uscite dai binari nello Stato settentrionale di Uttar Pradesh. Il bilancio delle vittime potrebbe peggiorare dato che ci sono anche 50 feriti.

Mondo

Malala ammessa a Oxford

L'attivista pakistana, premio Nobel per la Pace 2014, ha annunciato che studierà politica, filosofia ed economia.

Mondo

Melbourne è la città più vivibile al mondo

La seconda città più popolosa dell'Australia riceve il prestigioso riconosciemnto per il settimo anno consecitivo. Vienna al secondo posto.

Mondo

Addio al padre della nouvelle cuisine

È morto a 88 anni Christian Millau, fondatore in Francia delle guide ai ristoranti Gault & Millau.

Mondo

Brasile, si vota l'impeachment

Mercoledì il Parlamento del Brasile voterà sull'incriminazione del presidente Michel Temer.
Mondo

È morta Jeanne Moreau

Icona della Nouvelle Vague, l'attrice francese è stata ritrovata questa mattina senza vita nella sua casa di Parigi. Aveva 89 anni.

Mondo

Un iceberg gigante è partito dall'Antartide

È grande quanto la Liguria e il suo peso si aggirerebbe attorno ai 1000 miliardi di tonnellate. 

Mondo

Nuove sanzioni a Pyongyang

Ma la Corea del Nord continua i lavori per il suo arsenale nucleare.

Mondo

Un meteorite nei cieli del nord Italia

Il frammento di roccia, raggiungendo l'atmosfera terrestre, ha illuminato la notte, lasciando dietro di sé una scia verdastra e, secondo alcuni, anche dei …

Mondo

In 600mila alla Parata degli immortali

(LE FOTO) Record di presenze alla marcia di Mosca in cui cittadini sfilano con i ritratti dei parenti che hanno combattuto la seconda guerra mondiale. Presente anche Putin.

Mondo

Autostrade italiane: sciopero dei casellanti

Da lunedì sera alle 22.00 fino a martedì alle 22.00, possibili disagi.

Accesso e-GdP

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg