Home > Mondo

Portogallo, il bilancio sale a 63 morti

19.06.2017 - aggiornato: 19.06.2017 - 20:17

Il presidente della Lega dei Pompieri portoghesi ha annunciato la morte di un vigile del fuoco che ieri era stato ricoverato in condizioni gravi.

© Foto Keystone

Sale a 63 morti il bilancio del violento incendio che ha colpito il Portogallo centrale.
Il presidente della Lega dei Pompieri portoghesi ha annunciato la morte di un vigile del fuoco che ieri era stato ricoverato in condizioni gravi. E' aumentato anche il numero dei feriti, che ora sono 135.
Si poteva evitare l'inferno di Pedrogao Grande?
È l'interrogativo che si pone il Portogallo, all'indomani della tragedia che ha colpito la tranquilla e boschiva zona rurale a est di Leiria, vittima del più grave disastro della storia recente del paese.
Le fiamme intanto continuano ad avanzare, spinte dai venti violenti, dalle alte temperature e dalla vegetazione secca dopo settimane senza pioggia. Il cocktail micidiale che ha causato la notte da apocalisse vissuta dalla gente di Pedrogao. 
La situazione è stata definita "preoccupante" dal comandante della protezione civile Elisio Oliveira. L'incendio si è esteso alle province di Castelo Branco e Coimbra. Altri quattro grandi fuochi si sono accesi nel Portogallo centrale. Sono state chiuse due autostrade e tre strade statali e 2.200 pompieri lottano contro i 6 incendi con 685 mezzi a terra e 10 aerei. I Canadair hanno difficoltà però a operare per la immensa nuvola di fumo che sovrasta Pedrogao.

Il Portogallo è in lutto per tre giorni. Le bandiere ovunque sono a mezz'asta. Il presidente Marcelo Rebelo de Sousa in un messaggio alla nazione ha ammesso che il disastro di Pedrogao solleva "interrogativi che ci angustiano", ma ha invitato a lasciarli da parte per concentrarsi per ora sulla lotta contro le fiamme e l'aiuto alle vittime.
Dopo il trauma iniziale, il paese si interroga. Il quotidiano Publico citando diversi specialisti scrive che era possibile evitare una tragedia di tali dimensioni, con più prevenzione e una più attenta gestione del disastro. C'è stata la mancata chiusura tempestiva delle strade minacciate dall'incendio che progrediva a velocità prodigiosa, l'assenza di 'zone sicure' per accogliere i civili in fuga: 47 persone sono morte carbonizzate sulle strade della zona mentre fuggivano, 30 solo sulla 'strada della morte', la Statale 236. Una sopravvissuta ha raccontato che era stato un gendarme a farle prendere la 236. "E' sicura". Invece era quasi una condanna a morte. La donna si è salvata per miracolo lasciando l'auto in fiamme e saltando su quella di una sconosciuta.
L'associazione ambientalista Quercus, la prima del paese, ha denunciato "gli errori nella gestione delle foreste e nelle decisioni politiche" del governo attuale e di quelli precedenti, criticando le piantagioni su larga scala degli eucalipti, più vulnerabili al fuoco, le lacune nella prevenzione dei grandi incendi che ogni anno devastano il paese, coperto di fitte foreste e esposto ai forti venti dell'Oceano. Il piano di prevenzione approvato in marzo è tuttora lettera morta. Ma è vero che il Portogallo esce da anni di durissima crisi e di misure 'lacrime e sangue' che hanno ridotto all'osso tutti le spese pubbliche, anche quelle per la prevenzione degli incendi.

(Red/Ats)

Mondo

Charlotte e George paggetti alle nozze reali

I figli del principe William e Kate affiancheranno il principe Harry e Meghan nella cerimonia del loro matrimonio sabato 19 maggio. Con loro altre 5 damigelle e 3 paggi.

Mondo

Dopo 139 anni, inviato l'ultimo telegramma

In Francia Orange ha messo fine a questo servizio di comunicazione, ormai superato dall'arrivo delle nuove tecnologie. Nel mese di aprile ne sono stati inviati 1'382. …

Mondo

Morto il ragno più anziano al mondo

Si tratta di una femmina di Gaius villous, di ben 43 anni, scoperta nel 1974 nell'Australia sud-occidentale. L'esemplare è morto... per una puntura di vespa.

Mondo

Svelato il nome del terzo royal baby

Louis Arthur Charles. È questo il nome del terzo figlio di William e Kate nato il 23 aprile. Da oggi ha dunque il titolo di  "Sua Altezza Reale il …

Mondo

L'isola che chiude per rifarsi il lifting

Da oggi la famosa isola di Boracay non sarà più accessibile ai turisti per 6 mesi, durante i quali si aggiusteranno le infrastrutture e soprattutto il sistema …

Mondo

Dopo 30 anni rispunta un Chagall rubato

Il dipinto "Otello e Desdemona" del 1911 era stato sottratto nel 1988 dalla casa di una coppia di New York; ora è stato recuperato grazie alle indicazioni …

Mondo

Svezia o Svizzera? Anche i grandi sbagliano

Al debutto dell'azienda svedese Spotify in borsa, sulla sede di New York è stata erroneamente issata la bandiera svizzera. Errore che non è passato …

Mondo

Il deserto del Sahara avanza

La superficie dell'area desertica è aumentata del 10% negli ultimi 100 anni. Ma potrebbe non essere l'unico.

Mondo

Turismo incivile a Venezia

Sarebbero svizzeri i due turisti che hanno ballato nudi nel campo di San Giacometto. Il gesto dei due giovani in preda ai fumi dell'alcol è stato filmato e …

Mondo

Stazione spaziale cinese disintegrata

Una palla di fuoco nella notte e il satellite di Pechino s'è distrutto durante il rientro. Allarme rientrato, i frammenti sono caduti nel Pacifico

Mondo

Addio a Linda Brown, la paladina dei diritti

Si è spenta in Kansan a 76 anni. Nel 1954 il suo caso portò a una sentenza della Corte suprema degli Stati Uniti che abolì la segregazione razziale nelle …

Mondo

Il più giovane capo al mondo è a San Marino

Dal 1. aprile la Repubblica di San Marino viene guidata, come Capitano Reggente, da un ragazzo di 27 anni, Matteo Ciacci, nato il 5 maggio del 1990. 

Mondo

Addio a Sudan, la sua specie è ora a rischio

(LE FOTO) È morto l'ultimo rinoceronte bianco settentrionale maschio, che viveva nella riserva di Ol Pejeta Conservancy in Kenya; ora rimangono solo due femmine …

Mondo

Acqua alta da record a Venezia

La punta massima di marea sul medio mare ha raggiunto i 110 cm: un'altezza non usuale in questo periodo dell'anno. 

Mondo

Addio a Hubert de Givenchy

Il celebre stilista, mito della Haute Couture, si è spento a 91 anni. È noto per aver lanciato l'omonima maison e aver vestito attrici come Audrey Hepburn.

Mondo

Asta da record per la "musa d'oro" di Picasso

Il quadro "Femme au béret età la robe quadrillée", ispirato a Marie-Thérèse Walter, è stato battuto a Sothebys's per …

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg