Home > Mondo

"Sì" della Corte al "Muslim Ban"

05.12.2017 - aggiornato: 05.12.2017 - 10:17

Importante vittoria per Donald Trump in merito alla sua decisione di imporre restrizioni per l'ingresso negli USA a cittadini di 6 Paesi a maggioranza musulmana.

© AP Photo/Susan Walsh

Donald Trump incassa una vittoria con la decisione della Corte Suprema di consentire la piena applicazione del cosiddetto 'bando', ovvero le restrizioni per l'ingresso negli Usa imposte a cittadini di sei paesi a maggioranza musulmana e che l'amministrazione Trump ha presentato lo scorso settembre nella sua terza versione dopo una serie di sfide legali.

Ed è la prima volta che la massima corte - interpellata in più fasi - consente l'applicazione piena della misura, questo nonostante vi siano alcuni ricorsi pendenti in diversi tribunali del Paese. Non un dettaglio dato l'iter contrastato del provvedimento e la frustrazione manifestata a più riprese dallo stesso presidente che della 'sicurezza alla frontiera' ha fatto suo manifesto, sia nella lotta al terrorismo sia alla criminalità. 

Ma proprio il 'bando' era stato il suo esordio tanto clamoroso quanto controverso, quando a gennaio aveva firmato un ordine esecutivo che bandiva dall'ingresso negli Usa i cittadini di sette paesi a maggioranza musulmana e sospendeva l'accoglienza per i rifugiati. 

Proteste e ricorsi

Immediate le proteste ma anche i ricorsi legali, di fronte ai quali l'amministrazione si era trovata costretta a presentare una seconda versione rivista del provvedimento, a marzo. Quindi un via libera 'parziale' da parte della Corte Suprema in giugno, che ha imposto di stilare una terza versione del 'bando', che interessa i cittadini di sei paesi a maggioranza musulmana -Chad, Iran, Libia, Somalia, Siria e Yemen- e che oggi la Corte Suprema consenta venga pienamente applicato. La decisione è stata presa a maggioranza, con il parere contrario di due giudici, Ruth Bader Ginsburg e Sonia Sotomayor.

Così la vittoria giunge particolarmente gradita per il presidente Donald Trump, come a rafforzare una ondata di ottimismo per il vento che sembra adesso soffiare a suo favore, a partire dalla riforma fiscale che si avvia a un nuovo esame prima di diventare legge offrendo la prospettiva della sua prima vera vittoria legislativa e passando per la forte speranza della vittoria in Alabama - si vota il 12 dicembre nell'elezione speciale per sostituire Jeff Sessions nominato da Trump ministro della Giustizia - nonostante il candidato repubblicano Roy Moore sia stato travolto da accuse di molestie sessuali. 

Trump oggi gli ha confermato il suo sostegno con un endorsement ufficiale con una telefonata, per incoraggiare Moore nella sua corsa, conversazione confermata dalla Casa Bianca e durante la quale il presidente non si sarebbe risparmiato, esortando: "Battili tutti, Roy!".

(Ats)

Mondo

Cittadinanza per l'eroe del Mali

Premiato l'uomo che si è arrampicato al quarto piano di un palazzo di Parigi per salvare un bambino.

Mondo

Charlotte e George paggetti alle nozze reali

I figli del principe William e Kate affiancheranno il principe Harry e Meghan nella cerimonia del loro matrimonio sabato 19 maggio. Con loro altre 5 damigelle e 3 paggi.

Mondo

Dopo 139 anni, inviato l'ultimo telegramma

In Francia Orange ha messo fine a questo servizio di comunicazione, ormai superato dall'arrivo delle nuove tecnologie. Nel mese di aprile ne sono stati inviati 1'382. …

Mondo

Morto il ragno più anziano al mondo

Si tratta di una femmina di Gaius villous, di ben 43 anni, scoperta nel 1974 nell'Australia sud-occidentale. L'esemplare è morto... per una puntura di vespa.

Mondo

Svelato il nome del terzo royal baby

Louis Arthur Charles. È questo il nome del terzo figlio di William e Kate nato il 23 aprile. Da oggi ha dunque il titolo di  "Sua Altezza Reale il …

Mondo

L'isola che chiude per rifarsi il lifting

Da oggi la famosa isola di Boracay non sarà più accessibile ai turisti per 6 mesi, durante i quali si aggiusteranno le infrastrutture e soprattutto il sistema …

Mondo

Dopo 30 anni rispunta un Chagall rubato

Il dipinto "Otello e Desdemona" del 1911 era stato sottratto nel 1988 dalla casa di una coppia di New York; ora è stato recuperato grazie alle indicazioni …

Mondo

Svezia o Svizzera? Anche i grandi sbagliano

Al debutto dell'azienda svedese Spotify in borsa, sulla sede di New York è stata erroneamente issata la bandiera svizzera. Errore che non è passato …

Mondo

Il deserto del Sahara avanza

La superficie dell'area desertica è aumentata del 10% negli ultimi 100 anni. Ma potrebbe non essere l'unico.

Mondo

Turismo incivile a Venezia

Sarebbero svizzeri i due turisti che hanno ballato nudi nel campo di San Giacometto. Il gesto dei due giovani in preda ai fumi dell'alcol è stato filmato e …

Mondo

Stazione spaziale cinese disintegrata

Una palla di fuoco nella notte e il satellite di Pechino s'è distrutto durante il rientro. Allarme rientrato, i frammenti sono caduti nel Pacifico

Mondo

Addio a Linda Brown, la paladina dei diritti

Si è spenta in Kansan a 76 anni. Nel 1954 il suo caso portò a una sentenza della Corte suprema degli Stati Uniti che abolì la segregazione razziale nelle …

Mondo

Il più giovane capo al mondo è a San Marino

Dal 1. aprile la Repubblica di San Marino viene guidata, come Capitano Reggente, da un ragazzo di 27 anni, Matteo Ciacci, nato il 5 maggio del 1990. 

Mondo

Addio a Sudan, la sua specie è ora a rischio

(LE FOTO) È morto l'ultimo rinoceronte bianco settentrionale maschio, che viveva nella riserva di Ol Pejeta Conservancy in Kenya; ora rimangono solo due femmine …

Mondo

Acqua alta da record a Venezia

La punta massima di marea sul medio mare ha raggiunto i 110 cm: un'altezza non usuale in questo periodo dell'anno. 

Mondo

Addio a Hubert de Givenchy

Il celebre stilista, mito della Haute Couture, si è spento a 91 anni. È noto per aver lanciato l'omonima maison e aver vestito attrici come Audrey Hepburn.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg